Cambia la prospettiva Home Raccomandata

30 Mag, 2011

Il Quadrante est e la sindrome di Stoccolma

Inserito da: PpF In: Circoscrizione 4|Iniziative e organizzazione|senza categoria

facebook technorati okno segnalo
Share

di Roberto Zambelli

Al quadrante est è capitato, l’altra sera 26 maggio 2011, quello che non dovrebbe mai succedere in una qualsiasi manifestazione democratica in una società civile ed evoluta:

  1. 1. si è organizzato un incontro con i cittadini quasi alla chetichella senza dare un’adeguata pubblicità alla cosa tant’è che la notizia è datata, sul sito del comune, 24 maggio 2011, con soli due giorni d’anticipo;
  2. 2. lo scopo della serata dichiarato sul volantino era: “L’obiettivo di far conoscere i programmi di lavoro che l’attuale amministrazione ha stabilito di realizzare per i prossimi anni. L’opportunità per ascoltare le esigenze relative al territorio per rilevare contributi sui temi che caratterizzano la vita dei quartieri”;

3. attori della serata sono stati: il sindaco Tiziano Tagliani, gli assessori: all’ambiente Rossella Zadro, alle attività produttive Deanna Marescotti, ai lavori pubblici Aldo Modenesi, il Presidente della circoscrizione 4 Pietro Turri che introduce la serata e ne assume anche la funzione di moderatore;

4. presenti: pochi cittadini; assenti forse giustificati (per mancata comunicazione?) direi tutti i consiglieri della circoscrizione 4 con forse qualche eccezione di cui non sono certo non conoscendoli personalmente; assenti (forse giustificate sempre per inefficiente comunicazione?) le formazioni politiche che pure con i cittadini si sono impegnate a tutelare i loro interessi.

Le mie contestazioni:

  1. che il moderatore di un incontro di questo tipo sia stato, ancora una volta, una persona chiaramente ed inequivocabilmente non sopra le parti;
  2. che il Sindaco abbia fatto la sua solita introduzione di carattere generale, troppo lunga e poco pertinente con le problematiche del quartiere, con toni che passano dalla lamentela sulla carenza di fondi all’auto incensazione propria e dell’operato della sua amministrazione, descrivendone le scelte, caso per caso, come l’unica possibile ed incontestabile soluzione,  mentre invece è palese che esistono anche ipotesi assolutamente diverse che l’amministrazione ha deciso di non percorrere ed in alcuni casi neppure di prendere in considerazione! In sintesi un comizio pro domo sua, ma di scarsissimo rispetto nei confronti di chi non la pensa allo stesso modo.
  3. che il moderatore (in questo caso sicuramente di parte) abbia consentito al Sindaco di interrompere continuamente l’intervento del Dott. Gasparini;
  4. che allo stesso Dott. Gasparini, cui va dato il merito di aver messo a suo tempo in discussione il famoso radiello, proposto dall’Istituto Superiore della Sanità, in quanto inefficace per il rilevamento del CVM, non sia stato garantito il diritto di completare il suo intervento;
  5. che il Sindaco nelle sue reiterate interruzioni abbia tentato di insinuare l’idea che il Dott. Gasparini sia, secondo una sua presunta superiorità, in qualche modo irridente o nei confronti dei tecnici del comune definendoli in modi che il Dott. Gsaparini non ha mai proferito;
  6. che il Sindaco in occasione della risposta alla mia contestazione abbia tentato di riproporre un analogo meccanismo accusandomi, proditoriamente, di dire che il comune e i tecnici non lavorano quando la mia contestazione/domanda era assolutamente chiara: chi coordina le indagini e la questione relativa al Quadrante est se non il comune che ogni volta si ripresenta al Melo senza mai dare l’idea di avere in mano il bandolo della matassa?
  7. che il Sindaco dopo aver finalmente affermato una cosa giusta e direi definitiva, ossia che l’asilo del salice è chiuso secondo il Principio di Precauzione, non abbia poi saputo concludere confermando, una volta per tutte e oltre ogni dubbio, che quindi l’asilo è chiuso perché lui, in quanto Sindaco, essendo responsabile per la sanità dei cittadini, e non altri, ha preso questa decisione;
  8. che quindi, tenendo conto delle battute poco felici ed espresse in sala in modo inequivocabile sulla presunta colpevolezza per la chiusura dell’asilo, qualcuno del tavolo, in primis il moderatore, che invece sembrava concordare con questo, avrebbe dovuto precisare che la chiusura dell’Asilo non era colpa né del Dott. Gasparini né di altri cittadini che hanno invece tutto il diritto di manifestare le proprie opinioni e dubbi;
  9. che tutta la questione del Quadrante est è mal coordinata dal comune che periodicamente si presenta in zona a raccontare cose che poi la volta successiva o contraddice e/o mitiga adducendo ostacoli insormontabili e nei confronti dei quali sembra quasi accettare supinamente una sua propria e naturale impotenza;
  10. che trovo incredibile che il comune non avanzi pretesa alcuna di chiarezza nei confronti di chi sta operando, con e per conto suo, in particolare nei confronti della regione e dell’Istituito Superiore di sanità, adducendo a scusante l’aspetto burocratico del rapporto preferenziale tra committente ed incaricato come se non fossero, essi stessi, parte della tanto decantata Conferenza dei Servizi;
  11. che trovo incredibile che di converso il comune abbia il coraggio e al sfrontatezza ancora una volta di venirlo a raccontare ai cittadini ricavandone sempre di più la sensazione di inefficienza.

Inoltre trovo incomprensibile ed eticamente indefinibile che il Sindaco, a capo del suo staff, si presenti al Quadrante Est, ad una riunione il cui obiettivo dichiarato è quello di ascoltare i cittadini sui problemi del quartiere, ed affermi, in modo inconfutabile, che se avesse saputo che al Quadrante Est si sarebbe parlato dell’inquinamento che coinvolge la zona, e quindi anche delle indagini in corso per l’individuazione degli inquinanti derivanti dalla discarica, non si sarebbe neppure mosso da casa!
Di cosa pensava, il Sindaco, che si sarebbe parlato proprio nell’ormai tristemente noto Quadrante Est?

 

Tutto questo si configura, ai miei occhi, da parte del Sindaco come una palese mancanza di rispetto verso la sua stessa carica istituzionale, verso i suoi collaboratori, nei confronti dei quali a volte potrebbe chiedere un po’ più di preparazione, e verso i cittadini tutti: in definitiva un grave insulto alla democrazia cui credo si debba e possa porre rimedio purché lo si voglia.

 Roberto Zambelli

Progetto per Ferrara – Movimento 5 Stelle

  • DIABOLIK

    Come mai avete messo la foto di Enrico Beruschi?
    Ops… ma è il nostro Sindaco!

  • giulio

    il centro sinistra vince 7 a 0 a ferrara compreso cento! e il movimento 5 stelle sempre pronto a criticare chiama Pisapia “Pisapippa” ma non combina un bel niente! scomparirete dalla politica sotto il vento di questa sinistra che da napoli a milano vince e stravince!

    e grillo rosica guardatevi questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=5XFNdP0zewY&feature=player_embedded

  • Pierferdinando Bersani

    Ma Giulio dove vive lei…su Marte?
    http://polser.wordpress.com/2010/11/22/massimo-cacciari-sulle-elezioni-amministrative-di-milano-pisapia-non-ce-la-fara-mai/
    Le faccio presente che il Movimento è cresciuto ovunque e se non la smettete di fingere di essere diversi e fare come gli altri non si fermerà mai…dipende solo da voi..

  • giulio

    cacciari non è nel PD ma dove vive lei?? si è dimesso mesi fa da tutto e penso sia entrato nell’ API!
    oltre che perdenti anche ignoranti! Grillo pensa di fare il dietrologo e invece sbaglia come un dilettante.. con la vostra supponenza al massimo vincete a pontelangorino!
    viva pisapia viva de magistri!

  • giulio

    CACCIARI da wikipedia “Il 23 luglio 2010, a Mogliano Veneto, ha presentato il manifesto Verso Nord, un’Italia più vicina, per chi non si riconosce né nel PD, né nel PDL”
    MI RICORDA QUALCUNO DEI VOSTRI!!

  • giulio

    evviva grullo che non ne imbrocca una! e con i vari pisapippa ecc ecc fa ormai venire il vomito!

  • Pierferdinando Bersani

    De Magistris, manca una “S”. A proposito di ignoranza. Cacciari è del PD, del PD occulto, ma è del PD. La smetta di guardare la TV e leggere i giornali. Alle prossime elezioni vi spazzoliamo via come brustoline.

  • giulio

    occulto occulto..invece di leggere i giornali comincerò a leggere il blog di grillo! ahah avanti così siete grandi!
    pisapippa…ma và

  • ZORRO

    Giulio… vai a nanna, dai!

  • Roberto Zambelli

    Giulio si legga, prima di parlare, quello che ha scritto Beppe Grillo che è molto, ma molto diverso da quello che la RAI e le radio stanno divulgando e che, mi pare, lei ha capito!
    http://www.beppegrillo.it/2011/05/litalia_di_pisa/index.html?s=n2011-05-31

    Mi lasci dire che se andate avanti così come sta facendo lei, che pure è in perfetta linea con i difetti che ho elencato nella lettera, non c’è neppure partita: è arrivato nudo e pretende comunque di giocare! 🙂

    Se vuole smontare uno per uno i punti del mio (nostro) rammarico si faccia avanti e ne parliamo: le critiche e i punti di vista diversi sono bene accetti soprattutto se un minimo argomentati e pertinenti – Grazie

  • giulio

    Gramsci: “Le rivoluzioni si fanno anche usando propriamente il linguaggio”
    imparate a non offendere l’ avversario, imparate il contraddittorio, imparate a non storpiare i nomi come Emilio Fede e poi sarò lietissimo di confrontarmi con lei sul merito.

  • giulio

    Enrico Beruschi…
    pisapippa…
    ma chi vi credete di essere?

  • Roberto Zambelli

    Giulio,
    ma lei con chi pensa di parlare?
    Ma soprattutto, in che epoca pensa di essere?

  • Pierferdinando Bersani

    Zambelli la smetta… l’autoironia non è più un valore di sinistra…(o non lo è mai stato?)
    i tipi come Giulio si prendono sul serio e si credono i salvatori della patria da sempre..

  • ZORRO

    Dai Giulietto, calmati. Altrimenti ti si alza la pressione e stanotte non riesci a dormire

  • enrico

    lasciate stare giulio che è in ferie in sardegna…

  • giulio

    magari ferie in sardegna…

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese