Cambia la prospettiva Home Raccomandata

19 Giu, 2011

Acqua, adesso una sola gestione pubblica provinciale

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

Si cambia. Con i due referendum sull’acqua, gli italiani hanno detto basta alle politiche liberiste sull’acqua. Ora possiamo azzerare un percorso che ha condotto, in due decenni, ad una speculazione senza precedenti su un bene comune, con enormi aumenti delle bollette e nessun incremento degli investimenti. Qual era la situazione prima dei referendum? Fin dal ‘97 (Legge Galli) il finanziamento del servizio idrico doveva avvenire con il principio del “full recovery cost”: investimenti sulle reti e gli impianti caricati sulle bollette e non sulla fiscalità generale, capitale investito remunerato in tariffa. Tutti i partiti, a destra e sinistra, sostenevano che i Comuni non hanno soldi per gli investimenti, i privati si: li avrebbero anticipati in cambio di un ritorno certo con le bollette.

Da allora i Comuni, dalle casse prosciugate, hanno ceduto la gestione dei servizi ai privati o trasformato le società di gestione pubbliche in s.p.a. miste pubblico-privato (enti di diritto privato). E’ accaduto anche a Ferrara nel 2004 con la trasformazione di Agea in s.p.a. e la sua svendita ad Hera (amministrazione Sateriale-Tagliani).

Ora possiamo cambiare. I due referendum hanno abrogato sia l’obbligo di cedere i servizi ai privati, che la remunerazione del capitale investito. Gli italiani hanno detto basta ai profitti realizzati con l’acqua. Per Ferrara ciò costituisce un’occasione irripetibile ed irrinunciabile per dare una svolta alla gestione del servizio idrico, renderlo pubblico e al tempo stesso ristrutturare l’assetto industriale esistente. L’art. 23-bis del D.L. 112/2008 (obbligo alla cessione del servizio ai privati) è caduto sotto la scure del referendum abrogativo, dunque i Comuni possono in via ordinaria affidare il servizio “in house”, senza gara, a società a capitale interamente pubblico, che realizzino per gli enti proprietari la parte preponderante della propria attività.

Il Cadf di Codigoro ha tali requisiti (è di proprietà dei Comuni al 100%), Hera no (azienda a capitale misto pubblico-privato). Alla fine del 2012 scade il contratto di servizio idrico di Hera ed è pertanto possibile unificare la gestione in una sola azienda (il Cadf), per tutta la provincia e senza gara. Si può altresì trasferire la proprietà delle reti e degli impianti provinciali (oggi in Acosea, Cadf e Comuni) in un’unica società patrimoniale (Acosea o Cadf). Questa è la sfida per la classe dirigente del nostro territorio e non le attuali politiche conservative ed Hera-dipendenti.

Valentino Tavolazzi

Consigliere comunale Progetto per Ferrara

Movimento 5 Stelle

  • robby p

    Quindi fino alla fine del 2012 ci tocchera’ continuare ad essere derubati da HERA!!!

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese