Cambia la prospettiva Home Raccomandata

04 Set, 2010

Chi rappresenta Colaiacovo?

Inserito da: PpF In: Ambiente e salute

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

Con riferimento all’intervento del presidente del consiglio comunale Colaiacovo, in merito all’autorizzazione integrata ambientale  dell’inceneritore Hera di Cassana, desidero sottolineare che esso appare tanto inopportuno, quanto infondato.

Inoppotuno poiché il presidente non ha titolo a rappresentare le posizioni e l’operato dei cittadini il cui merito sarebbe stato usurpato dal sottoscritto. E benché non funzionale al rilievo critico mosso a Colaiacovo, ricordo che l’attività del comitato locale è ben tracciata in fase di VIA, assai meno in fase di AIA (non risultano per esempio audizioni alla conferenza dei servizi).

Quanto afferma Colaiacovo è inoltre infondato, poiché il tentativo di Hera (alla faccia delle iniziative da lui citate) di utilizzare le emissioni di Conchetta nel bilancio emissivo ante e post operam, è documentato. Nell’audizione del sottoscritto in conferenza dei servizi, tenutasi il 24.10.07, consegnai ai commissari una relazione tecnica protocollata, che così recita.

“Hera sostiene, in base alla tabella di comparazione tra lo scenario ante operam (assunto erroneamente uguale a Conchetta + linea 1, invece che la sola linea 1) e quello post operam (3 linee), che la riduzione delle emissioni è superiore agli obiettivi previsti dal Piano di risanamento dell’aria. La quantificazione delle emissioni ante operam, comprensive del contributo di Conchetta, impianto autorizzato con limiti di gran lunga superiori a quelli ammessi attualmente, appare basata appunto sui limiti autorizzati (determina P.G. 020099 del 25.2.03 a firma Paola Magri) e non sulle emissioni effettive. In particolare le concentrazioni espresse in mg/Nm3 utilizzate da Hera per lo scenario ante operam, come sopra erroneamente identificato, è stato quantificato utilizzando valori di Conchetta autorizzati, quindi non effettivi, pari a 30 mg/Nm3 per le PTS e 600 mg/Nm3 per la somma di NO2 ed SO2.   Mentre nello scenario post operam (linee 1, 2, 3) i valori utilizzati sono circa 8 mg/Nm3 per le PTS, e 130 mg/Nm3 per la somma di NO2 ed SO2. E’ evidente che le conclusioni di Hera sono fortemente inficiate dai criteri adottati, in quanto ciò che interessa accertare non è se l’inquinamento futuro (linee 1,2, 3) sarà inferiore o superiore a quello passato (linea 1 + Conchetta), oltretutto calcolato utilizzando i limiti autorizzati e non le emissioni effettive.

La Conferenza dei Servizi deve al contrario accertare se l’inquinamento futuro delle 3 linee oggetto di AIA, sarà superiore o inferiore di quello prodotto attualmente dalla sola linea 1, in quanto Conchetta è chiuso dal 2005. In quest’ottica appare evidente che a seguito della concessione dell’AIA, le 3 linee a regime inquineranno di più della sola linea 1, anche prendendo a riferimento i limiti autorizzati, determinandosi pertanto un significativo peggioramento dell’inquinamento atmosferico ed una pesante incoerenza rispetto agli obbiettivi di riduzione del Piano di risanamento dell’aria.”

Dopo quella conferenza, la Provincia impose ad Hera di modificare i criteri di valutazione, ante e post operam, dell’inquinamento prodotto dall’inceneritore.

Valentino Tavolazzi, consigliere comunale Ppf/M5S

Intervento di Colaiacovo su CronacaComune

‘Autorizzazione integrata ambientale’ dell’inceneritore, diversa chiave di lettura

di Francesco Colaiacovo *

Egregio Direttore,
intervengo in merito alla lettera sull’inceneritore del Consigliere comunale di PPF Valentino Tavolazzi (pubblicata su ‘La nuova Ferrara’ mercoledì 1 settembre) senza alcun intento polemico, ma soltanto per confutare la chiave di lettura che il Consigliere fornisce a proposito della determinazione dei limiti imposti nell’Autorizzazione integrata ambientale (AIA) per il nuovo impianto – rilasciata dalla Provincia ad HERA nel 2008 – che secondo Tavolazzi sarebbero frutto delle audizioni dallo stesso tenute con la Provincia.
Non ho motivo di dubitare dei colloqui intrattenuti tra Tavolazzi e la Provincia, ma ci tengo a fare delle precisazioni per amore della verità e per senso di giustizia nei confronti dell’impegno profuso da alcune centinaia di cittadini residenti nel territorio dell’ex Circoscrizione nord-ovest. Costoro, partecipando nel periodo 2000-2003 a numerose assemblee, hanno fornito un contributo importante alla stesura del protocollo sottoscritto il 25 giugno 2003 con il quale l’allora AGEA, Provincia, Comune e Circoscrizione si assumevano vari impegni, di cui alcuni all’epoca innovativi rispetto al panorama nazionale (basti fra questi ricordare il vincolo all’utilizzo del termovalorizzatore esclusivamente per i rifiuti, compresi gli ‘speciali’, provenienti dal bacino provinciale). In particolare nel documento si esplicita l’obbligo che le immissioni di inquinanti prodotte dalle due nuove linee non dovranno mai superare quelle registrate dalla vecchia linea attualmente dismessa.
L’AIA rilasciata dalla Provincia rappresenta il rispetto del protocollo che, benché con qualche ritardo in alcune azioni, è stato sostanzialmente rispettato in tutte le sue parti, a testimonianza della buona prassi – attuata in quel territorio – di partecipazione dei cittadini al percorso decisionale degli organi istituzionali.
Ringraziandola per l’attenzione colgo l’occasione per porgerle i miei più cordiali saluti.

Presidente del Consiglio comunale di Ferrara*

  • sergio

    nauseante la contestazione a schifani alla festa del PD a torino..
    a questo punto vi chiedo se voi grilli siete veramente democratici?

    perchè essere democratici significa volere che anche il proprio avversario politico possa esprimere la sua opinione.. non è così?

    secondo voi è giusto impedire di parlare a schifani? vi sembra questa la soluzione ad un problema?

  • Angelo Storari M5*

    ai nostri dipendenti che non fanno quel che vorremmo noi datori non piace nemmeno essere contestati, i cittadini li fanno dialogare solo con la polizia in tenuta antisommossa…..
    ho visto le scene, un plauso anche alla pazienza dei tanti ci…ttadini poliziotti che vengono messi in mezzo. penso che anche loro non ne possano più di farsi mandare contro cittadini onesti anzichè contro i criminali.

  • sergio

    voi grillini con i vostri metodi di dialogo vi sareste trovati bene nel ventennio

  • sergio

    grillo quando ha presentato la sua legge di iniziativa popolare ha detto che le senatrici erano delle zoccole!
    è questa la vostra politica innovativa?

  • Valerio

    Grazie Sergio, i commenti come i tuoi sono quelli che ci spronano ad andare avanti per denunciare tutti gli inciuci del governo locale con i poteri forti.
    Hera controlla se stessa. Questo è un dato di fatto. Cosa c’entrano le zoccole?

  • Lino

    L’avversario poltico (PDmenoL e Schifani) dovrebbe anche dire che fine hanno fatto le 350.000 firme raccolte dai grillini per una proposta di legge per un Parlamento pulito che vuol dire senza inquisiti per reati contro la cosa pubblica, anche questo fa parte della democrazia. Evidentemente Sergio è più preoccupato che la democrazia sia messa in pericolo da una protesta non violenta fatta da cittadini, piuttosto che da un Parlamento dove il 30% è occupato da indagati, contento lui.

  • sergio

    grillo è il re di quelli che parlano senza contraddittorio…e in più anche a pagamento!

    ha paura del confronto?? io non l’ ho mai visto affrontare un dibattito..anche organizzato da lui

  • sergio

    e voi lo seguite come capre

  • Nano

    Egregio Sergio, lei ha le idee molto confuse, ci sono comici di mestiere che vivono della loro professionalità ( esempio Grillo) e i comici scadenti della politica che vivono a vita con i soldi dei cittadini. Grillo non ha alcuna carica politica nè è presidente di alcun movimento o partito, a differenza dei vari Fassino, D’Alema e consorti, ecc. Grillo è un cittadino come me e lei che esprime le sue opinioni anche per mezzo del suo blog, che a differenza di quello del PD menoL e PDL è uno dei più seguiti a livello MONDIALE. Non capisco la sua richiesta di confronto, con chi? sarebbe come chiederlo a qualunque altro cittadino che si interessa di politica, mi risulta però, che sia intervenuto all’Assemblea della Telecom ed in qualche commissione parlamentare. Per finire, ci sono pecore che hanno aperto gli occhi e ragionano con la loro testa, ma ci sono anche scimmiette come Lei che continuano a non sentire, a non vedere e si lasciano inbonire dagli incantatori di popolo della partitocrazia.

  • Roberto

    Ciao Nano ,
    visto che tu hai le idee chiare e gli altri sono dei poveri mentecatti oltre ai Fassino e D’ Alema cita se nn ti fa difetto qualche volta anche i Bondi , gli Alemanno e consorti , saresti piu credibile

  • Nano

    Ciao Roberto, per primo io non ho accusato nessuno di essere mentecatto te lo stai dicendo da solo, altri hanno accusato noi di essere capre, poi Fassino e D’Alema per me sono come Bondi, e Alemanno, PD menoL uguale a PDL uguale a Casta e partitocrazia, ho citato i primi due perchè sono certo che le consorti “giacciono” in Parlamento ed anche perchè guarda caso gli attacchi più duri fatti al M5* arrivano proprio dai seguaci del PD menoL e della sinistra ci sarà pure una ragione? Io lo so e tu?

  • sergio

    grillo non è un cittadino qualunque, anzi è un capo partito, che però per pigliare qualche voto dice che odia i partiti. è la costituzione che garantisce la presenza dei partiti, se non le va bene lo dica espressamente.
    i partiti sono garantiti dalla costituzione e li vuole destituire vuole destituire nello stesso tempo la costituzione.
    Se è vero, com’ è vero, che grillo vuole far politica e presentare le sue liste alle elezioni, mi sembra scandaloso che faccia pagare i suoi comizi. Mi sembra scandaloso che attacchi il presidente della repubblica, mi sembra scandaloso che parli sempre da solo e mai con un contraddittorio.

    P.S. i comizi non si fanno all’ assemblea della Telecom

  • Nano

    Sergio se Grillo fa tutto questo per “pigliare” qualche voto di cosa si preoccupa, faccia sonni tranquilli in compagnia della sua amata partitocrazia, o invece è molto preoccupato che le cose non vadano come lei pensa? P.S. per esternare le sue sconfusionate considerazioni può benissimo intervenire direttamente nel blog di Grillo http://www.beppegrillo.it non serve nessuna tessera , può usare il suo nickname senza versare 2 euro, guardi che noi siamo più preoccupati di tenere il fiato sul collo sul governo locale per il bene dei cittadini, provi a dare un contributo se ci riesce al tema in discussione, lei è sempre in O.T.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese