Cambia la prospettiva Home Raccomandata

04 Mag, 2009

Io “Non posso starci”

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

di Giovanni Mari

io-ci-stoSiamo in piena campagna elettorale, e certe cose non possono essere tralasciate o minimizzate. Sulla stampa locale e la Voce stessa ha dato risalto alla manifestazione del 1°maggio “ragazzinfesta 2009” il cui slogan è tra le cose meno azzeccate ed opportune in queste circostanze. Diventa difficile distinguere chi ha plagiato, chi ha voluto sfruttare a proprio favore una situazione come questa. Non posso accettare che i nostri ragazzi, unici veri innocenti, vengano strumentalizzati. Un messaggio così palesemente copiato, getta ombre sull’organizzazione dell’evento, voglio anche credere alla eventuale buona fede, ma rimangono dei ma….

Sono un candidato della lista civica Progetto per Ferrara, che da mesi si spende per far conoscere il proprio programma, nato dalla collaborazione di cattolici e di altri movimenti ambientalisti, che hanno avuto il coraggio di mettersi in discussione e di presentare una lista di persone, che non hanno mai fatto politica, ma che hanno in comune la voglia di “servire” la città per cercare di renderla un po’ migliore di quella che ci stanno lasciando.

Alcune liste hanno appoggiato candidati, solo perché conosciuti dal mondo cattolico diocesano, senza conoscerne in precedenza i programmi e le alleanze. Come possa essere credibile chi è sostenuto dalla sinistra radicale, quali sono gli scambi che stanno sotto queste alleanze ?

Come cattolico, mi sento disorientato, ancor più quando, per le nostre assemblee di quartiere, chiediamo ospitalità alle sale parrocchiali e ci vengono negate, perché facciamo politica, e negli stessi locali hanno accesso altri gruppi partitici.

Sulle Vs. pagine sono stati ospitati candidati come Tagliani e Modica che hanno un legame con il mondo cattolico, ma non vi siete informati su chi altro possa avere radici legate alla Diocesi, all’associazionismo cattolico ed operi costantemente all’interno della propria realtà parrocchiale ?

Bene questa è l’occasione.

Allego la lettera che abbiamo inviato a tutti i parroci per farci conoscere, senza peraltro avere risposte.

Siamo comunque fiduciosi.

Mari Giovanni

Progetto per Ferrara

  • Barbara Tubi

    Ciao Giovanni!
    Sono Barbara, una delle tue vicine di casa.
    Ho partecipato in parte all’organizzazione dell’evento da te ricordato.Ero anche presente quando abbiamo assegnato un nome a quell’evento- venerdì 13 febbraio 2009-.Ho cercato sul web l’articolo incriminato ma, non avendolo trovato, ,mi ridurrò ad andare in emeroteca a spulciare gli articoli.

    Credo che polveroni come questi siano inutili e controproducenti. Nel momento in cui il nome è stato deciso non esistevano, almeno io non li avevo notati, i cartelloni elettorali con questo slogan. Non c’è propaganda nè- mio Dio!- strumentalizzazione dei bambini…Come potete pensare questo?

    Queste riflessioni mi scoraggiano molto.Di tutto il tempo che ragazzi e ragazze hanno dedicato a questo evento, dello sforzo dell’energia per regalare ai bambini una giornata di gioco…. l’unica cosa che rimarrà a Ferrara saranno le polemiche sul titolo.
    Se questo è lo spirito….Sarò felice di andarmene da questa città che non mi merita.

    Non capisco per quale motivo nessun prelato abbia ancora fatto chiarezza.E’ evidente che il silenzio su questa vicenda fa più male che bene e getta fango- non ombre- su coloro che, è proprio il caso di scriverlo, “Gratis et amore dei” si sono dati da fare senza alcun secondo fine.
    Scriverò qualcosa pure a loro, ai preti.
    Ad ogni modo le opinioni possono divergere,
    io rinnovo comunque profonda ammirazione per il vostro lavoro con questo ppf anche se non mi aspettavo una presa di posizione di questo tipo.
    Ci incontriamo nei soliti stabili,
    Barbara

  • cara Barbara,
    non ho il piacere di conoscerla. Mi associo a Giovanni, di cui sono fiero di aver trovato l’appoggio in questa avventura. E confesso anche qui, per la prima volta che, qualora una figura come la sua avesse tentennato o fatto un passo indietro, non so se avrei varcato il Rubicone. Vederlo appassionarsi di giorno in giorno, nonostante i problemi, mi ha via via convinto sempre piu che ero ne giusto. Se la politica fosse permeata dei principi e dell’integrità e rigore morale di persone come Giovanni, credo che questa italietta sarebbe in condizioni assai migliori.
    Dovrai ammettere, indipendentemente da chi e se plagio vi è stato, che la coincidenza è molto, troppo strana. E come dice Andreotti, pensar male è peccato ma di solito ci si prende.

  • Barbara Tubi

    Caro Angelo,
    niente contro Giovanni che stimo ed appoggio anche io.
    Mi spiace che il mio intervento sia stato letto come un’offesa a lui: lungi da me!
    La mia è una semplice presa di posizione rispetto ad una provocazione.
    Si figuri, sono talmente lontana dal mondo degli slogan, che quando sono usciti i manifesti non ho nemmeno fatto il collegamento tra il logo di Ragazinfesta e quello del candidato sindaco….Ad ogni buon conto, credo che polemiche ulteriori da parte mia siano inopportune..Perciò vi saluto tutti!
    Buona giornata a tutti

  • Giovanni

    Cara Barbara,
    il mio intervento, non voleva certo colpevolizzare gli organizzatori dell’evento, che so, essere partiti con largo anticipo .
    La Voce di Ferrara, che nell’edizione del 25 aprile, ha fatto il grosso servizio sulla festa, non ha pensato di prendere le distanze dallo slogan politico usato da Tagliani.
    Chi sapeva e non ha fatto nulla per evitarlo, risponderà in coscienza, e certamente qualcuno ha taciuto, perchè so che certe osservazioni erano state fatte già prima che la mia lettera fosse pubblicata.
    Quello che mi rammarica è, che sia necessario sbandierare certe appartenenze, per essere considerati credibili, e degni di fiducia.
    Tu sai che per noi è “un onore meritare fiducia”, mai accetterei il non esserlo.
    fraternamente Giovanni

  • cara Barbara, non c’era per me assolutamente nulla d’offensivo nel suo commento.
    Ma conoscendo le virtù di pacatezza ed equilibrio del nostro, se è arrivato a tanto (scrivere sull’argomento) deve certo aver avuto segnali forti, cose che non dice (per discrezione) insomma, gli si dev’essere, come dice il proverbio, proprio seccata la pianta!! parlando di qualità c’è chi fa senza sbandierare, e c’è chi sbandiera e forse fa. sempre parlando di persone, c’è chi sbandiera appartenze, e poi pur godendo di cospicue entrate, va ad incassare l’assegno per famiglie numerose. chi vuol intendere intenda.

  • Barbara Tubi

    Cari Giovanni ed Angelo,
    direi che ho inteso. Non mancherò di tirar fuori la faccenda nelle sedi opportune… con il vostro permesso, queste perplessità le porterei volentieri all’orecchio di organizzatori e semplici partecipanti quando ci sarà la cosiddetta “revisione” dell’evento.Fare chiarezza è una priorità sopratutto per salvare il buon nome di chi non c’entra nulla e che, suo malgrado,ci prende di mezzo.
    Farò DEL MIO MEGLIO!
    fraternamente,
    Barbara

  • GiovanniNanni

    Salve a tutti,

    Sono uno scout, un amico di Barbare e non sono d’accordo con lei.
    Io credo che per quanto lo slogan sia stato scelto precedentemente rispetto all’affissione dei manifesti, ci possano essere delle responsabilità per chi ha anche solo ignorato il palese rischio di fraintendimento.
    La cosa più grave è che lo slogan sia quello di Tagliani di cui molti conoscono la crescita in Azione Cattolica, principale organizzatrice dell’evento.
    Conoscendo molto bene Barbara sono convinto al 100% della sua buona fede e in quella di molti che hanno speso energie, tempo e risorse per una festa diocesana sempre importante.
    Mi permetto, però, di continuare a pensare (andreottianamente, come dice Angelo) male su chi ha proposto questo slogan fra i tanti votati.
    Resto dell’idea che ci potrà essere stato qualcuno che notata la vaga assonanza con lo slogan del PD abbia fatto buon viso a cattivo gioco, tollerandola o tacendola agli altri organizzatori.
    Reputo importante, da un lato, che Barbara sollevi la questione nelle sedi idonee e, dall’altro lato, che chi si sente, come concorrente, trattato in maniera diseguale chieda spiegazioni al Vescovo in quanto figura responsabile per l’organizzazione di eventi diocesani.

  • la cosa che sogno, tra le tante, è che si apra in questa città un dibattito vero e senza preconcetti, epistemologico direi, sui su religiosità, laicità ed etica.
    nessuno si pone ad esempio il problema di fornire strumenti adeguati di analisi di fenomeni sui quali non ci si interrogava pochi anni fa come il problema dell’accoglienza dell’altro, problema che per l’appunto viene lasciato all’improvvisazione, facendo sovente emergere in questo modo un’anima xenofoba. questo per dirne una, ma ce ne sono un’infinità. poi c’è la coerenza dei principi enunciati con i comportamenti adottati, altro problema ancora.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese