Cambia la prospettiva Home Raccomandata

29 Mar, 2012

Beppe ha risposto

Inserito da: PpF In: Iniziative e organizzazione|Politica|Rete e informazione

facebook technorati okno segnalo
Share

  • Ex MoVimento 5 Stelle di Cento

    EDITTO IN SALSA GENOVESE. DIO SALVI IL RE!

    Ora che abbiamo ricevuto anche noi una mail priva di “oggetto”, che stavamo per respingere come spam, con allegata una diffida ad utilizzare il nome ed il simbolo del MoVimento 5 Stelle, modi che rimandano alla peggior partitocrazia italiana ed ad una gestione privatistica di un partito degna del miglior Berlusconismo, possiamo affermare che abbiamo un Re: il Re Cieco Beppe.
    Se il cons. comunale di Ferrara Valentino Tavolazzi è stato accusato di venir meno al non-Statuto e per questo è stato espulso dal MoVimento senza esaurienti spiegazioni, il secondo a venir meno al non-Statuto è stato proprio Re Beppe. La nostra unica “colpa” è stata solo quella di chiedere spiegazioni in nome della democrazia e trasparenza… nient’altro. Se non fosse così, che il Re e chiunque altro, ci dimostrino il contrario!
    Una richiesta basata sul principio del MoVimento, “Uno Vale Uno” che provocatoriamente abbiamo utilizzato come “non-simbolo”, ma che sarà sempre nei nostri cuori affinchè si possa dare continuità al nostro “progetto” nato due anni fa. Non sapevamo che invece eravamo al cospetto di un Re a cui dovevamo umilmente inchinarci. Un Re però “cieco”, poichè l’accusa agli attivisti di Rimini di “credersi un partito”, potrebbe ritorcerglisi contro.
    Il sig. Giuseppe – detto Beppe – Grillo, si crede un segretario di partito anzi, un leader anzi, un padre-padrone anzi, un Re.

    Lunga vita al Re!

    Ex MoVimento 5 Stelle di Cento Cento, 31/03/2012

  • Roberto Zambelli

    Movimento UnoValeUno di Cento (Ex MoVimento 5 Stelle di Cento) credo che da voi e con voi si possa ripartire per fare un nuovo movimento.
    In questi giorni molti, troppi si sono dimostrati all’altezza del re padrone e da questi non escludo neppure noi di Ferrara.
    Io non faccio più parte del Movimento 5 Stelle del Re Beppe e non faccio più parte di Progetto per Ferrara.
    I nostri eletti, ora a tutti gli effetti politici vecchio stile, hanno sconfessato(tradito) il progetto che stavamo portando avanti insieme e che era quello delle assemblee periodiche territoriali eletti-attivisti-cittadini e hanno creduto di potersene infischiare persino del volere di un’assemblea: hanno rifiutato lo streaming e hanno poi fatto scomparire le firme che avevano messo insieme a noi sul documento da inviare a Beppe, hanno mandato una farsa di richiesta di chiarimento-confronto a Beppe Grillo in forma di post e a firma di un tal Peppe Carpentieri, hanno fatto interviste e inviato informative alla stampa pur di apparire senza mai avere rispetto per i loro elettori e per gli attivi che nel progetto e in una sua evoluzione hanno creduto, come voi, fino alla fine.

    Quando Favia e Defranceschi si presenteranno eventualmente per la verifica semestrale chiederò, come cittadino, le loro dimissioni. Valentino Tavolazzi presidente di Progetto per Ferrara non avrà più il mio supporto e la mia condivisone se non su specifici argomenti che mi trovino in accordo sul contenuto della sua azione e, per quanto riguarda il resto, è per me confinato come gli altri al ruolo di politico in salsa old classic style.

    Avevamo il non facile compito di far evolvere il progetto, ma ora, per merito dei nostri eletti e dei loro amichetti, lo abbiamo buttato alle ortiche e siamo costretti a partire da prima dell’anno zero del movimento, ma una cosa è certa: non abbiamo perso nulla!

  • Daniele

    “Avevamo il non facile compito di far evolvere il progetto” – ma chi ve lo ha dato? La maestra? E’ lampante che il M5S è un logo che Beppe presta a chi vuole per delle elezioni territoriali, sottisfatte certe condizioni (no ai pregiudicati ecc.). Chi chiede il logo lo fa perché riceve pubblicità gratis, una piattaforma, ecc. con l’obbiettivo di portare buone idee (che vengono proposte autonomamente su base territoriale) nell’amministrazione in cui si presentano.

    Adesso se qualcuno pensa di avere una missione da compiere, costruire un partito, eleggere un segretario, ecc. ecc. ha sbagliato posto. Se ci tenete tante, fatevi il vostro movimento, con il vostro bel logo (che ne dite di movimento cinque stalle con dei maialini in salsa la fattoria degli animali?) e vediamo come finisce … lo so già – guarda ai radicali, per dire

    Bene ha fatto beppe, e bene farà a diffidare i missionari

  • Edoardo

    Il Movimento lo fa chi si fa il culo in piazza a contatto con i cittadini e con il lavoro dei consiglieri eletti nelle istituzioni, i voti non si prendono con un logo protetto da uno statuto nato per fini commerciali e nemmeno con i ragli dei fascistotti e massoni che lo infestano, servirebbe una bella derattizzazione per eliminare l’infestazione.

  • Mauro

    SIG. TAVOLAZZI si ricordi di eliminare il logo del MoVimento 5 stelle da questo sito, considerato che la sua attività eversiva è stata scoperata.
    Del resto non si capisce come mai la sua lista civica “Progetto per Ferrara” deve essere l’unica in Italia a poter avere come alleato il MoVimento 5 stelle che come Le ricordo, per statuto, non ammette alcuna alleanza!
    Cosi ora sarà libero di applicare le sue teorie con la sua Lista!
    Saluti!!

  • Lino

    Mauro,Mauro, perchè racconta bugie, facendo così si fa attività eversiva, da chi va a lezione? Molte liste civiche delle elezioni comunali del 2009 erano certificate Movimento 5 stelle, le indico un solo esempio ma se vuole in rete sono molte di più;
    http://www.destinazioneforli.com/
    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/forli/

  • Riga

    Non siete mai stati a 5 stelle, avete sponsorizzato Dragotto al ballottaggio, non potevate campare a lungo! Sono convinto che il vostro declino è iniziato in quell’occasione, altrochè despota, re o fascista, Grillo vi ha dato 2 anni di opportunità, poi si è stancato!
    E ha ragione, via il simbolo!

  • Lino

    Mauro e queste cosa sono?

    Carpi pure alleata con rifondazione.
    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/carpi/

    FATTI SENTIRE La Lista Civica 5 Stelle per Faenza
    http://www.faenzafattisentire.it/

    Nogara http://www.verona5stelle.org/2011/01/piero-ricca-a-nogara-2/
    Hanno pure un loro Statuto
    http://www.nogara5stelle.org/wordpress/statuto/

    VOGHERA http://www.voghera5stelle.com/news/

    Posso continuare, magari dopo tue spiegazioni!

  • Fulcanelli

    E’ bello notare come, in funzione di chi vi critica voi veniate additati come berlusconiani o comunisti… di destra o di sinistra. Questo movimento è già vecchio.

  • Pitagora

    In effetti leggo che la lista civica di Nogara come associazione ha uno Statuto come l’associazione Progetto per Ferrara, se le due liste erano state certificate avendone i requisti, perchè oggi Grillo usa due pesi e due misure? Gatta ci cova, mi sa che il teorema dello statuto non regge!!!
    @Riga Io al primo turno ho votato PpF/M5* e al secondo me ne sono andato al mare comportandomi secondo coscienza come suggerito da PpF/M5*, lei invece che è un 5 stelle doc “è stato” con Tagliani?

  • Riga

    @Pitagora: allora noi eravamo al mare insieme, ma non era esattamente quello che auspicava Angelo Storari:
    “Il ballottaggio per la carica di sindaco a Ferrara costituisce dunque un evento molto importante, rispetto al quale rivolgiamo un convinto appello ai cittadini affinchè esercitino il diritto/dovere di voto, sancito dalla costituzione, quale strumento democratico più efficace per scegliere la politica nella propria città.”
    E ancora:
    “Ci asteniamo da qualsiasi indicazione di voto, strumento abusato dalla vecchia politica di casta, ma non possiamo non prendere atto con soddisfazione che il candidato a sindaco Giorgio Dragotto, sostenuto in questo dal candidato alla Provincia Mauro Malaguti, ha fatto proprie le priorità del nostro programma e si impegna pubblicamente e formalmente a realizzarle.”
    Ricordo un certo stupore generale…..
    http://www.progettoperferrara.org/verso-il-ballottaggio-0616.html#comments

  • Pitagora

    @Riga E allora, dove sta l’apparentamento? Il documento informa gli elettori che solo uno dei candidati sindaci ha condiviso alcuni punti importanti del programma di PpF lasciando cmq libertà di voto.

    “Chiediamo dunque agli elettori di adempiere al proprio dovere civico, esprimendo un voto personale, eguale, libero e segreto, come sancisce la costituzione. Aggiungiamo noi secondo coscienza.”

    La mia coscienza ha suggerito di andare al mare, la tua forse di votare Tagliani del PD menoL? L’ uomo che negli ultimi vent’anni ex DC, ora punta del PD menoL ha raddoppiato l’inceneritore, costruito una mega turbogas, svenduto le aziende pubbliche dei rifiuti,acqua e gas, chiuso l’ospedale cittadino,costruito un asilo su un letamaio chimico, ecc.

    Quoto Fulcanelli “con le ideologie di destra e sinistra questo movimento è già morto”

  • Riga

    Ma sai… dove non presente il M5*, non mi pare che Grillo abbia mai chiesto agli elettori di adempiere al proprio dovere civico, anzi… “informare” sulle intenzioni degli altri candidati poi, mi sembra decisamente lontano dallo stile del movimento (la notizia era già uscita sui giornali, perchè riportarla sul blog arricchendola con dichiarazioni di soddisfazione per la posizione presa da Dragotto?).
    Questione di punti di vista, ma a me sembra che il famoso post “verso il ballottaggio” fosse precursore delle accuse che Grillo vi ha mosso contro: avete “usato” il M5* come un normale vecchio partito, e adesso pagate.

  • Pitagora

    @Riga Lo stile del M5* non è ideologico, nessun apparentamento con forze politiche, ma condivisione e appoggio di qualsiasi progetto finalizzato al bene comune da qualunque parti arrivi, che è quello che stanno facendo gli eletti nei consigli comunali e regionali,basta solo informarsi. Poi ognuno pensa quello che vuole, l’importante è farlo con onestà intellettuale,
    per esempio unico preoccupato del pagare sembra lei, non mi risulta che il M5* sia rappresentato da un simbolo protetto da copyright, sono le azioni e il consenso dei cittadini che lo legittimano e lo certificano, non è che ha la coda di paglia?

  • Riga

    Non vedo per cosa dovrei avere la coda di paglia, la mia è opinione da elettore, che evidentemente ha toccato un nervo scoperto! Chiedo venia…
    Ma trincerarsi dietro l’assenza di copyright lo trovo piuttosto subdolo: quanti voti avrebbe preso PpF senza le 5 stelle?

  • Pitagora

    Con i se e i ma non si fa la storia, pochi o tanti per chi parte da zero sono sempre guadagnati. Il nervo scoperto c’è l’ha chi già presente è stato rimandato a casa, oppure chi ad ogni competizione locale lascia sul campo decine di migliaia di voti per esempio il PD un partito della Casta allo sfascio. Subdolo è chi ha chiesto i voti ai cittadini che “ci stavano” sulla base di un programma elettorale e promesse non mantenute.

  • Fulcanelli

    E quanti voti hanno perso per colpa di quel simbolo? Ai posteri l’ardua sentenza.

  • PpF

    Parlate ma non sapete, sia Riga, che Fulcanelli. Il Simbolo non esisteva all’epoca delle elezioni amministrative 2009. Voi due dove eravate? Andate a chiacchierare fuori di qui se non sapete le cose.
    @Pitagora: lascia perdere Riga, è del PD, si vede dall’IP.

  • Pitagora

    Per questo ho citato “coda di paglia”, il sospetto tra le righe nei miei commenti su Riga, è confermato. Buona serata a tutti.

  • Riga

    A giugno 2009 ero in cabina elettorale a mettere una croce su una lista civica certificata dal blog di Grillo, simbolo o non simbolo.
    E non sono del PD, mai stato e mai lo sarò; sostengo Grillo da sempre, lo sosterrò alle politiche e mi auguro che trovi un altro rappresentante per Ferrara alle prossime amministrative.
    @Fulcanelli: questo lo sapremo alle prossime elezioni!

  • Fulcanelli

    E io sono Babbo Natale.
    Ha ragione PpF, il simbolo nemmeno c’era, lei deve aver votato una prospettiva con 12 stelle, non un movimento 5 stelle. Deve essersi confuso in cabina, a volte capita. Magari la prossima volta si candida lei a Ferrara per il movimento… ahahahah
    zitti e riga!

  • PpF

    Se lei caro Riga ha messo un voto senza leggere il programma elettorale, allora si merita ciò che è, altrimenti avrà notato che le nostre battaglie, tutte, sono allineate con quanto avevamo promesso a chi ci ha votato, con o senza Grillo che ci certifica.
    Altrimenti è un furbetto.
    Se davvero ci ha votato, preferiamo perdere i voti di quelli che, come lei, votano senza informarsi. Buon proseguimento.
    Vedrà che al prossimo giro avrà più alternative.

  • Riga

    Oh però devo farvi i complimenti: attaccarsi al fatto che il simbolo non esisteva è una mossa furba, effettivamente l’unica possibile. Domani direte che Grillo era a Ferrara per mangiare la salama!

  • PpF

    A parte che la salama l’ha mangiata davvero, ma il senso del nostro discorso, difficile da capire per menti come la sua, era che certificazione del Blog o meno, abbiamo un programma ed una attività di opposizione ed iniziative locali. E’ su quello che dovrebbe valutarci un elettore onesto, non su quanto Grillo ritiene di fare o meno col suo simbolo, uscito dopo la certificazione.
    O non vorrà mica ipotizzare che Grillo sia per forza di cose, infallibile e non possa prendere cantonate.
    La certificazione della lista civica è relativa a:
    – All’atto della loro candidatura e nel corso dell’intero mandato elettorale, ogni candidato non dovrà essere iscritto ad alcun partito o movimento politico
    – Ogni candidato non dovrà avere riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive
    – Ogni candidato non dovrà avere assolto in precedenza più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura
    – Ogni candidato dovrà risiedere nella circoscrizione del Comune per il quale intende avanzare la propria candidatura. Per le elezioni comunali dei capoluoghi di provincia, i candidati potranno risiedere in uno dei comuni appartenenti a quella provincia, ad eccezione del capolista.
    Tutti questi requisiti sono presenti oggi come lo erano nel 2009.

  • Mauro

    Sig. LINO, l’utilizzo del logo del “MoVimento 5 stelle” accanto ad una lista civica, di per se, risulta anomalo quanto inspiegabile, aldilà se è stato “autorizzato”, anche in altre provincie Italiane come da Lei giustamente dimostrato. A questo punto mi viene da chiederLe, perché non concorrere solamente con il simbolo del MoVimento??
    “Progetto per Ferrara” poi ha un suo statuto che non ha nulla a che vedere con quello del MoVimento 5 stelle, di conseguenza, è strano che la stessa lista civica possa essere stata considerata parte integrante della politica del moVimento stesso.
    Sinceramente non sarei sorpreso a questo punto se, qualche altra lista civica “certificata” con accanto il logo a 5 stelle, non sentendosi direttamente parte integrante del progetto politico a 5 stelle, proponga il “Tavolazzi” di turno, per colpire furbescamente l’immagine del moVimento a proprio piacimento , nel momento in cui si verificasse, qualche pseudo problema organizzativo.
    Per quanto riguarda poi questa vicenda, non si comprende inoltre il motivo per il quale il sig. Tavolazzi abbia aspettato la diffida da parte del Legale di Beppe Grillo per oscurare peraltro superficialmente, il logo da questo sito , tutt’ora presente ancora in Facebook!!??
    Infine, ho vissuto e mi sono laureato a Ferrara alcuni anni fà, pertanto conosco bene la grave situazione ambientale in cui desta questa bella cittadina, a causa soprattutto del Petrolchimico, distante solamente 3 Km dalla Cattedrale. Ricordo poi a miei tempi (2001) che l’Amministrazione Comunale azzardò addirittura, la costruzione di una Centrale Turbogas da 800Mwe e di un Inceneritore , rischiando cosi di aggravare ulteriormente, l’incidenza dei tumori al polmone già tra le più alte d’Italia.
    Ora non metto in dubbio che le ragioni del Sig. Tavolazzi siano fondate, ma di fronte a ben più gravi problemi come quelli citati pocanzi, un cittadino di Ferrara si ostini a discutere di problemi organizzativi interni al moVimento (come la presenza del nome di Beppe sul simbolo, se il massimo di due mandati vale se uno dei due è interrotto,) personalmente vedo qualcosa di strano soprattutto se poi queste questioni vengono amplificate a livello pubblico e diffuse stranamente, proprio in coincidenza del momento di maggior ascesa del MoV 5 stelle.
    Un po’ troppe stranezze, non trova sig. Lino??
    Buona Pasqua!

  • Lino

    Sig MAURO mi dispiace deluderla, mi ricordo che quando ho votato sulla scheda elettorale elezioni amministrative c’era il simbolo di PpF che è lo stesso depositato in Comune http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=857
    Il simbolo depositato e votato dai cittadini non è una maglietta che si cambia quando è sporca, credo che valuteranno di cambiarlo alla prossima tornata elettorale, come avvenuto alle ultime regionali E.R. dove attivisti di PpF hanno corso sotto il simbolo del M5* a sostegno di Favia.

    http://www.progettoperferrara.org/ferrara-ce-0228.html

    http://www.progettoperferrara.org/wp-content/uploads/2010/02/ammissione001.pdf

    Rispetto alle battaglie sulla turbogas, inceneritore, ma non solo, ci sono denunce, esposti e relazioni al Ministero, basta cliccare la tendina a dx categorie per trovare di tutto e di più in tutti i campi, ambiente sanità,bilancio, occupazione,ecc.

    http://www.progettoperferrara.org/category/ambiente-e-salute
    http://www.progettoperferrara.org/category/sanita

    Sulle illazioni menzognere apparse in rete fatte sia sull’organizzazione che sui problemi proposti a Rimini, basta informarsi a 360°, in rete ho trovato il report conclusivo dell’incontro, dove riscontro che quello che lei afferma sono proposte respinte.
    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/04/report-incontro-due-giornate-di-rimini.html
    Ma anche l’invito a tutti gli attivisti era in rete prima di farlo, come faceva ad essere un incontro segreto?
    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/01/invito-al-sondaggio-per-lincontro-dei-cittadini-a-5-stelle.html

    Infine numerosi gli interventi di chi ha partecipato, dove si riscontra quello che realmente è avvenuto, molto diverso dalla macchina del fango alimentata da chi non ha partecipato, allego alcuni link ma se ne può trovare a decine.

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/03/lettera-a-grillo—caso-tavolazzi-e-lista-ppf.html

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/03/beppe-aiutaci-ad-attuare-il-non-statuto.html#comment-325006

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/03/avete-letto-il-post-di-grillo-il-m5s-e-morto-viva-il-m5s-pubblicato-oggi.html

    Per concludere caro Mauro, io ho l’impressione che qualcuno l’abbia pestata grossa perchè consigliato male, il tempo sarà galantuomo e vedremo che se son rose fioriranno, nel frattempo consiglierei a tutti di togliersi i prosciutti dagli occhi per informarsi prima di dare aria alla bocca.

    Anche sullo statuto si sbaglia, la lista civica PpF non ha nessun statuto, lo statuto è dell’associazione PpF , come lo ha l’associazione Nogara 5 stelle lista civica certificata e molte altre liste civiche, non vorrei sbagliarmi mi sembra che sia un obbligo di legge per una lista essere legata ad una associazione per problemi di ammistrazione contabile e fiscale.

    http://www.nogara5stelle.org/wordpress/statuto/

    Infine,a certificare l’essere parte integrante del programma del M5* sono le lotte portate avanti sul campo, ma anche che attivisti si incontrino alla luce del sole per discutere di tutti i problemi, questo si chiama democrazia non trova sig. Mauro?
    Buona Pasqua anche a lei.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese