Cambia la prospettiva Home Raccomandata

20 Giu, 2009

Grilli estensi e PD

Inserito da: admin In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

di Paolo Giardini

pd1-700

Episodio ad un Circolo Anziani. Capannello in discussione animata. Il mio conoscente (dall’espressione solare e bonaria: una rarità) chiede a uno:“E ti par chi votat?”

“Pr’al PD! Par cusa vot ca vota?”

“Qual PD, cl’angh’è più?”

“Comm l’angh’è più, ssa dit?”

“Vamo fora a guardar i manifest ad Tagliani e dla Zappaterra e prova a vedar s’aghè scritt PD”.

Il gruppetto esce dirigendosi verso i manifesti. “Cio, l’è vera!! Ma alora par chi vutegna?!”

L’episodio si presta a diverse interpretazioni, scegliendo a piacere la chiave del comico, del grottesco, del tragico. O dell’insieme delle sfumature. Sorridiamo delle distrazioni degli anziani, che potrebbero essere definite anche in altri modi.

Ma se le generazioni d’antan hanno qualche attenuante alle “distrazioni”, non è così per quelle più giovani, altamente scolarizzate. Nessuna delle quali sembra aver notato l’assenza di quel PD nei manifesti, e il suo significato recondito: “siamo noi, persone proprio come te dalle basi solide, nessuna simpatia per Berlusconi, brava gente, onesta, pensiamo al tuo bene, fidati, con noi sarai in mani sicure”. Nella speranza che non si faccia caso al fatto che quei costosi manifesti li abbia pagati e fatti affiggere il PD.

Precisiamo: mentono quei manifesti e l’annesso messaggio subliminale? No! Promettono esattamente quello faranno: due facce qualsiasi al potere e l’antiberlusconismo assicurato con anatemi ogni tanto lanciati dagli scranni alti di Comune e Provincia contro il Berlusca e il suo governo (chi può negare che gli anatemi di un sindaco sono più solenni di quelli di un consigliere?). Per quanto riguarda i dettagli amministrativi, è implicito il mantenimento del solito tran tran: turbogas e inceneritori non si può più farne, di lande desolate per farci ospedali non ce n’è e neppure i soldi, si cercherà di fare qualcosina in più per le strade, ecc. ecc. Chiarito questo, ritorniamo al punto: perché non c’è la scritta PD quando tutto è sostenuto dal PD per il PD?

Do la mia chiave di lettura: perché il PD ha intuito che è prevalentemente sparita la Logica dalla cassetta degli attrezzi mentali, resa inutile dalla scarsa necessità d’usarla in un mondo assoggettato a regole commerciali e pubblicitarie. Quindi anche le banali regole booleane (AND, OR, cioè del tipo: SOLO se è vero questo E ANCHE quello E ANCHE quell’altro ancora, ALLORA VALE la tal cosa, altrimenti NON VALE) sono ormai confinate solo nelle lavatrici e nei telecomandi.

In quest’ultima settimana di frenesia elettorale, s’è vista una caterva di esempi privi di Logica. L’ultimo dei quali è a cura dei grilli estensi, che ritengono ancora una volta necessario manifestare ai cittadini le loro considerazioni, forse per evitare che gli venga il sangue al naso. Non sono sintetici: se viene uno sbocco di sangue ad inizio lettura, si muore dissanguati prima di essere arrivati alla fine di 6.500 battute, spazi esclusi. E sarebbe un peccato, che il documento è preziosamente esemplificativo: contiene almeno 10 errori di quella semplice Logica anzidetta. Arrivati a fine lettura (quelli senza problemi vascolari), quale conclusione logica se ne trae? La stessa dei manifesti PD senza nominare il PD: vota TAGLIANI.

A mio parere, l’ho già detto, i grilli estensi devono assolutamente diplomarsi in organizzazione. Debbo però correggermi: non possono frequentare un Master in organizzazione se prima non ne frequentano uno di Logica. E, già che ci sono, facciano uno sforzo: anche di Etica. Sono dei bravi ragazzi/e: se si impegnano ce la faranno.

Paolo Giardini

Progetto per Ferrara

  • Laura

    Ma non si era detto che ognuno avrebbe scelto in libertà secondo coscienza? Allora come mai ora si spara a zero sui grilli estensi che sembrano aver deciso di appoggiare Tagliani? E in nome di quale superiore autorità li accusa di non seguire l’Etica?
    Vergogna!

  • Roberto Zambelli

    Laura (post 1),

    allora anche tu confermi che i Grillini Estensi sono schierati: è una notizia di Verità direbbe qualcuno e ci fa piacere che venga confermato anche sul nostro sito. Ma come? Fino a ieri i GE non erano sopra le parti pronti a fare le “primarie dei Cittadini”?
    Noi non abbiamo appoggiato Dragotto né abbiamo appoggiato Tagliani, abbiamo solo comunicato che Dragotto e tutti i suoi compagni di corsa hanno sottoscritto unilateralmente, come confermato da Dragotto stesso ieri sera su telestense, i nostri 4 punti.
    La differenza tra il dare indicazioni di voto, appoggiare qualcuno, o dire di votare in libertà e secondo coscienza non debbo certo spiegartela io, ma quello che posso fare e indicarti di leggere il nostro comunicato stampa al link: http://www.progettoperferrara.org/verso-il-ballottaggio-0616.html e vedrai che la nostra indicazione è di votare secondo coscienza e in libertà.
    Per l’etica sappi che esistono diversi piani in cui questa viene applicata, ai Grilli Estensi ho proposto due diversi modi di fare un’assemblea per parlare proprio di questo ma pare che la LoggiaGE (il loro comitato decisionale non votato e non assembleare) l’abbia già rifiutata. Io volevo proprio parlare dell’etica legata ai comportamenti di un gruppo che fa attività pubbliche da loro stesse dichiarate super partes esattamente come vorrebbero far apparire super partes l’appoggio di oggi a Tagliani e che anche tu hai messo in risalto.
    Fino a ieri hanno voluto far credere a tutti i partecipanti al loro meetup che la loro posizione era super partes come anche Grillo chiedeva e invece all’interno del loro spazio web hanno dato indicazioni di voto praticamente fino all’ultimo, pur non essendo un partito o una lista civica, e la stessa cosa stanno facendo oggi.
    Ti fideresti tu di un gruppo che dichiara di voler fare il “Fiato sul Collo” a tutti e che, oltre a dare chiare indicazioni di voto, non vuole nemmeno una struttura democratica del suo gruppo per manipolarlo a piacere? Come faremo a pensare che le critiche che ci verranno da loro siano effettivamente super partes e non preventivamente pilotate? Quello di cui avremo bisogno in PpF sarà il nostro lavoro prima di tutto, ma soprattutto dell’apporto di movimenti quali i Grilli Estensi si palesavano e invece non sono. Per fortuna ci sono tanti altri cittadini che convergono in movimenti davvero super partes e a questi ci riferiremo per avere stimoli sinceri ed onesti. Tra questi ci potrà anche essere un meetup dei Grilli che sia però davvero super partes e in cui la parte sana e non dei cittadini faccia valere la sua volontà.

    Cordialmente

    Roberto Zambelli

  • paolo giardini

    A Laura

    Certo che s’era detto che ognuno scelga in libertà e secondo coscienza!
    OGNUNO! OGNUNO! Ragazza mia!
    Cioè ogni cittadino/a! Non ogni aspirante maitre a penser più o meno autoreferenziale.
    Qui vige una libertà di pensiero (non è certamente merito mio, ammetto) da non aver altra via che lasciar liberi di fare ciò che OGNUNO ritiene meglio, già contenti che un pezzo di programma di governo locale ritenuto giusto (un programma! non un’opinione) qualcuno l’abbia accolto senza farci penare in estenuanti battaglie perdenti (1 contro 39). I grilli estensi peccano di Logica ma pretendono egualmente dare indicazioni (necessariamente condite di illogicità), quindi tutto fuorché etiche.
    E a questo punto cara Laura, vorrei precisarle: se c’era un’accusa che lei mi poteva razionalmente fare non era quella della “superiore autorità” (che non potrò mai avere perchè sono un poveraccio) in nome della quale “accuso altri di non seguire l’Etica”. Ho già detto sopra cosa c’entra l’Etica nel discorso. L’accusa da farmi, grossa, precisa, è invece un’altra! L’argomento è in bella mostra: l’ho lasciato aperto apposta perché mi sia rinfacciato e consenta un bel duello a colpi di logica booleana. Tanto è vero che ho tenuto la cassetta degli attrezzi mentali aperta. Inutilmente, come dimostra la sua replica.

  • roberto baldisserotto

    GRILLI ESTENSI E PD

    MA VOI FUMATE PESANTE , è un insulto a chi fuma veramente . E LO STATE DIMOSTRANDO AMPLIAMENTE DISTORCENDO E PIEGANDO LE PAROLE
    CON L’UNICO SCOPO DI USARLE COME FUMOGENI
    PER DISTRARRE LA GENTE DAL VOSTRO INCIAMPO
    COL PDL QUELLO SI CHE HA FIRMATO IL VOSTRO
    DOCUMENTO .

  • PDL ha firmato in parte anche le primarie. Ha firmato il nostro documento che avevamo detto fin dall’inizio sarebbe stata la nostra posizione in caso di ballottaggio. anzi, di piu, avevam detto che se qualcuno portava avanti in toto il nostro programma saremmo rimasti a casa.
    E poi la lettera di oggi….. vergognosa.
    Io non capisco, ma perchè una parte di voi vuol fingere di essere imparziale quando non lo è? esponetevi chiaramente, che male c’è? RIPETO CHE SE OGGI A FIRMARE QUEI QUATTRO PUNTI FOSSE STATO TAGLIANI VI STARESTE SPELLANDO LE MANI IN LODI SPERTICATE. quindi c’è un pregiudizio, quindi uno è meglio, quindi non siete grilli veri. Perchè non vai dialogare con Malaguti come fai con la Zappaterra?

  • Lino

    Attenzione Baldiserotto mette zizzania

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese