Cambia la prospettiva Home Raccomandata

01 Nov, 2009

Hera, basta una calcolatrice: è stata svenduta

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

Lettera pubblicata da Estense.com

di Roberto Baldisserotto

calcolatrice_54_445Rispondo al sig. Lenzerini e al sindaco in merito alla svendita delle reti gas, rileggetevi la lettera intitolata “Siamo tagliati fuori”: ”La valutazione delle reti comunali fiorisce dall’incontro tra il managament di Hera il management del comune e da una relazione prodotta da American Appraisal Italia S.r.l che nessuno sa dirci da chi è stata pagata per prudurre questa relazione.  American Appraisal Italia S.r.l è una società esperta e affidabile, però è molto ma molto strano che ci si poggi su una sola stima patrimoniale per valutare quello che il comune conferisce a Hera.

 

I lavori di American Appraisal Italia S.r.l son stati messi a disposizione del perito del tribunale di Bologna che ha trasformato in cifre, circa 14 milioni di euro per Agea reti”.

Questo testo lo ribadisco semplicemente perchè condensa la relazione ai soci hera sull’aumento di capitale derivante dall’operazione ‘agea reti’ che metto a disposizione di tutti nella sezione file dei Grilli estensi; sempre nella sezione file dei Grilli estensi potete trovare lo statuto di Hera (le fotocopie dell’originale, non quello che circola in rete). Forse Lenzerini fa prima a farsi spiegare le cose da Chiarini che dal sottoscritto il quale Le potrà

dire che lo statuto di Hera a pag 3 art. 5 , comma 1 e comma 2, stabilisce per il capitale sociale il numero e il valore delle azioni detto valore statutario ammonta a un euro, allora se creo una azienda poi divido il suo valore totale per un euro salta fuori il numero di azioni totali che costituiscono il capitale sociale e infatti se tornate alla relazione di Hera, scoprirete che parla di aumento di capitale sociale e di sovrapprezzo.

Il valore di mercato va applicato al mercato, Agea reti è oggetto di scambio azionario con Hera, azioni contro azioni, dunque se il pacchetto azionario di Hera è stato calcolato dividendo il valore patrimoniale per un euro, allo stesso modo il patrimonio di Agea reti va calcolato dividento il patrimonio di agea per il valore di un euro.

Il valore di concambio può aderire al valore statutario, questa operazione presenta tutte le condizioni per prestarsi a questo modo di procedere.

Oppure si può accettare il valore di concambio a 1,75 adeguando il valore nominale delle azioni Agea maggiorate della percentuale equivalente le azioni Hera vale a dire del 75%.

A pagina 4 della relazione hera sulle reti gas potete leggere: “Si precisa, tuttavia, che le metodologie di valutazione ed i valori attribuiti ai beni oggetto di conferimento, nonché la valutazione del capitale economico della Società conferitaria, sono stati determinati e condivisi dal management e dall’organo amministrativo di Hera e dai responsabili preposti dei soggetti Conferenti, anche in base ad apposita relazione peritale predisposta da parte di American Appraisal Italia S.r.l., società esperta in valutazioni del settore.

Le risultanze di tali lavori sono espresse in appositi elaborati che

sono stati messi a disposizione del citato esperto designato dal Tribunale di Bologna ai sensi dell’art. 2343 ce, come richiamato dall’art. 2440 ce”.

Tutto a regola d’arte, tutto a norma di legge, poi arriva un cittadino qualunque come Paolo Giardini che prende la macchinetta, fa due conti e scopre che il valore complessivo dei soli contatori è superiore

al valore oggetto di scambio azionario, possiamo o no, pensare a una svendita? O in virtù del fatto che è tutto fatto a norma, poi si debba anche rinunciare al buon senso?

Sempre Lenzerini mi ricorda che il perito del tribunale potrebbe intraprendere azioni legali per tutelare la propria onorabilità, bè sono assolutamente d’accordo è un suo dovere e diritto, spero che lo faccia realmente, anche nei miei confronti se ritiene opportuno.

Roberto Baldisserotto

  • Roberto Zambelli

    Caro Baldisserotto,

    Giardini, in quanto capacità di far conti, è un po’ sopra la media e tanto meno è un cittadino qualunque. Non solo, è uno dei pochi che, insieme a PpF, insieme a qualche Grillo Estense(troppo pochi) e insieme a te ha capito la gravità della situazione. Il “cittadino qualunque” medio che pure sa usare la calcolatrice, pro domo sua ma non per la collettività, è invece impersonato, purtroppo per noi, dai consiglieri della maggioranza, dagli assessori, dal sindaco, e dai giornalisti del tipo “vedo solo chi è al potere”.
    So che i giornalisti si offendono e se si offendono potrebbe significare che forse c’è ancora una speranza. Vedremo.

    Mi spiego: questa mattina, 1 novembre 2009, nessuno parla più, sulla carta stampata, di come la nostra amministrazione ci abbia tolto anche le mutande, ma, in compenso sulla Nuova c’è un bel forum 2020 sull’ambiente.
    E’ un bell’esempio di giornalismo di frontiera e di inchiesta? Direi proprio di no.
    I partecipanti a questo forum sono:
    – Rossella Zadro
    – Luigi Rambelli
    – Maurizio Chiarini
    Se a Ferrara ti metti il prosciutto sugli occhi non ti accorgi che costoro sono l’establishment(con il benefico del dubbio per Rambelli che essendo un ex sindacalista ha nel suo DNA quello di pensare prima ai posti di lavoro poi, solo se capita e forse, all’ambiente). Se invece a Ferrara sei un giornalista, che fa informazione vera, inviti anche, faccio alcuni nomi a caso e non me ne vogliano le altre prime donne: Luigi Gasparini, Medicina Democratica, PpF nella persona di Valentino Tavolazzi, i Grilli Estensi e tutta una serie di persone e gruppi che si stanno appunto interessando di ambiente, ma dalla parte del cittadino, già da un po’ di tempo.

    La stessa cosa è capitata con la svendita delle reti e con il laboratorio di Ponte: hanno sentito l’establishment le cui opinioni sono state trasformate in articoli messi ben in rilievo poi, per far finta di essere seri ed imparziali, hanno pubblicato solo qualche lettera fuori dal coro. Con il risultato che le prese in giro(disinformazione cosciente) erano argomentate negli articoli e le vere questioni trattate nelle lettere.

    Roberto Zambelli

  • Paolo Giardini

    Prima di tutto non sono, purtroppo, d’accordo con Zambelli sul mio essere sopra la media a far conti, viene toccato uno dei punti deboli che mi perseguita da una vita. E’ una malinconia che andrebbe pudicamente taciuta, ma serve a replicare correttamente, dovendo replicare.
    Perché anche la seconda dichiarazione apologetica nei miei confronti, quella di non essere un qualunque cittadino, va decisamente smentita.
    Sono un qualunque cittadino e nessuno mi può togliere questo attributo di cui sento la fierezza. Sta proprio qui la mia intangibilità, intesa come possibilità di spaziare fra le metaforiche pareti solide delle istituzioni. Perseguito i giornali inondandoli di lettere-pasquinate in virtù del mio essere un comune cittadino che, in quanto tale e privo di pastoie, ha somma libertà di giudizio, ben più di un qualunque politico o giornalista inevitabile soggetto a vincoli.
    Quindi ringrazio Roberto Baldisserotto d’aver ben compreso questo aspetto e di averlo fatto suo.

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese