Cambia la prospettiva Home Raccomandata

23 Nov, 2009

Lista a 5 stelle alle regionali 2010

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo

movimento-5-stelleIl primo passo è stato fatto. Sabato 21.11 a Bologna, i grandi elettori delle province dell’Emilia Romagna hanno eletto Giovanni Favia, attuale consigliere comunale di Bologna, candidato presidente alle prossime elezioni regionali. Ppf ha contribuito fattivamente ai lavori del tavolo tecnico per organizzare le primarie e la partecipazione della lista civica alle elezioni. Con 28 voti su 35 (anche Ppf lo ha votato), Favia è ora il candidato ufficiale del movimento.

 

 

 

Lo sbarramento per la conquista dei seggi regionali è il 3%. Contiamo di superarlo agevolmente e puntiamo all’elezione di uno o due consiglieri. Favia potrebbe essere eletto agevolmente a Bologna dove sono disponibili 12 seggi.

 

A Ferrara ci sono tre seggi in lizza. Conquistarne uno è quasi impossibile, ma acquisire voti per superare lo sbarramento regionale e per incrementare i resti delle altre province, renderà possibile la conquista di un secondo seggio. Lo spazio politico perché ciò accada è enorme.

Ppf naturalmente sosterrà la campagna elettorale della lista unica regionale a cinque stelle e, nelle prossime settimane, valuterà il proprio coinvolgimento nelle candidature e nell’organizzazione delle attività.

 Giovanni Favia ha le caratteristiche giuste per rappresentare al meglio il movimento a cinque stelle e nella sua attività di consigliere comunale di Bologna lo ha già dimostrato.

 Beppe Grillo parteciperà personalmente alla campagna elettorale, con interventi diretti nelle piazze di tutte le province della regione, e supporterà tutte le iniziative politiche da qui a marzo 2010.

 Entrare in consiglio regionale, per il movimento significa dare continuità all’azione di trasparenza e moralizzazione della politica, già avviata nei Comuni nei quali sono entrati i consiglieri a cinque stelle.

Valentino Tavolazzi   Progetto per Ferrara

Cambia la Prospettiva

  • Sandro

    Vediamo se fra il MoVimento, anche in occasione delle regionali, spunta qualcuno ad indirizzare il voto verso IdV.

  • Filippo

    Bisogna stare con gli occhi aperti si sono intrufolati dappertutto, Per esempio nel Veneto tra molte polemiche all’interno del Movimento non solo Veneto, Idv stà utilizzando la Sonia Alfano “l’Indipendente” per reclutare grillini da presentare alle regionali, per il momento stanno trovando molta resistenza, molti compreso il sottoscritto non vedono bene questa collusione Movimento/IdV. IdV faccia la sua strada il Movimento è un’altra cosa

  • Mi dispiace molto, difatti i casi son due, o la Alfano è vittima inconsapevole o è consapevole. A me piaceva abbastanza, temo di aver preso una cantonata. E’ stata eletta con i voti dei grilli ma sta giocando in modo abbastanza strano.

  • alessandro baccilieri

    I giochi della politica debbono essere portati alla luce del sole, questa credo sia la cosa su cui non si può discutere.
    Che vi sia relazione di sostanza tra IDV e movimenti 5stelle (compreso PPF) a me personalmente fa molto piacere perchè lega IDV alla serietà ed agli impegni del movimento.
    Le persone con la stessa sensibilità prima o poi si sederanno allo stesso tavolo, ne sono certo.

  • Massimo

    I giochi della politica si portano alla luce se denunciati, non verranno mai alla luce da chi incoerentemente partecipa alla spartizione della torta e governa con chi ha operato in modo sistematico contro l’ambiente e la salute dei cittadini a favore di lobby economiche.

  • Roberto Zambelli

    #4Alessandro,
    la sensibilità dell’IDV è appunto quella “dei giochi della politica” ossia dello scambio di voti pur di esserci “pur di starci!” direbbe qualcuno. Per voler pensare al solo orticello di Ferrara, IdV appoggia ed è parte integrante della maggioranza che svende le reti gas, che applica la democrazia di sudditanza ad HERA, che è pronta a cavalcare la recente legge sulla privatizzazione ed è ansiosa di svendere anche l’acqua, lascia che il laboratorio di ponte venga smantellato, non fa nulla per le aree da bonificare (anzi rende applicabile il piano casa anche in quelle zone), sancisce i riaccordi di latta con il polo chimico e apre linee di credito in bianco a Basell in cambio del nulla assoluto.
    In aggiunta i Grilli Estensi dopo aver appoggiato l’IdV col preciso intento di danneggiare PpF vanno a sostenere, per fortuna non tutti, il PD dando il loro voto alle primarie del partito delle privatizzazioni (si ricorda d’Alema e la Telecom?). Mi sembra davvero che ci siano sensibilità diverse e metterle insieme non è corretto almeno nei confronti di PpF.

    Roberto Zambelli

  • sveglia popolo il giorno della verita’e’ arrivato la rete spazzera’via questi zombi che camminano,mandiamoli a casa il virus gli gia’contagiati a milano erano in 14000 a vedere beppe…………..svegliamo le coscenze diamo un futuro ai nostri figli……………loro non si arrenderanno mai noi neppure e gli conviene………….

  • Claudio

    “Una nuova speranza” è un episodio di star-wars , io spero che questo movimento decolli e prenda non tanto il consenso (vedremo) ma il dissenso verso tutto il resto .
    Occorrera impegno di tutti e sopratutto non far entrare quello che è la vera causa dei fallimenti , troppi soldi per i leader , finche si combatte per un idea ,può essere anche per il bene comune ; è anche la maniera per allontanare gli opportunisti intrufolati , come leggo sopra .
    Cerchiamo di tenere “la schiena dritta” .

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese