Cambia la prospettiva Home Raccomandata

21 Nov, 2013

Il Ministro Orlando apre, Hera gongola, Tagliani nicchia

Inserito da: PpF In: Ambiente e salute|Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

Rifiuti_manifestazioneAppena inglobato, ad opera di Errani, il bacino ferrarese dei rifiuti urbani in un unicum regionale, ora è il Pd a Roma a dare l’ultima spallata alla gestione virtuosa dei rifiuti. Il gioco di squadra del partitone non perde un colpo. Prima Errani apre al mercato unico emiliano romagnolo la circolazione e la combustione dei rifiuti urbani e speciali, autorizzando il via vai di camion da una città all’altra della regione. Nel frattempo Hera, con la complicità di sindaci e presidenti di provincia (Pd e satelliti), si prepara chiedendo e ottenendo revisioni delle autorizzazioni (AIA), garante la Regione. La quale, pur di liberarsi degli ostacoli, non esita a far rotolare teste, come quella dell’assessore Freda, mentre Tagliani, Zappaterra e Bratti applaudono.

 

Poi arriva il ministro Orlando Pd, che con un collegato alla finanziaria supera i bacini regionali, per integrarli in un unicum nazionale. Se passerà, i rifiuti urbani potranno scorrazzare da un angolo all’altro del bel paese.

Immediata finta rivolta dei sindaci emiliani, con Tagliani in testa, che tuttavia candidamente confessano: “gli impianti emiliano romagnoli (quindi anche quelli di Hera) sono stati finanziati attraverso le tariffe”. Era ovvio fosse così! Ma se i cancrovalorizzatori sono nostri, perché non possiamo decidere della loro sorte? Secondo Tagliani, eletto per fare gli interessi dei cittadini e non quelli dei soci privati di Hera (gigantesco conflitto di interesse dei sindaci soci!), dovremmo pagare tariffe in crescita per garantire dividendi ai privati e per avvelenarci! Naturalmente ciò accade rottamando la politica virtuosa di gestione dei rifiuti imposta dall’Europa. Ma torniamo alla ipocrita messa scena del Pd.

Mentre Errani lanciava il nuovo deal della combustione unica regionale, Hera e soci gongolavano per l’aspettativa di dividendi e la Freda andava a casa, Tagliani rilanciava la bufala della geotermia ad acqua tiepida, inadatta anche a cuocere la salamina da sugo. Tutti capiscono che il vero obiettivo di quell’operazione è incatenare la città all’inceneritore per altri vent’anni. Come? Lo si rende indispensabile, come è, al nuovo progetto di teleriscaldamento (chi mai, a cose fatte, metterebbe al freddo anziani e bambini per spegnere il forno di Cassana?),  allo scopo di consentire la combustione a Ferrara di rifiuti provenienti dalla regione (deal Errani) e dall’Italia intera (deal Orlando). Profitti giganteschi nelle casse di chi brucia. Cassana e Porotto applaudono. Sindaci, presidenti di provincia e regione, ministri, aziende a capitale pubblico, votate al profitto e dagli scandalosi compensi ai manager (non pochi di provenienza politica), tutti insieme sotto il controllo del partitone, che fa il regista qui e a Roma.

 In verità ieri Fassina (Pd) confessava: “l’equilibrio tra potere politico ed economico è fortemente sbilanciato sul secondo”. Dunque chi sia il vero regista è tutto da scoprire. L’unica cosa certa è che questo sistema è marcio! I cittadini pagano bollette stratosferiche per essere inquinati, per mantenere oligarchie controllate da privati (ricordiamo che pezzi di tariffa finiscono nelle tasche dei soci privati delle multiutility), per garantire stipendi folli a dirigenti che faticano a “competere” in ambienti monopolistici, come acqua e rifiuti, garantiti dalla politica. E alla fine, chi paga, viene pure preso per i fondelli in questo ipocrita e scandaloso gioco delle parti. Poi ci si lamenta se aumenta l’astensione dal voto.

In Emila il Pd ha inventato questa macchina infernale. Ppf lavora da anni perché i cittadini la demoliscano e riprendano nelle loro mani le scelte strategiche delle loro comunità.

 

Valentino Tavolazzi.

Consigliere comunale Ppf

Cambia la Prospettiva

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese