Cambia la prospettiva Home Raccomandata

13 Mar, 2010

Bollette ed elmetto

Inserito da: PpF In: Sociale

facebook technorati okno segnalo
Share

di Paolo Giardini

Nel sintetico articolo pubblicato il 10/2 riportante l’appello di Tagliani per la famiglie disagiate, nonostante la brevità del messaggio c’è qualche parola di troppo: “… risultino coperte, senza tagli, le spese  relative al welfare”. Ci mancherebbe che venissero tagliate le spese del welfare, già sottodimensionate sulla soglia imbarazzante del pro-forma, quando il comune spende 25 mila euro aggiuntivi allo stipendio della portavoce del sindaco e conferma stipendi da cardiochirurghi a dirigenti comunali di discutibile efficienza e responsabilità ridotte!

E’ da poco tempo che il bilancio 2010 è stato approvato coram populo dalla maggioranza bocciando l’inserzione di risorse per aiuti alle famiglie richieste da PpF. Si trattava di 800 mila euro, bocciati sprezzantemente come demagogici, per non tagliare consulenze e trasferimenti alla cultura.

Consulenze, arte e teatro non si toccano, sono esigenze della nostra provinciale high society. Però “le risorse disponibili per sostenere il diritto allo studio, e non utilizzate dal Comune di Ferrara” si possono toccare, eccome! Essendo roba da poveri, rimangono nel loro ambito d’appartenenza: dai poveri ai poverissimi. Si allunghi il brodo per la truppa, non si tocchi la mensa ufficiali.

Nonostante i giornali evidenzino la crescente morosità nel pagamento delle bollette del gas, nessun accenno viene posto alla “quota categorie disagiate” che il Comune ha consentito ad Hera di aggiungere nelle bollette (rintracciabile solo nella bolletta gas riepilogativa annuale). In quale misura quel contributo obbligatorio, tassato e ivato, ha dato sollievo alle famiglie in difficoltà? Bisogna obbligatoriamente pagare e non sapere il perché?

La cosa più significativa dell’articolo, direi, è l’inquadratura della foto di Tagliani. Consente di immaginare facilmente la fronte del sindaco coperta da un elmetto in kevlar.

Paolo Giardini

  • Simone

    Sono disponibile da qualche parte i dati delle retribuzioni
    dei nostri dirigenti comunali, illuminati e proiettati nel futuro.
    Avrei voglia di togliermi qualche curiosità.
    Sbaglio io se dico che in periodi critici come quelli che viviamo le risorse vanno dirottate alle fondamenta del tessuto sociale: lavoro e famiglie.
    Magari chi ha qualche privilegio, per un periodo limitato alla crisi, lo può accantonare e renderlo disponibile per chi nel fango di questa crisi sta affondando.
    Sono richieste così assurde?
    Alle parole comune, comunità, cittadinanza, bene comune qualcuno si sente di dare ancora un significato concreto?

  • matteo

    Prova a guardare qua: http://ferrara.comune.fe.it/index.phtml?id=1565
    Poi segui anche questo articolo: http://www.cronacacomune.it/index.phtml?id=8748

    Sulla nuova ferrara era emersa una bella tabella, ma purtroppo non l’ho più.

  • Simone

    Grazie Matteo.
    Capisco perchè fanno fatica a percepire la crisi.
    Non so valutare i carichi e le resonsabilità di lavoro, ma mi sembrano dei più che discreti stipendi.
    Speriamo che abbiano figli o parenti che li possano informare come su altri livelli di stipendio sia dura uscire vivi da mutuo, bollette e tasse varie.
    Vista la crisi che si sta profilando, con le aziende più grandi che stanno delocalizzando in modo spietato, sarà il caso di cominciare a preoccuparsi del futuro economico di questa città?

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese