Cambia la prospettiva Home Raccomandata

10 Ott, 2009

Assistenza anziani, il giudice dà ragione ai parenti

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

Articolo pubblicato da estense.com

Le Rsa non possono pretendere le rette dai famigliari

42-15238235Ai primi posti di una teorica graduatoria delle difficoltà del vivere quotidiano che le famiglie denunciano, si trovano certamente i costi economici dell’assistenza dei propri familiari anziani o disabili gravi, ricoverati in strutture protette. Come si sa, i Comuni “invitano” i parenti degli ospiti a sottoscrivere l’impegno di rimborsare le spese di ricovero e, sulla base di tale impegno, provvedono poi ad emettere fattura.

In passato, Confconsumatori approfondì la questione, su richiesta di alcune famiglie, arrivando alla conclusione che la normativa in vigore non consente all’ente erogatore del servizio assistenziale di ripetere le somme spese per l’assistenza.

La sentenza risale allo scorso maggio ma costituisce un “precedente” importante per altri casi al vaglio del giudice civile.

E a dare ragione all’associazione ci ha pensato il tribunale di Ferrara, risolvendo una controversia sorta fra il Centro Servizi alla Persona del Comune di Ferrara e la figlia di un’anziana signora ricoverata in una Residenza Sanitarie Assistenziali (RSA), cui era stato ingiunto il pagamento della retta di ricovero. E ciò sulla base di una dichiarazione scritta con la quale la donna si era impegnata al pagamento della retta mensile.

Il giudice ha ritenuto che la norma che disciplina la materia non fa venir meno l’obbligo previsto dall’art. 433 del Codice civile a carico dei soggetti indicati (coniuge, figli, genitori…) di prestare gli alimenti in favore del parente che versa in stato di bisogno e non è in grado di provvedere al proprio mantenimento; e che l’ente erogatore del servizio assistenziale non può agire nei confronti dei membri del nucleo familiare del ricoverato per la prestazione sociale agevolata.

Per il tribunale di Ferrara, in altre parole, il fatto che il parente dell’anziano (in questo caso, la figlia dell’anziana ricoverata) sia tenuto agli alimenti, non consente all’ente pubblico di agire nei confronti dei parenti.

Il tribunale ha, inoltre, stabilito che quando al parente viene imposta la sottoscrizione dell’impegno a versare in proprio la retta, come spesso accade e come si era verificato in questo caso, vale quanto già disposto dalla Cassazione, che si pronunciò equiparando tale impegno a una promessa unilaterale, che perde efficacia in seguito al recesso di chi ha assunto l’obbligo.

E proprio questo, per il giudice di Ferrara, avrebbe dovuto fare la figlia della signora ricoverata: recedere, inviando una formale disdetta

estense.com

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese