Cambia la prospettiva Home Raccomandata

12 Mag, 2009

Lettera aperta ai cattolici ferraresi

Inserito da: PpF In: Ambiente e salute|Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

Lettera fac-simile di Storari, Mazzoni, Mari, Giardini, Peretti,  inviata a tutte le parrocchie del comune di Ferrara.

478959076_67c500d99fReverendo, siamo cittadini cattolici, fra i Promotori del Comitato Civico “Progetto per Ferrara” in gara alle elezioni del giugno 2009. Vorremmo sottoporre all’attenzione dei suoi parrocchiani il nostro Programma, alla cui stesura abbiamo contribuito per “cambiare la prospettiva” nel governo della città.

Come coautori di un Programma civico convergente con la Dottrina Sociale della Chiesa relativa all’ambiente, di cui in allegato riportiamo i punti salienti, siamo consapevoli d’essere unici assertori di un proposito connotato da dignità cristiana.

Per il “bene collettivo” di Ferrara, riteniamo debba finire la sequela di amministrazioni dissipatrici del patrimonio urbanistico, ambientale e strutturale del Comune. In qualità di cattolicicivici vogliamo che ad ogni cittadino sia consentita la partecipazione, ora svuotata di significato dal prolungato esercizio della delega ai politici di professione.

Il nostro candidato sindaco, coautore del Programma, è l’ing. Valentino Tavolazzi, professionista, dirigente industriale, esperto di problemi ambientali. E’ a conoscenza del funzionamento in dettaglio della macchina municipale, acquisito quando assunse l’incarico di City Manager. E’ noto che quell’incarico fu rescisso per attriti con la Casta, ma ugualmente remunerato per obblighi contrattuali, con il risultato comunque ottenuto d’aver “fatto studiare” Tavolazzi da Sindaco!

Progetto per Ferrara” metterà a frutto quel costoso – e irripetibile – investimento necessario ad ottimizzare la macchina comunale.

E’ però esiziale al rinnovamento qualsiasi riconferma elettorale ai partiti e loro uomini, in particolare al PD, indiscusso erede del sistema che occupa da sessant’anni il Palazzo. Per questo motivo siamo costretti a contrapporci al candidato sindaco PD, l’avv. Tagliani, legale della Curia, ex vicesindaco e Presidente Regionale Commissione Sanità e Servizi, persona di meritata fiducia del suo partito, della Curia e pure di tanti amici e sodali mobilitatisi per lui nella lista “sinistrapertagliani”, perché  la città abbisogna di un sindaco non asservito a fedeltà pregresse.

L’etica del sindaco impone fedeltà esclusiva ai cittadini. Le liste con persone che in ambito professionale gravitano nella cerchia del Comune sono pregiudiziali al ruolo di chi sta al di sopra delle parti. La lista di cui sopra, sia pure indirettamente, mira al mantenimento dello status quo. Chi auspica il rinnovamento e la liquidazione di una Casta immorale pretende il contrario.

Sulla via di Damasco S. Paolo ha cambiato vita. Non la gualdrappa al cavallo.

Alleghiamo copia del Programma di Progetto per Ferrara, unitamente ai punti succitati tratti dal Compendio della Dottrina della Chiesa.

Gradiremmo potervi incontrare per illustrare i nostri intendimenti e rispondere alle vostre obiezioni, iniziando un percorso condiviso. Siamo a vostra disposizione.

Grazie dell’attenzione.

Angelo Storari

Giavanna Mazzoni

Giovanni Mari

Paolo Giardini

Sergio Peretti

PROGRAMMA PpF

COMPENDIO DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA

a) L’ambiente, un bene collettivo

466 La tutela dell’ambiente costituisce una sfida per l’umanità intera: si tratta del dovere, comune e universale, di rispettare un bene collettivo,979 destinato a tutti, impedendo che si possa fare « impunemente uso delle diverse categorie di esseri, viventi o inanimati – animali, piante, elementi naturali – come si vuole, a seconda delle proprie esigenze ».980

469 Le autorità chiamate a prendere decisioni per fronteggiare rischi sanitari ed ambientali talvolta si trovano di fronte a situazioni nelle quali i dati scientifici disponibili sono contradditori oppure quantitativamente scarsi: può essere opportuna allora una valutazione ispirata dal « principio di precauzione », che non comporta una regola da applicare, bensì un orientamento volto a gestire situazioni di incertezza.

470 La programmazione dello sviluppo economico deve considerare attentamente « la necessità di rispettare l’integrità e i ritmi della natura »,989 poiché le risorse naturali sono limitate e alcune non sono rinnovabili. L’attuale ritmo di sfruttamento compromette seriamente la disponibilità di alcune risorse naturali per il tempo presente e per il futuro.990 La soluzione del problema ecologico richiede che l’attività economica rispetti maggiormente l’ambiente, conciliando le esigenze dello sviluppo economico con quelle della protezione ambientale. Ogni attività economica che si avvalga delle risorse naturali deve anche preoccuparsi della salvaguardia dell’ambiente e prevederne i costi, che sono da considerare come « una voce essenziale dei costi dell’attività economica ».991

Un’economia rispettosa dell’ambiente non perseguirà unicamente l’obiettivo della massimizzazione del profitto, perché la protezione ambientale non può essere assicurata solo sulla base del calcolo finanziario di costi e benefici. L’ambiente è uno di quei beni che i meccanismi del mercato non sono in grado di difendere o di promuovere adeguatamente.

  • Alessandro Baccilieri

    Era ora che si sentisse di nuovo aria “sana”, per il bene comune e fuori dalle logiche di partito.

    Don Oreste Benzi diceva sempre “per poter stare in piedi occorre stare in ginocchio!”.
    E’ questo il mio “in bocca al lupo”.

    Grazie

    Alessandro

  • Paolo Giardini

    Questa lettera è stata inviata o consegnata a n. 52 Parrocchie poste nel territorio comunale (tutte, se non abbiamo fatto errori), indirizzata ai loro Parroci.

    Senza esito.

    Non ci si aspettava molto, a dire il vero, spedendo un messaggio più lungo di un SMS, sapendo che anche in ambito cattolico la lettura non è lo sport nazionale.

    Tuttavia la speranza (virtù teologale, fra l’altro) che la seconda pagina riportante passi del Magistero della Chiesa potesse destare almeno qualche curiosità ci ha obbligati ad effettuare il test. Non potevamo proprio farne a meno.

  • Ricorda Paolo un vero cristiano è votato al martirio per ciò in cui crede! quindi avanti tutta.

  • Paolo Giardini

    Un vero cristiano, caro dott. Storari, NON è votato al martirio. Si ripassi la Dottrina della Chiesa e non faccia l’eretico settario, che non le vien bene la parte col fisico ascetico che si ritrova.
    Si accontenti del ruolo di sovversivo comunale, e si dedichi a martirizzare la Casta togliendole le poltrone.

  • I martiri cristiani le ricordano nulla caro dr. Giardini?
    La martitizzazione del Cristo sulla croce, simbolo della cristianità, non è forse anche nella postura fisica, a braccia aperte, simbolica di quell’abbraccio e apertura incondizionata ed amore verso tutto e tutti, universale, che va al di la del bene e del male, che arriva ad amare tutti, anche proprio chi male a noi procura?

  • Athos Tromboni

    E’ molto bella la vostra lettera. La condivido e la sottoscrivo in pieno. Però ricordatevi che così vi siete esposti e se non verrete tacciati di eresia abbiate presente che “… gli uomini non sopportano che si scriva loro la verità e se tu ti provassi a farlo finisci parroco di Barbiana nel migliore dei casi o sul rogo, cioè disoccupato, nel peggiore …” (da una lettera di Don Lorenzo Milani – sì, sempre lui, abbas semel abbas, in ogni secula seculorum – indirizzata a Giorgio Pecorini il 10 novembre 1959)

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese