Cambia la prospettiva Home Raccomandata

18 Ott, 2009

Agea reti, ”scelta ben ponderata”

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

Pubblicata da estense.com

di Francesco Portaluppi

1701196Il Consigliere Tavolazzi critica il conferimento ad Hera dell’attuale 60% delle reti del gas in cambio di azioni di Hera stessa. Ma gli argomenti che porta sono tutti molto opinabili e spesso anche lontani dal vero. Egli sostiene che il valore delle reti di Agea è “enormemente più elevato” di quanto stabilito dal perito indipendente, nominato dal Tribunale di Bologna come prevede la legge. Di ciò naturalmente non ha alcuna prova, mentre sparge sospetti e illazioni sulle capacità e sull’onestà del perito in questione (ma se davvero fosse così non si capisce perché non si sia rivolto al Tribunale di Bologna).

 

 Sostiene poi che “l’eccellente cash flow di Agea Reti… consentirebbe investimenti”, ma non è vero visto che tutto il cash flow generato è integralmente riassorbito dalle passività latenti (manutenzione e investimenti non ancora ammortizzati), e sarà abbondantemente superato dalle spese per il rifacimento di 19 km di reti Agea prescritto recentemente dall’Autorità del Gas. Anche considerando la necessità di detrarre il pagamento di €900.000 di tasse (di fatto verosimilmente bilanciato già dai dividendi delle azioni acquisite), non si può dimenticare che il risultato netto dell’operazione sarà comunque positivo visto che la plusvalenza patrimoniale sarà di circa tre milioni ed il beneficio economico al 2014 di più di due milioni. Infine, il leader di PpF pare suggerire che l’operazione in questione penalizzerebbe la concorrenza assegnando al gestore anche la proprietà delle reti. Ma basti osservare che anche le reti telefoniche sono di proprietà di uno dei gestori (Telecom), eppure quello è uno dei pochi settori italiani dove c’è concorrenza effettiva.

La verità è che l’operazione è certamente vantaggiosa: il Comune si libera della onerosità delle reti senza alterare le possibilità di concorrenza per il servizio gas e continuando ad incassare il canone di concessione dal distributore; future diminuzioni del canone di affitto di equilibrio (pressoché inevitabili allo scadere degli attuali oneri finanziari, a salvaguardia delle bollette dei cittadini) non potranno incidere sulle casse del Comune; un patrimonio indisponibile (le reti del gas) viene scambiato con un patrimonio disponibile (anche se per metà vincolato per un triennio) che genera oltretutto dividendi, denaro assolutamente prezioso per le casse comunali, visti i tempi.

 Francesco Portaluppi, consigliere comunale PD

  • Roberto Zambelli

    Avete presente la pubblicità di Hera in TV? Portaluppi non deve aver capitoooo: la Telecom è l’emblema della “concorrenza a/e-ffettiva”!!!!!!!!!!!!!!!
    Notate che questo è anche il Bersani’s pensiero, il PD’s pensiero, il Marattin’s pensiero.
    E’ un vero peccato che, essendo diventati già da un po’ filo americani e aver promosso Obama ad emblema della sinistra mondiale, quelli del PD vogliano anche sbolognarci che qui da noi esiste il libero mercato-utile-al-cittadino senza aver neppure idea di come si faccia a copiare un fondamentale come quello. Come si possa contrastare il monopolio di un qualsiasi tipo, così come solo gli americani sembrano saper fare solo ed unicamente a casa loro per monopolizzare il mondo, non è di sicuro attitudine che competa a questo tipo di progressisti.
    Quelli del PD sono i parvenu del San PIL, del libero mercato fasullo, della Santa Telecom, di San Hera, di San Qualche Banca, di San Lega Cooperative etc. etc., tutte entità queste che, come noto, lavorano per noi cittadini e per il nostro futuro (da pezzenti e diseredati anche della politica). E’ un vero peccato, inoltre, che queste Holding, che queste S.p.A. di solito finiscano per creare debiti colossali trasformati poi, non si sa come, in debito pubblico fatto bellamente ricadere sulla collettività oltre che in quota economica anche in quota ad una mancata efficienza e possibilità reale di sviluppo del sistema Italia.
    Tutto questo avviene in un momento in cui la politica dovrebbe avere il massimo controllo proprio su questi aspetti e dovrebbe incominciare ad applicare concetti di economia a crescita zero, di economia della mutualità a livello globale proprio a partire dai comportamenti locali.
    Avete mai sentito uno del PD discutere in merito a queste problematiche? Io non ne ho evidenza, anzi, il loro massimo exComunismo-Socialismo è quello di aver promosso il cittadino a consumatore come se questo solo cambio di status fosse portatore di uguaglianza e annullatore di ogni disparità sociale.
    Faccio onestamente fatica ad intravedere anche un solo motivo per cui un cittadino con capacità di autonomo pensiero dovrebbe andare a votare per le primarie di questo buco nero del PDnulla i cui esponenti, in funzione di questo econo-mistic pensiero stanno svendendo, insieme alla loro dignità, le nostre mutande.
    Per quanto riguarda la svendita ad Hera S.p.a delle reti Gas, il Portaluppi farebbe bene a convincersi che i numeri di questa operazione non si prestano alle interpretazioni ieheratiche da lui proposte, ad uso e consumo del popolo, da lui considerato evidentemente, bue.

  • Giuseppe

    Mi sembra un’analisi un pò confusa che non sta in piedi,
    secondo me non è farina di Portaluppi, penso che abbia interpretato male e/o non capito una velina che gli hanno passato, da loro funziona così, non entrare nel merito e sposare tutto quello che passa il convento.

  • Luigi

    “Ma basti osservare che anche le reti telefoniche sono di proprietà di uno dei gestori (Telecom), eppure quello è uno dei pochi settori italiani dove c’è concorrenza effettiva.”

    Ma sta scherzando o è serio?

    Le infrastrutture devono rimanere ai cittadini.

    Le hanno pagate i nostri nonni e genitori pagando le tasse e lavorando sodo, anche i nonni ed i genitori di Portaluppi, anche se sembra che non se ne ricordi, e si dovrebbe vergognare a concordare sulla svendita, ad un costo ridicolo, di proprietà dei cittadini ad una SPA che fa di tutto tranne che i nostri interessi.

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese