Cambia la prospettiva Home Raccomandata

23 Apr, 2009

Lettera aperta a Luciano Zappaterra

Inserito da: PpF In: Iniziative e organizzazione|Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

di Athos Tromboni

img_5125Caro Luciano, ti scrivo prima di tutto come socio Arci, iscritto ininterrottamente dal 1968. E poi come persona della sinistra storica che ha condiviso con te, negli anni ’70 e ’80, alcune battaglie civili proprio nella nostra Circoscrizione Denore-Baura-Codrea. Sono trasalito quando ho letto sulla stampa che tu, proprio tu, avevi impedito non solo al candidato sindaco Valentino Tavolazzi, ma anche ai tuoi compaesani, di riunirsi presso il circolo Arci di Cona per discutere di questioni civili e politiche attinenti la campagna elettorale in pieno svolgimento.

Ho fatto un balzo sulla sedia e ho pronunciato il tuo nome ad alta voce “Chi? Luciano? Ma proprio lui…?”. Me ne sono testimoni gli amici dell’Amico Bar di Villanova, persone che anche tu probabilmente conosci, meravigliati loro quanto me di quanto si leggeva sui giornali. “Ma sì, è il solito metodo dei comunisti” è stato il commento secco fatto da gente che, sono sicuro, ha anche votato Pci ai suoi tempi.
Personalmente, calmatosi lo sdegno interiore per la tua azione, mi sono chiesto se io e te, avendo condiviso battaglie comuni per la democrazia e la civiltà, potevamo dirci ancora in sintonia e se avessi, io, dovuto mantenere salda quella stima che ha sempre connaturato i nostri rapporti. Sono domande che riconducono necessariamente alla radice dell’essere, del nostro essere in questo caso, e la radice non può stare che là, dentro alla genesi della nostra personale storia e del nostro personale impegno civile e politico.

Sono andato a rivedere un libro di Antonio Gramsci (considero ancora i suoi scritti una forte motivazione ideale per la prospettiva di una società più giusta), l’Ottavo quaderno dal carcere, dove viene affrontata la questione della democrazia e dove viene sviluppata una sua precedente frase che invocava “lo Stato nuovo come organizzazione della libertà di tutti per tutti”. Non lo Stato gendarme del potere, ma lo Stato educatore, la società regolata e la prospettiva di assorbimento dello Stato nella società civile.

Significa prefigurarsi l’egemonia come forza intellettuale, come capacità di direzione; non come dominio, non come coercizione; significa l’egemonia come consenso, come autogoverno, come democrazia, perché proprio la democrazia deve essere la sostanza accettata e condivisa dell’egemonia. Pensiero moderno, non databile, universalmente valido. E stilato ben prima della nostra Costituzione Repubblicana.

Quel tuo comportamento, caro Luciano, è molto lontano da quelle parole e da quei concetti (come lo è dallo spirito della Costituzione Repubblicana) e me ne dispiace. Ma tuttavia si può cadere bocconi nella polvere e ci si può rialzare. Io mi aspetto che tu ti rialzi, convochi il Consiglio del tuo Circolo Arci ad una discussione e ad una rettifica, quindi telefoni a Tavolazzi rendendogli disponibile una sera per restituire il
mal(destramente) tolto.

Con questa speranza, tuo

Athos Tromboni

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese