Cambia la prospettiva Home Raccomandata

13 Lug, 2009

Beppe Grillo candidato alla segreteria del PD

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

GrilloIl 25 ottobre ci saranno le primarie del PDmenoelle. Voterà ogni potenziale elettore. Chi otterrà più voti potrà diventare il successore di gente del calibro di Franceschini, Fassino e Veltroni. Io mi candiderò. Dalla morte di Enrico Berlinguer nella sinistra c’è il Vuoto. Un Vuoto di idee, di proposte, di coraggio, di uomini. Una sinistra senza programmi, inciucista, radicata solo nello sfruttamento delle amministrazioni locali. Muta di fronte alla militarizzazione di Vicenza e all’introduzione delle centrali nucleari. Alfiere di inceneritori e della privatizzazione dell’acqua. Un mostro politico, nato dalla sinistra e finito in Vaticano. La stampella di tutti i conflitti di interesse. Una creatura ambigua che ha generato Consorte, Violante, D’Alema, riproduzioni speculari e fedeli dei piduisti che affollanno la corte dello psiconano. Un soggetto non più politico, ma consortile, affaristico, affascinato dal suo doppio berlusconiano. Una collezione di tessere e distintivi. Una galleria di anime morte, preoccupate della loro permanenza al potere. Un partito che ha regalato le televisioni a Berlusconi e agli italiani l’indulto.

Io mi candido, sarò il quarto con Franceschini, Bersani e Marino. Partecipo per rifondare un movimento che ha tolto ogni speranza di opposizione a questo Paese, per offrire un’alternativa al Nulla.
Il mio programma sarà quello dei Comuni a Cinque Stelle a livello nazionale, la restituzione della dignità alla Repubblica con l’applicazione delle leggi popolari di Parlamento Pulito e un’informazione libera con il ritiro delle concessioni televisive di Stato ad ogni soggetto politico, a partire da Silvio Berlusconi. Temi troppo duri per le delicate orecchie di un Rutelli e di un Chiamparino. Ci sono milioni di elettori del PDmenoelle che vorrebbero avere un PDcinquestelle. Con questo apparato affaristico e venduto non hanno alcuna speranza. Il PDmenoelle è l’assicurazione sulla vita di Berlusconi, è arrivato il momento di non rinnovare più la polizza. Arrivederci al 25 ottobre!

Dal Blog di Beppe Grillo

  • Paolino

    Beppe Grillo scuote il Pd
    I democratici non lo vogliono

    Nessuno lo vuole. O meglio, sono in molti quelli che temono l’effetto bomba della sua candidatura all’interno del partito. Insomma, l’annuncio di Beppe Grillo di voler correre alle primarie dei democratici, scuote i suoi presunti colleghi che subito chiariscono le regole della gara in una nota d’ufficio: “Per canddiarsi a segretario nazionale del Partito democratico – così si legge – occorre essere tesserati”.

    E non solo. Bisogna essere “in regola con i requisiti d’iscrizione: riconoscersi nel Manifesto dei valori, nel Codice etico e nello Statuto del Pd”. Tutti presupposti che sembrano mancare al comico genovese. Almeno stando ai commenti a caldo di molti. Gianni Pittella, coordinatore organizzativo della mozione Bersani, non gira troppo intorno al punto: “Al di là dei requisiti formali che servono per partecipare al congresso – sbotta – se il Pd avesse bisogno di un commissario liquidatore, Grillo, viste le cose che dice sul Partito Democratico, sarebbe un ottimo candidato. Ma al Pd serve ben altro: un segretario che gli dia la forza per essere il primo partito di opposizione”.

    Ancora più incisivo, l’intervento di Piero Fassino, che proprio non ne vuol sentir parlare di questa candidatura: “Grillo non è iscritto al Pd e lo ha attaccato di continuo. La sua candidatura è un boutade un pò provocatoria e non c’è alcuna ragione per considerarla una cosa seria. Bisogna vedere se noi accettiamo la sua iscrizione al partito e non penso che si possa accettare. Per correre per la segreteria non basta l’iscrizione. Per me la cosa finisce qua”. Stessa linea rimarcata da Andrea Orlando, portavoce del partito: “Al di là delle regole e degli statuti – spiega – che crediamo impediscano questo tipo di candidatura, il fatto che più conta è che per guidare un partito, o meglio ancora per guidare un progetto politico, bisogna volergli almeno un pò di bene. E non mi sembra che in questi anni Grillo abbia dimostrato di voler bene a questo progetto”.

    Anzi, aggiunge con una bella frecciatina al comico, “la candidatura mi sembra essere stata dettata più per rilanciare una carriera artisticamente un pò in declino, piuttosto che da una seria volontà politica”. Lapidario, invece, il commento di Ignazio Marino: “Prendo la candidatura di Grillo come una buona notizia. Significa che avremo un tesserato in più”.

    Mentre, tra i favorevoli, come previsto, si schiera Antonio Di Pietro per il quale “la candidatura di Grillo a segretario del Pd è una gran bella notizia. Così – aggiunge – anche noi dell’Italia dei Valori potremmo avere interlocutori ai quali non fa schifo dialogare con la nostra forza politica, salvo poi cercare voti al momento delle elezioni come pretendono i notabili del Pd. Peccato che con una scusa o un’altra la sua candidatura, come la mia delle precedenti primarie, verrà respinta perché non si deve disturbare il manovratore”.

  • Ernesto

    Vi ricordate l’accordo fatto da Di Pietro con Veltroni alle elezioni nazionali? Di Pietro si era impegnato a fare un unico gruppo parlamentare con il PD per poi confluire nel PD stesso. E invece come è andata? Ha intascato i voti sulla scia del PD e poi la messo in quel posto a Veltroni.
    Ma come può essere credibile una persona così, sa parlare solo di legalità e giustizia, ma dov’è il suo programma. Vaffanc…………………………………….
    Grillo è un grande, ha piazzato una bomba nel momento giusto.

  • beppe sei un GRANDE!!! un genio
    spero che almeno la serenità del gudizio della storia renda giustizia un giorno a questo figlio dell’italia

  • giova

    Per l’adesione all’aumento di capitale di ENEL ( operazione bancaria per me di neanche €600) la banca locale di Ferrara – del territorio/ a misura di piccolo risparmiatore,etc.- mi ha estorto €.19 quale commissione bancaria. Un’altra banca, a diffusione nazionale, per analoga operazione solo, si fa per dire, €.10.
    La lobby delle banche finanzia la politica ma è sostenuta dalle norme che i partiti politici emanano a suo favore. GRILLO lo dice, lo grida da anni, ma il potere politico è sordo . Forza Grillo, siamo esasperati dagli sprechi che continuano nelle banche, negli enti locali, a spese dei piccoli risparmiatori senza voce.

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese