Cambia la prospettiva Home Raccomandata

21 Mar, 2011

Il Comune controlli le tariffe del teleriscaldamento

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

Tariffe troppo care, contratti capestro. E’ il leitmotiv in tutta la regione. A Rimini il Comitato Teleriscaldamento combatte da anni contro l’aumento delle tariffe di SGR. L’Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma critica il teleriscaldamento sotto il profilo tariffario, ma anche sanitario. Sotto accusa anche il filo doppio che legherebbe i clienti all’azienda. Sostiene infine che le nuove caldaie a condensazione, consentirebbero costi inferiori ai prezzi praticati da Enia. Il Movimento Difesa del Cittadino di Piacenza (sempre Enia), ha inviato un esposto all’Antitrust, ravvisando nel contratto del teleriscaldamento profili fuorvianti per le scelte economiche degli utenti. “Tanti vorrebbero staccarsi, ritenendo più conveniente la caldaia a condensazione, ma non è facile”. Da oltre un anno il movimento lamenta incrementi tariffari di oltre il 20 % nel passare da gas a teleriscaldamento.

 

A Reggio Emilia il Comune ha istituito una commissione per la verifica delle tariffe praticate da Enia, mentre l’Acer valuta le ricadute per la clientela, a seguito di adeguamenti per il risparmio energetico degli edifici. A Casalecchio i clienti di Hera lamentano la crescita esponenziale delle bollette. Il risparmio promesso è risultato praticamente nullo. Anzi, tenendo conto di tutti i costi, il teleriscaldamento costerebbe il 10% in più di un impianto autonomo. Tra il Comune di Imola ed Hera vige una Convenzione dal 2006. Il Rab, dopo la verifica delle tariffe, ha richiesto che azienda e Comune attivino, come previsto dalla Carta dei Servizi, un tavolo permanente, incluse le associazioni dei consumatori, per una verifica del rispetto dei parametri di qualità, dell’allineamento della tariffa al gas e per la corretta comparazione dei costi.

 

Anche a Cesena tra Hera e Comune esiste un accordo dal 2007. Regola la tariffa del Tlr e stabilisce che “il prezzo applicato all’utenza è competitivo rispetto al sistema tradizionale (fornitura diretta di gas metano)”. Ma sono molti i dubbi sulla congruità delle tariffe. Hera infatti promette un risparmio pari al 9% rispetto al gas. Ma i comitati degli utenti contestano i parametri utilizzati nel confronto: troppo alti i consumi stimati per appartamento; rendimento caldaia a gas stimato al 75%, quando da anni i rendimenti sono 90% e oltre; costi di manutenzione doppi rispetto ai reali. Hera avrebbe inoltre “dimenticato” il costo di allacciamento, assai elevato, e sottostimato i costi del boiler aggiuntivo per l’acqua sanitaria. Parametri più realistici porterebbero, per un condominio di 20 appartamenti di circa 80 mq ciascuno, il costo del Tlr a superare di molto quello del metano. Infine i controlli fatti dal Comune nel quartiere dell’ex Zuccherificio, dimostrano che il costo medio del riscaldamento (8,5 euro al mq a gas), sarebbe schizzato con il Tlr a 13 euro.

 

A Ferrara la tariffa monomia del Tlr uso residenziale, praticata da Hera, è 0,108485 euro/kWh, mentre il nolo del contatore è 26,64 euro/cliente/anno fino alla potenza di 23 kW e di 34,68 per una potenza superiore. Ai clienti è concesso lo sconto fiscale di 0,025823 euro/kWh. Tariffa alta se comparata con quella di altri gestori. AGST (Alto Garda Servizi) pratica tariffe da 0,04557931 a 0,06767010 euro/kWh, in funzione dei consumi. AGAM (Lombardia) fa pagare 0,088654 euro/kWh. AIM di Vicenza va da 0,081700 a 0,089672 euro/kWh. Valori tutti inferiori a quelli richiesti da Hera.

 

Lunedì Progetto per Ferrara presenterà in Consiglio comunale una risoluzione sul tema, chiedendo che il Comune predisponga un regolamento del servizio teleriscaldamento e verifichi la congruità delle tariffe praticate da Hera, oltre che le modalità contrattuali di erogazione del servizio.

 

Valentino Tavolazzi

Progetto per Ferrara

Movimento 5 Stelle

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese