Cambia la prospettiva Home Raccomandata

07 Mag, 2009

L’assessore si dissocia?

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

di Angelo Storari

maistoEgregio direttore,
nella lettera pubblicata su un  quotidiano il 6 maggio 2009, il signor Maisto Assessore alla cultura, dice che abbiamo citato il suo nome a sproposito in riferimento al “democratico” affare Cona, la cacciata di Progetto per Ferrara dal circolo Arci. E dice che facciamo vecchia politica.

Forse il sottoscritto parla a sproposito, ma ci sembra che l’Assessore si dissoci da se stesso.
Dapprima rivendica una lunga militanza nell’ Arci ferrarese in cui ha ricoperto importanti incarichi fini a pochissimo tempo fa. Poi afferma che i dirigenti dell’ Arci non sono di nomina politica.

Noi avevamo tirato in ballo il signor Maisto sia in quanto per l’appunto, un pezzo notevole della sua vita lavorativa lo ha trascorso appunto nell’ Arci, ed inoltre in quanto attualmente Assessore alla Cultura e ci sembra che l’associazione si occupi o dovrebbe occuparsi anche di cultura.

Forse abbiamo un’idea di cultura assai diversa, probabilmente la libera circolazione di idee e l’informazione dei cittadini non rientra tra le categorie mentali che Maisto cataloga come cultura. Inoltre sulla stampa avevamo letto che il candidato PD Tagliani aveva definito papabile vice sindaco per l’appunto il Maisto.

Vorremmo che Maisto rispondesse semplicemente si o no a queste domande (retoriche): è vero o non è vero che l’Arci, attraverso numerose ramificazioni del terzo settore (associazioni, Onlus, cooperative sociali ecc) ogni anno percepisce contributi dall’amministrazione comunale, pagati dalle tasse dei cittadini? Di cui una quota anche dal suo assessorato? è vero o non è vero quanto apparso sui quotidiani all’indomani del fatto, da lui definito e liquidato con una parola:”strumentalizzazioni”?

E’ vero o non è vero che presso l’assessorato alla cultura (il suo) con incarico legato al mandato del sindaco, in qualità di Responsabile eventi culturali, lavora la Signora Maria Teresa Pinna, che sui quotidiani alle elezioni politiche del 2008, leggevamo “caldamente sponsorizzata dal sindaco Sateriale per una candidatura forte al Parlamento”, nonchè sorella del Sig. Pietro Pinna, RESPONSABILE IMMIGRAZIONE e Progetti Speciali  di Arci Ferrara?

E’ vero o non è vero che il Signor Iosto Chinelli, cugino del Sig. Maisto, attraverso la società Plastic Jumper, svolge consulenze tecniche informatiche per il comune di Ferrara, da ultimo curatore di Citybook, il network sociale inaugurato di recente del Comune ?

Rispondendo a queste semplici domande i cittadini giudicheranno qual’è la politica vecchia e quella nuova, qual’è la casta e quale forza politica è contro la casta.

Angelo Storari

Progetto per Ferrara

  • giova

    Incubo del Grattacielo fu l’attività del club ARCI ” black and white” sino a fine 2007, in cui si trovavano a centinaia giovani immigrati africani, nullafacenti e tendenti all’alcoolismo da birra, accompagnatori di giovani donne appariscenti , tutti vocianti, sghignazzanti, urinanti e sfidanti i benpensanti ……altro che cultura ed accoglienza, l’ARCI li relegava in un ghetto non troppo controllato, dove i boss accoglievano i nuovi immigrati per avviarli alla vendita dei fazzolettini….e la società civile pagava telecamere ronde, e tuttora paga per rivitalizzare il condominio ….Quanti di quei soci ARCI sono diventati lavoratori regolari, persone integrate e rispettate??

  • Caro Giova,mi dispiace molto su commenti del genere e prima di pubblicarli bisogna essere certi invecce di dismformare la gente.Le rispondo in quanto presidente e gestore di quel famoso locale chiamato “black & white” e anche simpatizante del gruppo PPF;
    -1- E’ vergognoso quello che è successo l’Arci di Cona contro il PPF
    -2- L’ARCI non mi ha regalato niente perchè abbiamo ben pensato di fare un posto che univa le varie culture cioè l’appellativo “black&white” ed eravamo il locale il più controllato di Ferrara.
    -3-i giovani innigrati Africani che frequentavano il nostro locale non erano tutti nulla facenti e tendenti all’alcolismo ma gente che lavoravano nelle nostre cooperative di servizi(ne abbiamo più di 4,per la cronaca).
    -4- Se dopo il grattacielo è diventato un posto degenerato con drogati e spacciatori,bisogna chiedere alle forze dell’ordine pubblico con i quali abbiamo anche collaborato e le istituzioni locali. Abbiamo organizzato manifestazioni,serate sull’immigrazione,cene,teatro,concerti……per far vedere alla città che “E’ SOLO UNA PICCOLA PARTE DEGLI IMMIGRATI CHE E’ DELINQUENTE”;con risultati confortanti.
    -5-Si vede che non sei mai stato nel mio circolo perchè non vendevamo fazzolettini,ne droga e lo possono testimoniare tanti Italiani e non che sono venuti a trovarmi.La prova è che si continua a vendre quelli fazzoletti a grattacielo.
    -6- Ti ricordo che i soldi usati per comprare le telecamere e quant’altro erano soldi dei contribuenti in cui fanno parte anche gli stessi immigrati.
    -7- Chiudo dicendo che il circolo era gestito e frequentato maggiormente da gente per bene, che cercava solo un posto di aggregazione dopo la fatica giornaliera del lavoro,non rifiutando il fatto che nella zona come altre in città,cerano anche qualche delinquente.
    Prima di fare dei giudizi e condannare bisogna a sapere i perchè e come se non,non vedo come sei diverso dal sig.Maisto che stai attaccando.Mi dispiace veramente.
    Felix Ntube.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese