Cambia la prospettiva Home Raccomandata

18 Mag, 2011

La destra regala tre comuni al centrosinistra, che perde 6695 voti

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo

di Valentino Tavolazzi

E’ sempre difficile stabilire chi vinca o chi perda dopo un’elezione, soprattutto se ci si limita alle dichiarazioni dei partiti. Per fortuna, riguardo alle comunali di domenica, una autonoma valutazione dei risultati è possibile, basandosi su dati e comparazioni con le precedenti amministrative. Rispetto a cinque anni fa il numero degli elettori, nei Comuni chiamati al voto, è rimasto pressoché costante (quasi 65 mila), come pure quello dei votanti (quasi 48 mila). Eppure l’esito delle ultime votazioni segna forti discontinuità con il passato e suggerisce alcune brevi considerazioni.

 

La prima. Il Movimento 5 Stelle, novità politica di queste amministrative, ottiene a Ferrara uno dei migliori risultati nella regione e nel paese, con il 15,02% a Codigoro, seguito dall’8,08% a Vigarano, 7,89% a Tresigallo e 5,81% a Cento. L’ingresso di Andrea Castagnoli nel consiglio comunale di Codigoro è certo, mentre per quello di Raffaele De Sandro Salvati a Cento si dovrà attendere il ballottaggio. Nei quattro Comuni nei quali si è presentato, il M5S ha ottenuto 2643 voti.

 

La seconda considerazione suggerita dai dati riguarda l’anomalia tutta ferrarese del centro destra che regala almeno tre Comuni al centro sinistra (Cento, Vigarano e Portomaggiore). I numeri dimostrano che se i partiti di quell’area si fossero presentati uniti, avrebbero conquistato quei municipi al primo turno. E’ un mistero antico della politica locale, mai svelato dai diretti responsabili (Alberto Balboni in primis), quello che avvolge i presunti vantaggi, per gli elettori del centro destra, che deriverebbero da comportamenti tanto incomprensibili. Cui prodest questa singolare strategia del regalo? Certamente il centro sinistra non piange!

 

Infine una riflessione sui “vincitori”. Calvano, il segretario del maggior partito di maggioranza, ha gridato vittoria per aver mantenuto i Comuni già amministrati, ma non ha spiegato ai propri elettori ed attivisti perché, dopo cinque anni di governo, il centro sinistra abbia perso 6695 voti (pari al 14% dei votanti). Le flessioni sono state importanti: 30% a Vigarano, con la Paron assessore uscente, e 20% a Codigoro, con la Luciani sindaco uscente. Nel 2006 il centro sinistra aveva preso 24504 voti nei sette Comuni interessati. Domenica e lunedì è sceso a 17809! Il Pd ha perso 1166 voti solo a Cento!

 

Un titolo di ieri recitava “abbiamo vinto 6 a 0”! Forse Calvano non aveva visto il dato degli elettori persi per strada! Di certo ha perso un’occasione per ringraziare il centro destra (che tuttavia ha aumentato il proprio elettorato di 918 voti), per la “conquista” di almeno tre dei sei Comuni della vittoria!

Valentino Tavolazzi

Consigliere comunale Ppf

Movimento 5 Stelle.     

  • giulio

    questo è un modo fazioso di analizzare il voto, non obiettivo. come prima cosa non capisco perchè PPF si concentri così a fondo sui risultati del centrosinistra e non sfiori nemmeno quelli del centrodestra, un accanimento ingiustificato.
    inoltre dire che il centrosinistra ha perso 6600 voti rispetto al 2006 è sicuramente vero ma non tiene conto del fatto che quello era un altro mondo (il PD nasce solo nel 2008!) e se confrontiamo i risultati con le ultime elezioni regionali scopriamo che il trend è contrario e la sinistra cresce non di poco.

  • Pierferdinando Bersani

    E’ vero Giulio. IL PD nasce nel 2008 sommando elettorato di Ulivo più Margherita. E la base vi ha già detto due volte che non è d’accordo. Alle regionali e alle amministrative. Alle amministrative, in più, scontate anche il mal governo dei vostri dipendenti (i politici al governo). Se la base del PD non si indegna di fronte all’incoerenza del suo partito, ne risentirà solo il partito alle urne, ogni anno sempre di più. L’omertà non paga, soprattutto nell’era dell’informazione in rete. E poi Tavolazzi ha intitolato “La destra regala tre comuni”, la critica è rivolta anche a loro che fanno finta opposizione. IL PD finto governo (locale), la destra finta opposizione (giusto la situazione specchiata a livello nazionale), viene proprio da dare ragione a Beppe Grillo (PD-L=PDL). In più consideri che dove la sinistra tiene, lo fa grazie a IDV (Napoli) e Sinistra estrema (Pisapia) altrimenti sarebbe un colabrodo. Per fortuna come nemico avete Berlusconi che riesce ad affossarsi da solo, anche senza opposizione. Lasci stare Tavolazzi, Giulio, e guardi in casa sua o casa sua si sgretolerà, e non per gente tipo Tavolazzi, ma per la bassa qualità dei materiali da costruzione utilizzata.

  • giulio

    @Pierferdinando Bersani “il PD nasce nel 2008 sommando elettorato di Ulivo più Margherita” questa dove l’ ha letta?? su “la testata”??
    A torino e bologna e in moltissime altre città i candidati erano PD e hanno vinto bene. Poi indicare sinistra estrema Vendola e Pisapia mi sa un po’ da propaganda berlusconiana.

    PS “Se la base del PD non si indegna….” indigna

  • Pierferdinando Bersani

    La ringrazio per la correzione. Lei chiede dove l’ho letta?? credevo fosse di sinistra invece è un troll di destra… http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_del_Partito_Democratico_(Italia) si rinfreschi la memoria. Me la sono rinfrescata anche io. Cambiate i nomi ma la sostanza è la stessa. Dove siete andati forti?? dove avete confermato se non migliorato i vostri voti? faccia lei l’analisi. E poi, per quel che mi riguarda, sinistra estrema è molto meglio del centrismo inciuciatore a cui ci avete abituati (conflitto di interessi, legge elettorale…).

  • giulio

    “abbiamo recuperato in dodici mesi il 9% dei voti: se nel 2010 hanno votato Pd 17.300 ferraresi, domenica scorsa sono stati 19.000” da estense.com

  • Pierferdinando Bersani

    Certo che il fegato non vi manca.. e poi accusa Tavolazzi di faziosità. Nel 2010 si è votato per le regionali, bacino di voti totalmente diverso con obiettivo elettorale diverso. Come fate a sommare sempre le mele con le pere, non ve l’ha insegnato la maestra di quarta elementare che non è corretto?!?
    Almeno Tavolazzi ha preso come riferimento le amministrative di cinque anni prima sugli stessi comuni votanti…quel suo 9%, per uno che capisca almeno l’ABC della statistica, vale come “il du ad bastun qual al zog al va a copi”.
    Certo che non vale se Tavolazzi deve fare opposizione con avversari così..gli piace vincere facile..

  • giulio

    a prescindere dalla frutta non so se si è accorto che è una settimana che tutti gli analisti tra blog programmi tv e giornali propongono il confronto che le ho posto io (tra regionali 2010 e voto della scorsa settimana). A questo punto ci sono due alternative o è solo lei a conoscere l’ abc della statistica e tutti gli analisti si sbagliano o si sbaglia lei. Penso che l’ ultima sia più verosimile.

  • Pierferdinando Bersani

    Bhè lei non mi conosce, potrei essere anche Einstein con un ridicolo nick name.
    Comunque continua a dare un sacco di informazioni senza numeri (quali blog? quello del PD? quali programmi? Porta a Porta?, quali giornali? L’Espresso? L’Unità?).
    Sono sicuro che in tutti i blog, giornali e notiziari e trasmissioni televisive avranno usato questa tecnica. Le dirò di più, noterà che la tecnica cambia in funzione del risultato e di chi la usa.
    La verità è che va a votare sempre meno gente e i partiti grossi prendono meno voti. Perciò tutti a guardare le regionali del 2010 che non mostrano il trend degli ultimi 5 anni.
    Comunque fa bene a continuare a fidarsi degli analisti che ci sono in giro: sono pagati dalla casta (destra e sinistra) e dicono quello che la casta vuole che si dica. E per fortuna ognuno è libero di pensare come crede. Quindi continui a votare quello che vuole e a credere agli analisti che vuole. E’ la cosa migliore. Per tutti. E mi raccomando: non si faccia mai la sua idea.

  • giulio

    lei è l’ unica persona che può esprimere la propria libertà tutti gli altri sono casta o pagati dalla casta. ok. ne prendo atto. arrivederci

  • Pierferdinando Bersani

    Guardi che è lei che per avvalorare la sua tesi fa riferimento a giudizi di altri?? mica io!?! e comunque di nomi non me ne ha fatti per dare forza alle sue tesi (che tutti usano il 2010 per il confronto). Conta quello che si dice non chi lo dice. Se è vero è vero, se è falso è falso. Se anche tutti gli analisti del mondo dicessero che l’acqua è un solido rimarrebbe un liquido. Si chieda invece perché tutti confrontano il 2010 e non il 2009, 2008, 2007, 2006… perché? perché a nessuno interessa fare una analisi vera, a tutti interessa dire abbiamo vinto noi, abbiamo vinto noi. Se lei è in buona fede un giorno le sarà più chiaro. Altrimenti la saluto.

  • Antenore

    A proposito di analisti, LE ELEZIONI SECONDO PIEPOLI

    “Gli astrologi sono più seri dei sondaggisti, ci prendono di più. Nicola Piepoli è il “decano” dei veggenti politici, una via di mezzo tra un Sibillo Cumano e l’Oracolo di Arcore………………. http://www.beppegrillo.it/2011/05/le_elezioni_secondo_piepoli/index.html

    Questi sono i fruttivendoli del PD…….

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese