Cambia la prospettiva Home Raccomandata

15 Set, 2011

Bilancio Comunale inaffidabile e senza speranza

Inserito da: PpF In: Bilancio comunale|Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

Alla crisi economica un sindaco può reagire scioperando al fianco di una parte dei propri elettori (CGIL), come ha fatto di recente Tagliani, oppure attuando un progetto di risanamento del bilancio comunale (basato sulla ristrutturazione della macchina e dei servizi, il taglio degli sprechi, la riduzione del debito) e di contestuale rilancio dell’economia e dell’occupazione. Un sindaco può reagire tirando da tutte le parti la coperta delle risorse pubbliche, per non scontentare nessuno (con operazioni contabili al limite della regolarità e tali da provocare strigliate dalla Corte dei Conti), oppure con una operazione “trasparenza”, mettendo in piazza i conti veri e chiamando a raccolta la città per decidere politiche, priorità, tagli, risparmi ed investimenti. Per non assestare altri colpi alla credibilità della sua maggioranza, l’avvocato Tagliani farebbe bene a non scaricare su chi lo ha preceduto i recenti rilievi della magistratura contabile, poiché il bilancio 2009 è stato chiuso dalla sua giunta ed approvato dalla sua maggioranza nella tarda primavera del 2010, e molti di quei rilievi sono estendibili ai bilanci 2010-11.

Ma c’è anche un problema di affidabilità delle previsioni di bilancio. L’assestamento 2011 dimostra che alcune entrate strategiche, previste solo alcuni mesi fa, erano state ampiamente gonfiate, nonostante Progetto per Ferrara avesse segnalato l’inaffidabilità di quei numeri, prima, durante e dopo l’approvazione del bilancio preventivo in consiglio comunale. Tra le entrate mancano all’appello 2 milioni di euro di oneri di urbanizzazione su 7 previsti, mentre alla compartecipazione all’Irpef mancano 2,6 milioni su 9,8 previsti.  Per fortuna in soccorso sono giunti l’avanzo di amministrazione 2010 (1,5 milioni) e la compartecipazione all’Iva da parte dello Stato, non prevista per 9 milioni, che ha compensato anche diminuzioni di trasferimenti  e rimborsi da Roma. Siamo ora in attesa di capire quanto queste minori entrare impattino su investimenti e debito.

 

Sul versante della spesa gli scostamenti non sono meno eclatanti. Nell’area del personale sono stati spostati 1,25 milioni di euro rispetto alle previsioni, per dirottarli su contributi Inpdap non previsti (300 mila), su stipendi nel decentramento e vari (163 mila), nella Polizia municipale (312 mila), nelle Attività culturali (86 mila), nella Mobilità (180 mila). Scandalosa poi è la vicenda dei consumi di acqua. Il preventivo 2011 stanziava 280 mila euro di bolletta Hera (importo assai più alto di quello del 2010), ora ne servono altri 200 mila! Quasi mezzo milione di bolletta acqua, in un anno! Sembra uno scherzo! Si parla di perdite nelle tubazioni, ma chi doveva controllare i contatori e perché non si è provveduto? Perché i cittadini devono pagare gli errori di chi è preposto a gestire? Chi dirige la baracca? E’ un esempio emblematico su come venga gestito il denaro pubblico in città. E’ il caso di dire che il Comune di Ferrara fa acqua da tutte le parti!

 

Riguardo al debito non disponiamo di tabelle aggiornate all’assestamento di bilancio. Tuttavia il bilancio preventivo 2011 (relazione dei revisori dei conti) evidenzia un debito residuo al 1.1.09 di 166,4 milioni, al 1.1.10 di 162 milioni, al 1.1.11 di 152 milioni, per scendere al 1.1.12 a 139 milioni (posto che nell’anno in corso non si accendano nuovi mutui, né se ne estinguano anticipatamente). La diminuzione del debito vale 27,4 milioni in tre anni, un risultato di cui non andare fieri, visto che con le sole rate di mutuo, nel triennio 2009-11, si sono rimborsati mediamente 12,3 milioni l’anno, per complessivi 37 milioni. Il debito è diminuito meno (27,4 contro 37) a causa di nuovi mutui per  circa 7 milioni nel 2009 e 2 milioni nel 2010.

 

La politica di Tagliani di ridurre il debito bloccando gli investimenti (gli smobilizzi promessi per finanziarli infatti sono inadeguati!) sta penalizzando la città sia sotto il profilo economico, che della qualità delle infrastrutture e dei servizi. L’avvocato ha commesso un grave errore quando non ha voluto vendere le azioni Hera, in un momento in cui valevano molto (dal 2009 lo chiediamo ripetutamente ed in tutte le sedi). Avrebbe potuto ridurre di decine di milioni uno dei debiti più alti in regione, ed il suo costo pari a 17 milioni anno. A Ferrara l’incidenza del debito residuo 2010 sulle entrate correnti è pari a 129,1 (18,8 a Modena, 56,9 a Piacenza, 55,5 a Ravenna, 98,7 a Reggio Emilia, 56,1 a Cesena, 49,6 a Bologna). Questi dati segnalano il peso del debito a Ferrara. Il centrosinistra per decenni ha sprecato denaro pubblico e prodotto debiti. E per non farsi mancare nulla, ha svenduto beni comuni (reti gas a Hera). E’ ovvio che i soldi impiegati per pagare i debiti vengono sottratti ai servizi ai cittadini.

 

Sul derivato infine persiste un silenzio tombale. Il contratto firmato tra Comune e Dexia prevede che il primo paghi alla banca oltre mezzo milione di euro alla fine del primo semestre 2011. Ed in base al tasso euribor dei primi di luglio, dovrà pagare un importo equivalente alla fine dell’anno. Ancora una volta non riscontriamo alcuna trasparenza, si badi bene, non tanto riguardo ad eventuali rinegoziazioni o estinzioni del derivato, che potrebbero rimanere riservate fino a conclusione (ma fino a quando?), quanto in merito alle ricadute del derivato sul 2011. Vorremmo sapere, in altri termini, se quel pagamento è stato effettuato e che ne sarà del successivo! Tagliani infine dovrebbe informare i cittadini in merito alla perdita complessiva del derivato Dexia al 31.12.2011, che secondo noi veleggia attorno agli 800 mila euro. Alla faccia degli utili spacciati al popolo!

 

Valentino Tavolazzi

Consigliere comunale Progetto per Ferrara

Movimento 5 Stelle

  • beppe mistroni

    … aspetto di sapere cosa dice controparte, sempre che ci facciano l’onore di considerarci.
    Capisco che parlare di bilanci non è pane per tutti, ma messa in questi termini mi aspetterei un commento dell’Avvocato … altrettanto stringato e chiaro… credo i cittadini lo meritino, indipendentemente dallo schieramento politico a cui appartengono.

  • Pigi

    Mi stupisce sempre leggere chi si accanisce contro il comune quando non ne fa più parte per incapacità e non riesce più ad attingere alla greppia(ed ha attinto…e molto)!

  • Pigi

    Ah…capisco…la moderazione!

  • Fazio

    @Pigi Egregio, io credo che l’unica incapacità sia stata quella di non leccare il fondo schiena ai politici di turno evitando di riempirsi la bocca di peli, questo gli ha permesso di dire quello che pensava, se lo faceva sarebbe ancora lì ad attingere dalla greppia leggendo il giornale tutto il giorno, mi viene da dire leggendo il suo commento che uno attaccato alla greppia sia proprio lei, visto il reflusso dovuto ad una preoccupante acidosi di stomaco.
    Se per lei i capaci sono i signori che a suo tempo hanno fatto queste dichiarazioni alla stampa se li tenga pure.

    8.07.00- Il sindaco Gaetano Sateriale nella sua relazione annuale e in successive dichiarazioni “..da un riscontro fatto presso altri enti locali comunali sui processi organizzativi, il nostro è apparso in ritardo di molti anni..” “..buon segno che la presenza autorevole e competente del direttore generale crei un certo disagio: è stato assunto proprio per mettere a disagio vecchie abitudini anche culturali e di lavoro e per riorientare più efficacemente la macchina amministrativa”.
    6.10.00-Il capogruppo consiliare Ds Mauro Cavallini ” Il gruppo consiliare dei Ds non ha espresso sfiducia nei confronti del city manager ..e del sindaco” “..riscontriamo che Tavolazzi sta facendo un buon lavoro..”
    27.10.00 –Intervista del sindaco Gaetano Sateriale, anticipa l’argamento di giunta. Sui contenuti “..si è investito troppo poco sulla modernizzazione degli apparati. Su questo Tavolazzi sta operando bene e celermente.. invito tutti a rileggerla senza pregiudizi quell’intervista. Io ho fatto così.”
    12.11.00 Conferenza stampa sindaco, Tavolazzi, Turchi sull’accordo sindacale per la valutazione del personale e dei dirigenti. Illustrati i criteri per la definizione della retribuzione di posizione dei dirigenti. Il Sindaco “..piccola rivoluzione è stata la scelta, fatta insieme ai sindacati, di ri- bilanciare la quota di retribuzione di risultato, legata al raggiungimento degli obiettivi, rispetto a quella che riconosce la posizione..” “..è un’innovazione rilevante, cercheremo di gestire bene il disagio.. le critiche di alcuni partiti? Prima di esprimere giudizi frettolosi bisogna confrontarsi..”

    Ce ne sono ancora tanti dei commenti da leggere se ne ha voglia lo faccia e si documenti, eviterà magre figure e potrà dare un contributo a migliorare il bilancio.

    http://www.progettoperferrara.org/cosa-dicevano-allora-1-0425.html
    http://www.progettoperferrara.org/cosa-dicevano-allora-%e2%80%93-2-0428.html
    http://www.progettoperferrara.org/tag/cosa-dicevano-allora

  • angelostorari

    Indipendentemente dai motivi per cui l ha fatto (che non m’inyeressano) e dai difetti (probabilmente tanti e grandi) assolvero sempre una delle poche persone che conosco, che potendo, non si e fatta comprare .

  • Maurizio

    @Pigi ha scritto “Mi stupisce sempre leggere chi si accanisce contro il comune quando non ne fa più parte per incapacità”
    Qui qualcosa non torna, se fosse cosi perchè non è stato interrotto il rapporto per giusta causa senza sborsare un euro come previsto dal contratto? http://www.progettoperferrara.org/wp-content/uploads/2009/01/contratto-tavolazzi-comune.pdf
    Perchè qualcuno ha preferito interrompere anticipatamente il contratto pur sapendo che doveva corrispondere l’intero importo contrattuale, che ha scaricato e fatto pagare a tutta la collettività ? A questo punto sarebbe opportuno un chiarimento da parte di Pigi. Risulta che l’interessato non abbia bisogno della greppia per vivere, sono altri costretti ad attingerci che tra l’altro non riescono nemmeno a fare un contratto che tuteli i cittadini pagatori.

  • andrea turchi

    Suggerirei all’ing. Valentino Tavolazzi di richiedere alla redazione i riferimenti di Pigi, dal momento che il suo commento appare lesivo dell’immagine professionale.

  • PpF

    Lei invece attinge ancora un bel pò dalla greppia, proprio per incapacità, perché, si sa, dalle vostre parti gli incapaci sono premiati, i capaci li tenete lontani o vi danneggiano l’orto.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese