Cambia la prospettiva Home Raccomandata

04 Apr, 2012

La strana valutazione delle reti gas

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

di Paolo Giardini

Urge la necessità di far presente al consigliere Merli, che di mestiere ama fare il politico, cioè decidere a nome della gente grazie al meccanismo di delega consentito dal sistema elettorale, che la delega è un atto di fiducia, ma l’ottenerla non conferisce scienza infusa, né alza il Q.I. Quando il consigliere Merli afferma in vibrante replica a Tavolazzi  ( leggi ) che la quota di partecipazione in Agea Reti è stata valutata da un perito nominato dal Tribunale e ciò, secondo il consigliere, dovrebbe bastare a stabilire che il prezzo pagato dall’acquirente per l’infallibilità dell’Oracolo che si è pronunciato è congruente senza se e senza ma col valore effettivo, dimentica che il sottoscritto ha più volte ricordato tramite lettere pubblicate sui giornali locali, fra cui la Nuova Ferrara, che quel famoso prezzo equivale al puro costo dell’installazione dei contatori gas! Cioè dell’ultimo oggetto che sta in fondo alla rete di distribuzione del gas portata ad ogni utente! E tutto quello che vien prima in rete, consigliere Merli, è gratis solo perché è sfuggito al perito del tribunale?

Consigliere Merli, lei se ne sbatte proprio degli interessi dei suoi elettori! Provi a guardare sul sito Hera cosa costa il contributo spese che deve pagare un nuovo utente collegato alla rete esistente, (da notare che è chiesto un “contributo” non il pagamento integrale, che i contatori appartengono ad Hera), provi a moltiplicare il contributo per il numero di contatori esistenti e confronti il risultato con la cifra da lei ritenuta indiscutibile. E’ troppo difficile per lei? Chieda aiuto al professor Marattin, è impegnatissimo perché ha il compito più arduo in Comune e per di più lavora (non è a tempo pieno in politica come certi fortunati), ma per lei troverà certamente un minuto di tempo.

Ah! Dimenticavo: la rete, comprendendo la distribuzione capillare, si estende per migliaia di chilometri sul territorio comunale, e il numero dei contatori gas lo può considerare fra gli 80.000 e i 100.000 pezzi. Buona moltiplicazione. E stia più attento in futuro, prima di esporsi temerariamente su cose che, colpevolmente, non conosce.

Paolo Giardini

 

  • Fabio

    Incredibile… ma a chi si vorrebbe vendere la rete del gas? Perchè? Quali gli scenari futuri?
    Qual è il prezzo che voi ritenete congruo?

  • Mingo

    Per esempio, non vendere e mettere il servizio in gara, le aziende che operano in un mercato protetto non garantiscono un servizio migliore al minor costo per i cittadini.

  • PpF

    @ Fabio: sono già state svendute

    http://youtu.be/yzGHMis5ndc

  • paolo giardini

    Fabio, la rete gas, comprata dal Comune negli anni ’60 e poi ampliata alle dimensioni attuali, è stata rivenduta da Tagliani ad Hera per un importo-farsa.

    Quanto può valere la rete? Almeno il costo per realizzarla + il valore del diritto di monopolio che normalmente è deciso solo da chi lo possiede, non dalla testa di un sindaco di passaggio.
    Per farsi un’idea approssimativa, Hera per ogni nuovo allacciamento gas che non sia più distante di 10 m dalla condotta in strada, vedi http://www.gruppohera.it/clienti/casa/casa_lista_servizi/casa_gas/casa_gas_allaccio/32152.html,

    vuole un “contributo forfetario di allacciamento nei casi in cui sia necessario realizzare un nuovo allacciamento (ad una distanza inferiore o uguale a 10 m dalla condotta principale / zona servita), o aggiungere un attacco, ossia una derivazione su un allacciamento esistente. Si compone di:
    • Quota fissa per un importo di 305 o 558 euro a seconda del lavoro richiesto
    • Contributo utente, pari a 305 o 458 euro per ogni unità immobiliare, ovvero per ogni luogo fisico di residenza ove si richiede la fornitura
    • Eventuali oneri comunali.”

    Cioè per installare un nuovo contatore vicinissimo alla strada (nella maggior parte dei casi la distanza effettiva supera i 10 m, quindi i prezzi sopra indicati non vanno più bene e vengono amplificati) un utente deve pagare un contributo che va da un minimo di 610 € ad un massimo di 1016 €. E questo non è il “costo” d’acquisto, è solo un contributo, che contatore e tratto di tubazione rimangono di proprietà Hera!

    Assumendo per semplicità che i contatori gas a Ferrara siano 100.000 e che il loro costo sia quello indicato per il contributo di 1.016 €, il valore dei soli contatori e relativo tratto di tubo entro 10 m ammonterebbe a 101.600.000 €! E resta fuori la rete di distribuzione principale e le centrali di pompaggio e riduzione!

    Ritengo che il realizzare ex novo la rete di Ferrara costi un mezzo miliardo di euro, escludendo il valore del monopolio.

    Hera ha comprato la rete in due tappe. Non ricordo l’importo della prima tranche, la seconda, relativa al 60% della rete è stata comprata per 12,5 milioni di euro!!
    E neppure in denaro, ma in azioni Hera non vendibili.
    Che nel frattempo si sono pure svalutate!!

    Contento, Fabio?

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese