Cambia la prospettiva Home Raccomandata

29 Lug, 2014

Dopo la denuncia, Tagliani corre ai presidi

Inserito da: PpF In: Economia, sviluppo, lavoro

facebook technorati okno segnalo
Share

admin-ajax-146Dopo la denuncia di Progetto per Ferrara, Il sindaco Tiziano Tagliani corre ai presidi dei lavoratori del petrolchimico, che giustamente difendono il proprio posto di lavoro. Una sceneggiata tra il ridicolo ed il patetico, se si considera che le cause dell’attuale situazione di crisi sono ben note da anni a sindaco, Pd e sindacati. Invece di affrontare i nodi dello smantellamento di un intero settore strategico, qual è la chimica di base in Italia e a Ferrara, essi hanno regalato a Eni una mega centrale turbogas, aumentando l’inquinamento in città e somministrando menzogne a piene mani riguardo alla presunta indotta attrazione di nuove imprese, al risanamento del sito industriale, alla green economy e al rilancio dell’occupazione. Essi hanno invece ottenuto l’effetto opposto: incentivare l’abbandono della chimica tradizionale da parte di Eni, che con la turbogas ha rimpiazzato ricavi e profitti. Un errore imperdonabile!

E mentre a Ferrara si assiste alla farsa del tardivo soccorso ai lavoratori, da parte di istituzioni inadeguate che hanno svenduto il futuro dello stabilimento, a Porto Torres, Giuliano Poletti ministro del lavoro e delle politiche sociali di nomina Pd, ha visitato l’innovativo sito industriale Matrìca (Eni), primo esempio in Italia della riconversione di un petrolchimico in perdita strutturale, in uno stabilimento di chimica verde, con solide prospettive occupazionali. Matrìca, joint venture tra Versalis (Eni) e Novamont, è considerato uno dei più innovativi complessi integrati di chimica verde al mondo, per la produzione di monomeri e intermedi ad alto valore aggiunto, da materie prime ottenute esclusivamente da fonti rinnovabili vegetali.

Progetto per Ferrara da anni pone a sindacati, partiti ed istituzioni il tema del futuro del petrolchimico, della sua riconversione e delle necessarie politiche istituzionali e sindacali atte ad attrarre nuovi investimenti e nuovi investitori nelle tecnologie verdi e nella chimica specialistica ad alto valore aggiunto. Purtroppo l’incapacità amministrativa e l’atteggiamento politicamente subalterno alle aziende, da parte di Pd, istituzioni e vertici sindacali, ha prodotto il progressivo smantellamento di reparti obsoleti o fuori mercato ed una crescente disoccupazione irreversibile. L’unico risultato degli evanescenti e disattesi protocolli sul petrolchimico, sventolati e sponsorizzati da Pd, Bratti, Sateriale, Tagliani e Montanari in cerca di voti, è il regalo turbogas a Eni, irresponsabilmente sostenuto anche dai sindacati che fino ad oggi lo hanno spacciato per rilancio del fabbricone

Matrìca occupa 120 addetti diretti, 145 entro fine anno, più una presenza media giornaliera di 400 lavoratori di imprese. E’ il primo esempio concreto di riconversione virtuosa di un sito critico italiano. In 22 mesi Eni e soci hanno investito 180 milioni di euro per produrre 70 mila tonnellate di bio-prodotti. Perché invece di regalare la turbogas, il Pd, Tagliani ed i sindacati al fine di dare un futuro al sito industriale e alle persone che vi lavorano, non hanno preteso da Eni un percorso di rinnovamento simile a quello di altri siti, quali Prioloin Sicilia (avviato a inizio 2013 con un investimento di 160 milioni di euro) e Porto Marghera (tecnologia di metatesi di olio vegetale con etilene, in collaborazione con la americana Elevance Renewables)? Progetti da monitorare, certo, che tuttavia da anni sono l’unica prospettiva su cui puntare.

 Anche in questa vicenda la classe dirigente ferrarese conferma lo stereotipo di un territorio isolato, arretrato, conformista, subalterno e conservatore, con il record di pensionati e di giovani in fuga. Tutto torna, anche l’inesistenza di una alternativa democratica al partito regnate ed il comportamento elettorale della maggioranza degli elettori, sempre più in calo.

 

Valentino Tavolazzi

Progetto per Ferrara  

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese