Cambia la prospettiva Home Raccomandata

17 Mar, 2009

Cattolici dispersi e/o ricercati

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

speranzaQuando 6 mesi fa ci siamo ritrovati per mettere a fuoco alcune idee e riunirle insieme per far nascere l’associazione Progetto per Ferrara, eravamo in diversi, di diversa provenienza, tra questi c’era e c’è un gruppetto di cattolici che hanno condiviso con gli altri alcuni principi che ritenevamo irrinunciabili: fare politica come un servizio verso la collettività, senza sperare di ricavarne un interesse privato, il secondo operare per il bene comune e lasciare il mondo un po’ migliore di quello che abbiamo trovato. Nessuno di noi ha pensato di dover fare un editto per raccogliere attorno a se quelli dello stesso ambiente e noi cattolici abbiamo pensato che il programma che avremo stillato fosse riconoscibile senza bisogno dell’imprimatur della Chiesa. Probabilmente abbiamo sbagliato, perché ad oggi già sono nate due liste che si sono presentate come portacolori del mondo cattolico ferrarese. Entrambe però hanno l’appoggio e forse i fondi di compagini politiche e partitiche che ben conosciamo e che a guardar bene per Ferrara poco hanno fatto sino a qui. A tutt’oggi(17/03/09)i loro programmi sono sconosciuti (http://www.sinistrapertagliani.org./programma.html).

L’altro schieramento che cerca adesioni nel mondo cattolico è la lista UDC che ha già iniziato un giro di contatti con le varie associazioni.

Io ed altri della lista civica,siamo cattolici, ci riconosciamo nei due principi sopraddetti e nel programma che abbiamo stillato assieme a tanti cittadini che si sono presentati alle nostre riunioni per la sua stesura.

Spero che il mondo cattolico sia conscio delle sue responsabilità e che non abbia bisogno di venir svegliato dagli squilli di tromba che arrivano da ambo le parti e che sappia in coscienza scegliere sulla base di proposte reali e condivisibili.

Mari prof. Giovanni

Progetto per Ferrara

  • Paolo Giardini

    E’ abbastanza evidente che l’autorevolissimo prof. Mari ha voluto scherzare, con intenti provocatori, sia nella forma che nel contenuto. Come nessuno “stilla” programmi, nessuna lista si chiama “cattolici per tagliani” o cerca e ottiene “imprimatur”. Storicamente, il peso politico espresso dalla cattolicità ferrarese in quanto tale è sempre rimasto nell’intorno di zero. Non dissimile da quello espresso dai ciclisti, dai vegetariani o dai buddisti.
    Paolo G

  • Alessandro Baccilieri

    Dove sono i cattolici in politica oggi? La stragrande maggioranza di noi si identifica con i “benpensanti” e la corrente conservatrice. Sta a destra cioè, o centro destra come UDC.
    Appartenere ad uno schieramento politico italiano e vivere pienamente i principi Evangelici è a mio avviso impossibile.
    Dove si schierano i cattolici che pensano che l’ambiente sia la priorità numero uno? Dalle logiche partitocratiche emerge che ambiente e cultura ecologico sostenibile sia abbracciata al filone progressista e quindi di sinistra, portandosi appresso tutte le contestate posizioni etiche sociali (aborto, eutanasia, etc).

    Che posto ha oggi un cattolico ambientalista?

    Di sicuro ho promosso la vostra lista a tutti coloro che mi hanno chiesto pareri, però confesso che non avevo capito che vi fosse anche un “ramo” espressamente cattolico.

    Grazie di averlo condiviso, noi eco-cattolici non abbiamo patria … ho una speranza in più.

  • Uno dei tanti motivi per cui ho deciso di aderire al progetto è questo triste panorama politico. Vedo ovunque persone e partiti che proclamano appartenze politiche ma poi nei fatti tradiscono continuamente, nella pratica, i principi ai quali ipoteticamente si dovrebbero ispirare. questo vale ovviamente anche e soprattutto per le radici cattoliche, cristiane in cui affonda il mio background culturale. Ma altrettanto dicasi per i valori fondanti di un partito che dovrebbe proclamarsi riformista o progressista. Poichè l’essenza dell’essere cristiano sta nel vivere quotidiano nella consapevolezza della missione terrena, il non agire, l’indifferenza, il non lottare contro l’ingiustizia è già di per se condanna. Un cristiano cattoolico puo solo essere pro-attivo, o non è.

  • Roberto Zambelli

    Alessandro quello che penso io credo sia abbastanza semplice almeno nel 2009: il cattolico, il cristiano, l’ateo, l’ebreo, il mussulmano, il buddista e ogni altra persona con il credo e le convinzioni che più si confanno alla sua cultura decidono in autonomia la propria collocazione politica in quanto cittadini di uno stato laico.
    Sulla base di questa mia “fede” laica ho scelto Progetto per Ferrara senza pormi il problema del credo di chi mi sta accanto, ma solo in base al programma (http://www.progettoperferrara.org/programma) che oltre alle valenze ecologiste, se così le vogliamo chiamare, ha altre caratteristiche di assoluto rilievo
    irreperibili negli altri schieramenti politici per storia pregressa e per credibilità acquisita.
    Se qualcuno poi utilizza il credo religioso delle persone per condizionarne le scelte come cittadino semplicemente non rispetta la laicità dello stato sancita dalla costituzione, e non ci rispetta come
    cittadini in grado di decidere autonomamente.
    Progetto per Ferrara vede la funzione politica come una funzione al servizio del cittadino nella teoria e nella pratica e dove saranno eretti steccati cercheremo di abbatterli.

    Cordialmente

    Roberto Zambelli

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese