Cambia la prospettiva Home Raccomandata

27 Set, 2011

Balestra del PD usa il web per insultare

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

Enrico Balestra, consigliere comunale del Pd e presidente provinciale Uisp, intervenendo nel blog di Progetto per Ferrara (http://www.progettoperferrara.org/il-pd-blinda-il-presidente-del-consiglio-0922.html#comment-3168), in merito alla proposta di modifica dello statuto avanzata dal nostro consigliere Valentino Tavolazzi, ha così commentato l’iniziativa: “..la cambia in corsa (ndr la proposta) con un’appendice che solo un ingegnere metecatto (ndr è scritto così!) e dirigista può concepire”. Gli insulti di Balestra non meritano commenti: da soli bastano al lettore per valutare la consistenza di chi li ha proferiti e, spiace per il Pd, l’acume del partito che lo ha scelto come rappresentante.

 

Progetto per Ferrara

Movimento 5 Stelle   

  • Enrico

    😀
    Valentino, d’ora in poi ti chiamerò “coda di paglia”!
    Ho parlato di un “ingegnere mentecatto e dirigista” ma non capisco come tu possa averci letto un riferimento a te! 😀
    Comunque non so se lo sai ma mentecatto non strettamente è un’offesa, significa instabile di mente.
    Se volevo dire “stupido” dicevo “stupido”… non l’ho fatto e non lo farò non credo ci sia una questione di stupidità, ANZI! la proposta finale è scientifica e puntuale nella sua meschinità (ed inutilità)…
    Comunque vorrei capire la tua logica:
    tu puoi darmi pacifico e sereno del “delirante”, della “carne da macello”, del “servo della casta”, puoi dirmi che sono da “asilo” e poi però se ci si mette al tuo livello -in effetti piuttosto basso- ti riduci a questi comunicati?
    Se lo facessi io mi diresti che sono ridicolo e… AVRESTI RAGIONE!! 😀
    Diavolo Valentino, sei davvero alla frutta!
    😛
    PS: il fatto che io sia il presidente della UISP cosa c’entra?
    non riesci proprio a non farne una questione “personale”, vero?
    Forse allora avrebbe potuto avere un senso una eventuale definizione di “instabile di mente” riferita alla tua persona?

  • PpF

    Sei un codardo, fai affermazioni e poi le ritiri con falsa ironia. Ma questo la sapevamo. Sei attaccato alla poltrona, altrimenti avresti alzato la mano una volta almeno contro la tua tribù (motivo per cui ti hanno passato di grado). E anche questo lo sapevamo. Sei bugiardo (qui gli esempi si sprecano). Hai la memoria corta, oppure sei ancora un bugiardo (vieni qua a dire che abbandoniamo il merito e attacchiamo personalmente, quando sei tu il primo ad attaccare ed a evitare i commenti miei e di Valentino, e basta che torni su a rileggerteli). Non conosci bene nemmeno la rete altrimenti sapresti che non ho la possibilità di verificare l’identità di chi commenta, a meno che non sia lui stesso a dichiararsi (e comunque non posso averne la certezza), come succede su estense.com, perchè non è richiesta identificazione con password. Almeno sei riuscito a laurearti nel frattempo? Mi auguro di si altrimenti mi chiedo come farai a fare il Presidente UISP?? Portando i tavoli e le vivande nei week end alle gare di corsa?
    Vedi, non è complicato attaccare personalmente. E’ un gioco facile. Bieco e scorretto, ma facile. E il gioco l’avete incominciato voi dalla prima scesa in campo di PpF nei confronti di Valentino (2008).
    Ora, saremo mica codardi come te?? noi siam guerrieri e combatteremo fino alla fine….XD.

    Quando vuoi entrare nel merito vatti a rileggere i primi commenti e rispondi. A te la prima mossa. Se no andremo avanti a sputtanarci a vicenda all’infinito, ma chi ha più da rimetterci?? Pensaci.

    Valerio

  • PpF
  • Enrico

    Il secondo commento era superfluo, so a cosa ti riferisci e testimonia solo il fatto che TU non sai usare internet.

    Questo è un wordpress, gli IP sono visibili all’Admin: pubblicali!

    E comunque Valerio, calmati. Sembri Balestra!! 😀
    Se vuoi stiamo qua a discutere di chi ha cominciato il gioco sporco, ma se invece vuoi marcare la differenza ADESSO, evita le illazioni che hai appena postato e rispondi alle domande che ti ho posto, qui e di là.

    Ti dispiace se intanto stampo il tuo commento e lo do al mio avvocato?
    Hai affermato che io debba il mio lavoro alla “fedeltà” ad una maggioranza (cosa falsa) e ancora che io non abbia le qualifiche per farlo.
    Mi basta che tu mi chieda scusa e riconosca che stai parlando di cose che non fai a danno di una persona (e di altre persone) per bene che tra l’altro conosci.
    Te lo chiedo perchè sono prima un ragazzo come te e ti rispetto anche se non stimo il modo di far politica di tuo padre.
    Non ti farebbe onore dimostrarti incapace (come lo è tuo padre) di distinguere le divergenze politiche dalla stima e l’affetto personale che -a questo punto non so perchè- pensavo ci potesse ancora legare.
    Potrai non credermi ma davvero mi giudichi inetto, stupido o incapace solo perchè ho delle IDEE POLITICHE diverse dalle tue ne sarei sinceramente addolorato.
    Io non la penso come te quasi su nulla ma mai mi sognerei di dirti che sei stupido o non sei capace nel tuo lavoro senza averne prove.
    Ti rinnovo l’invito che ho fatto a Benetti M.
    Vieni a trovarmi, a conoscere il consiglio che mi ha votato e parla con le persone con cui lavoro.
    Questo sarebbe DIMOSTRARSI DIVERSO ed ENTRARE NEL MERITO.

  • PpF

    Sai che scherzo, proprio come fai tu. XD
    Chiedi scusa tu e chiederò scusa io, procedi e procederemo anche noi. Tu non rispetti nessuno Enrico. E lo dimostri tutti i giorni. Smetti di attaccare e smetteremo anche noi. Se no, a oltranza, e ci rimetteremo entrambi un bel pò di soldi per niente. Sai bene che se c’è qualcuno che fa politica oggi e sposta le decisioni siamo noi, in primis Valentino, per ore di tempo dedicate e competenza. E se ogni tanto cambiate idea e perché portiamo alla luce le scelte sbagliate che quelli prima di voi hanno fatto e oggi voi volete difendere per non ammettere di sbagliare (si veda derivato, per esempio, bonifiche quadrante est, trasparenza..). Porta rispetto tu! E, forse, ti porteremo rispetto noi. Ma ti sei giocato un bel pò di faccia ormai. Noi non ti giudichiamo, ci difendiamo da te e dal tuo modo meschino di fare. Ti verrò a trovare quando vuoi. E non preoccuparti, raccoglieremo quello che seminiamo e tu raccoglierai quello che semini.

  • Matteo Benetti

    ”Valentino, d’ora in poi ti chiamerò “coda di paglia”!
    Ho parlato di un “ingegnere mentecatto e dirigista” ma non capisco come tu possa averci letto un riferimento a te!”
    -Certo, probabilmente ti riferivi all’ingegner DeBenedetti….
    ”Hai affermato che io debba il mio lavoro alla “fedeltà” ad una maggioranza (cosa falsa) e ancora che io non abbia le qualifiche per farlo.”
    -C’è una bella differenza, non ti ha dato dell’idiota…
    ”Non ti farebbe onore dimostrarti INCAPACE (come lo è tuo padre) di distinguere le divergenze politiche dalla stima e l’affetto personale che -a questo punto non so perchè- pensavo ci potesse ancora legare.”
    -Sinfonia di violini…
    Sai cosa ti farebbe bene Enrico? Un bel pò di fabbrica, a ciclo continuo con un titolare che ti urla nelle orecchie, solo allora forse capiresti il valore della parola LAVORO e GUADAGNO. Ai badili…

  • Enrico

    Scusa Valerio, io quando, dove e come ti avrei offeso ed insultato? Portami degli esempi e ti chiederò scusa.

    Tutto quello che troverai saranno giudizi PESANTI sulle vostre idee, su alcune vostre proposte e spesso sui giudizi sommari che esprimete, come hai fatto poco fa tu con il mio lavoro.
    E scusami se in tutta franchezza ti dico che non mi pareva scherzassi, e non perchè non hai usato le faccine (so che non sai usare internet! :P) ma perchè quel “poveretto” del vostro consigliere comunale questa estate ha scritto cose deliranti proprio su quel tema SENZA MINIMAMENTE conoscere le attidini, le competenze ed il sacrifici delle persone coinvolte (un pò come fa quell’improvvisato comiziante di Benetti M. qua sopra).
    Mi spieghi che bisogno c’era -ad esempio- di specificare che sono presidente della UISP?
    Dammi del coglione per le mie idee ma perchè mettere in mezzo la mia vita ed il mio lavoro?
    Adesso avanti: porta qua le prove del mio modo meschino di fare.
    In questa pagina di meschinità ce ne sono solo da parte vostra.

  • valentino tavolazzi

    Moh basta Balestra! Sei presidente Uisp perchè militi nel Pd. Punto e a capo. Quante storie fai? Se non te ne vergogni, e ne hai il diritto, non temere che si sappia.

  • Matteo Benetti

    Ecco. E’ passato ad autocommiserarsi…
    E’ la fine.

  • PpF

    Perché tu rimarchi il fatto che uno è ingegnere o ex city manager e tiri fuori la vita degli altri o aveva la tessera o non ce l’aveva o aveva l’amico o conosceva questo o aveva fatto quello…o…o..o…ne hai dette un milione in 3 anni. la vita tua è importante ma quella degli altri no, vero? Credi che attaccare come tu hai iniziato a fare nei nostri confronti sia piacevole? che ci piaccia? e solo perché diciamo cose o facciamo proposte che rompono i tuoi giochini di partito? non prendermi per il culo. 🙂 con affetto.

  • Maurizio

    Balestra si sfoga qui perchè lo può fare, nel sito del PD ferrarese non si discute, basti andarci per verificare che non c’è un solo commento dovuto al fatto che nessuno commenta o anche alla censura? Sono i fatti che dimostrano chi sono i “poveretti” e chi scrive cose deliranti, per il momento il PD è costretto a rincorrere le vostre proposte “deliranti”, continuate a farli correre siete l’unica opposizione temuta perchè l’unica che gli tiene il fiato sul collo, e ai manovratori questo da fastidio.

  • Matteo Benetti

    Enrico giustamente dice che la sua posizione è guadagnata, e se lo dice io ci credo sulla parola. Me lo garantisce lui…
    Senza addurre nessun nuovo dubbio, vorrei farvi notare dove sia finita la sua predecessora all’associazione di cui egli ora è presidente:
    http://www.pdferrara.it/home/organizzazione/commissione-di-garanzia/
    Non dimostra nulla eh, è solo un’osservazione….
    Sarà sicuramente un caso fortuito.

  • Antenore

    “Sei presidente Uisp perchè militi nel Pd” Ecco perchè la precedente presidente ora è presidente della commissione di garanzia del PD, quindi un legame c’è. Ma l’ Uisp gestisce anche contributi statali? Magari Enrico potrebbe rispondere.

  • Valerio

    Ragazzi, state buoni, cosa c’entra adesso la Manuela Claysset?? E i contributi statali, poi!?!? vorrete mica che il piddini mi querelino davvero??? giocate sulla mia pelle, maledetti!! 🙂

  • Darfat talculin

    Pd, Uisp, Arci…ero all’arci di Cona durante la campagna elettorale di Ppf. E Maisto assessore Pd alla cultura cosa c’entra con l’arci?

  • valentino tavolazzi

    L’ho scritto e lo ripeto: “E con questi chiari di luna, proprio quando l’esempio di chi amministra è fondamentale per chiedere sacrifici alla popolazione, il Pd lancia alle nuove generazioni segnali di “casta”, sistemando tre giovani consiglieri comunali in posizioni ben retribuite, stabili per alcuni anni e caratterizzate da arbitrio nella selezione. Così facendo il partitone semina oltretutto il dubbio che il nesso tra quelle nomine politiche e le mani alzate in consiglio per non cambiare nulla, non sia casuale. Si tratta di Enrico Balestra, consigliere Pd nominato presidente Uisp provinciale; Giulia Resca, consigliera Pd e nuova collaboratrice per cinque anni del sindaco di Portomaggiore; Simone Merli, capogruppo Pd, arruolato nello staff del consigliere regionale Roberto Montanari. Per non parlare della ex consigliera regionale Daniela Montani (assunta in Hera?) o dell’ex sindaco Daniele Palombo, in attesa di un posto ancorché maturo per la pensione. Il messaggio è il seguente: siete giovani? Cercate lavoro ben retribuito? Arruolatevi nel Pd, che alla faccia della crisi mondiale, un posto ve lo troverà. I titoli? Tranquilli, appartenenza e fedeltà contano più di ogni altro requisito. E non importa se così facendo il Pd perderà voti, l’importante è premiare la fedeltà e garantirsi il sostegno alle scelte compiute da chi decide davvero, anche da fuori del partito!”

  • Enrico

    Caro Valentino,
    il tempo non fa il suo dovere e a volte peggiora le cose.
    Ho letto basito il tuo proclama di ferragosto.
    Perchè anzichè contestare le opinioni e le idee scegli di scagliarti così aspramente contro le persone?
    Contrariamente a quanto credi ti reputo una persona di rara intelligenza, forse anche per questo mi addolora vederla costantemente dedicata alla scientifica ricerca dello scontro, dell’insinuazione e del sospetto, in un frangente che esigebbe capacità di coesione e di dialogo profondo, quindi di persone di pace in grado di traghettare questo paese fuori dalla “guerra civile” ed “economica” nella quale si trova sprofondato.
    Immagino ci siano ragioni storiche, più o meno comprensibili, che si possano addurre per giustificare questo tuo atteggiamento.
    Avessimo tempo e voglia sarebbe interessante ricostruire la “storia”, i torti e le ragioni, gli errori e le scelte, degli uni e degli altri.
    Come ben sai (e sanno tutti i cittadini che siamo chiamati a rappresentare) l’urgenza di questi mesi dovrebbe però costringerci per senso di responsabilità ed intelligenza a seppellire le asce di guerra e a guardare all’indomani. Analizzando la realtà e studiando proposte.
    Davvero intendi continuare il teatrino solitario dell’unico “bravo” e “onesto” contro tutti gli altri “brutti”, “cattivi” e della “casta”?
    Davvero intendi battere cieco questa strada senza alcun accenno autocritico -ad esempio- alla tua storia ed al tuo passato?
    Davvero pensi di poter impunemente raccontare che io o la Resca sia un membri di una fantomatica “casta”? 😀
    Non riesco a non chiedermi e quindi chiederti: “a che pro? a chi giova?”
    Siccome la casta, la scarsa democrazia, i deficit di trasparenza e di confronto ci sono davvero, attacchiamo i problemi “veri”. Perchè scegli di perdere tempo?
    Ho trovato la tua uscita estiva più vigliacca del solito.
    Confesso poi di non capire secondo quale distorta visione della nostra comunità, sempre più spesso incapace di innovare e rinnovare, tu scelga di scagliarti con crudo cinismo contro i più giovani per di più con argomenti tanto falsi quanto disdicevoli.
    Temo di doverti svegliare dal letargo e segnalarti che la “cinghia di trasmissione” fra “partitone” e galassie amiche, il sistema delle “nomine politiche” è finito molti anni addietro.
    Un “sistema” che, contrariamente a te, per ragioni anagrafiche non ho nemmeno avuto modo di conoscere.
    A quanto so -e correggimi se sbaglio- in quei partiti/associazioni hai militato/lavorato e, nel bene o nel male, hanno segnato tutta la tua carriera.
    Capisco che tu sia rimasto lì, con la testa e con il cuore.
    Solo così spiego i vecchi metodi “stalinisti” di cui in passato sei forse stato vittima e che però oggi non disdegni di riutilizzare, per esempio quando affermi che il “partitone” mi abbia garantito una “posizione ben retribuita, stabile per alcuni anni e caratterizzata da arbitrio nella selezione”.
    Corre l’obbligo di segnalarti che l’incarico di presidente dell’Ente di Promozione che tenterò di onorare non è una “nomina” ma un’elezione, frutto di un voto libero espresso da un consiglio provinciale eletto con un congresso che mobilità oltre 300 Società Sportive in rappresentanza di oltre 20000 soci.
    Un passaggio democratico tutt’altro che scontato nelle sue dimensioni e che non ha eguali negli altri Enti.
    Corre poi l’obbligo di informarti che l’incarico di presidente può (giustamente!) terminare dal giorno alla notte qualora lo stesso consiglio provinciale dovessere ritenermi a qualsiasi titolo inidoneo (alla faccia della stabilità!). Per anticipare le tue prossime illazioni aggiungo che non è ovviamente previsto alcun trattamento di fine rapporto o “buoniuscita” di ogni sorta.
    Per quanto riguarda il compenso che mi verrà riconosciuto (che è oggetto della discussione sul bilancio che stiamo facendo in queste settimane) posso anticiparti che mi vanterò di essere il primo presidente da molti anni a prendere meno non solo dell’ultimo predecessore ma anche del precedente-predecessore.
    Questo ovviamente non a fronte di “minori responsabilità” che anzi cresceranno viste le difficoltà del momento; penso però che per essere un buon Generale occorra prima essere Soldati.
    Diciamo che mi sorprenderei se da te, che potresti essere mio padre, dovesse arrivarmi mai un “in bocca al lupo” per i tempi difficili, un consiglio disinteressato o un attestato di stima: di certo non ti fa onore infangare con illazioni ingiustificare l’impegno ed il lavoro non solo mio ma di tante altre persone che attraverso la UISP lavorano rendere questo territorio migliore: più vivo, più coeso, più equo.

    Ti chiedo, ancora una volta e cordialmente, di sforzarti di non infangare il dibattito pubblico con invenzioni prive di ogni fondamento. Non perchè non lo trovi divertente -come sai io sono da “asilo” 😛 – ma perchè non credo sia utile.
    Dal canto mio scelgo ancora una volta di venire qui e di risponderti personalmente (mentre tu scrivi ai giornali…alla faccia della politica nuova) confidando si possa ancora lavorare insieme evitando meschinità ed insinuazioni e magari entrando nel merito : credo, spero, possa essere un obbiettivo condiviso.
    Che ne dici?

  • Matteo Benetti

    Darfat talculin eri all’arci a Cona veramente nel 2009? Quando ppf prenotò la sala e poi arrivò l’ordine dall’alto di non metterla a disposizione all’ultimo? Grazie per l’assist, quello fu uno dei più fulgidi esempi di antidemocrazia applicata al clientelismo di enti ed associazioni nazionali che abbia mai visto!!!

    Bello il tuo nick, interessante anagramma.
    Nervosetto eh!? Ti capisco…

  • Matteo Benetti

    Balestra:
    “Contrariamente a quanto credi ti reputo una persona di rara intelligenza”
    27-09

    “..la cambia in corsa (ndr la proposta) con un’appendice che solo un ingegnere metecatto (ndr è scritto così!) e dirigista può concepire”
    25-09

    Un caso umano.

  • Valerio

    O un caso umano o una doppia (tripla?) personalità.

    “capacità di coesione e di dialogo profondo” come quando facciamo le proposte e voi invece di discuterle nel merito attaccate Valentino?

    “accenno autocritico -ad esempio- alla tua storia ed al tuo passato”: ma che sai tu? hai mai chiesto qualcosa? hai mai chiesto che percorso ha fatto? NO. Hai sempre fatto illazioni (come ora) fidandoti probabilmente degli stessi che l’hanno prima voluto e poi messo a casa perché scomodo.

    “partiti/associazioni hai militato lavorato”?? e qua dimostri tutta la tua ignoranza. Ma non è un problema, ci sediamo attorno ad un tavolo, il tempo di una birra e saprai tutto se lo vuoi. Ma finora per te è stato meglio non saperlo, così potevi attaccare con ignoranza.

    E’ un fatto che le stesse persone del partito hanno sempre incarichi che ruotano vicino al partito se non nel partito stesso. Anche HERA, che è una SPA ne è colpita. quindi non venirci a raccontare che le cose sono cambiate.

    E per quanto riguarda lo stipendio pubblica quello tuo, del tuo predecessore e del tuo pre-predecessore e vedrai che tutto andrà a posto e se te lo sei ridotto, complimenti. Dai l’esempio e l’immagine che ho di te potrà cambiare.

    “un “in bocca al lupo” per i tempi difficili, un consiglio disinteressato o un attestato di stima” non ci sono mai mancati per le persone che la pensano come noi, o non la pensano come noi, ma sono guerrieri leali e ti rispettano. Tu finora non hai dimostrato di esserlo.

    Ti chiedo io a te, ancora una volta e cordialmente, di sforzarti di non infangare il dibattito pubblico con invenzioni prive di ogni fondamento. Magari entrando nel merito.

    Che ne dici?

    Grazie.

  • Matteo Benetti

    E poi una cosa: la vuoi smettere di chiamare ”caro” tutti? Io non sono un tuo caro, e non voglio esserlo…
    Smettila di frignare, scendi nella vita concreta fatta di sforzi, bastonate sui denti e cocenti delusioni, difficoltà economiche e investimenti spesso a fondo perduto a causa del vostro singolare modo di fare politica, vivi una vita normale dove per un posto di lavoro ci si presenta a fare una selezione in 5000 persone… lavora 12-14 ore al giorno, pagandoti TUTTO, rischiando la pelle e solo allora potrai venire a fare la tua penosa morale da soldatino del PD.
    Avete tutto, subito e sempre ed avete anche il coraggio di lamentarvi ed addirittura offendere chi vi critica o si lamenta…capisci che possa dare fastidio questo atteggiamento? La parità di trattamento se la vorrai, l’avrai quando ti sarai posto allo stesso livello delle migliaia di giovani preparati che non sono scesi a compromessi politici per un posto di lavoro e si ritrovano a lottare per i più banali diritti di sopravvivenza… E tu saresti di sinistra? Il tuo atteggiamento è quanto più neo-liberal si possa vedere in circolazione, non hai un minimo barlume di coscienza civile, sai fare solo a sfottere e non entrare mai nel merito, e la tua scarsa esperienza nel gestire le tue emozioni di fronte ai fatti, non solo mette in luce la tua palese colpevolezza, ma pone anche la tua formazione politica in grande affanno. La tua azione è solo danno.

  • valentino tavolazzi

    Mah..che dire Balestra? Fossi in te comincerei a dire a tutti quanto prendi al mese, invece di girarci intorno. Daresti un segno di buona volontà vera. Poi darei atto che se non avessi militato per anni nel Pd, facendo anticamera in Uisp, non saresti stato nominato, pardon eletto, presidente. Infine chiederei scusa per aver tentato di spacciare (in buona fede?) per attacco ai giovani impegnati in politica (che io considero vittime più o meno consapevoli di questo sistema partitico), quella che invece è una chiara denuncia e condanna del Pd, per come gestisce le risorse umane, in particolare le giovani generazioni. Lavoro e carriera in cambio di fedeltà. Voci fuori dal coro, isolate ed espulse. Da ultimo dovresti scusarti con me perchè il dialogo che cerchi oggi dovevi chiederlo 3 anni fa. Non hai mai chiesto nulla della mia storia, hai solo espresso spregevoli giudizi. Non studi, non ti prepari, tendi alla chiacchiera inconsistente. Hai molto da imparare, ma nulla è perduto! Nel mio piccolo e con i miei limiti, ho aiutato tanti a crescere, nella vita e nel lavoro. E la mia porta è sempre stata aperta.

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese