Cambia la prospettiva Home Raccomandata

10 Ott, 2011

Monatti verso Cona

Inserito da: PpF In: Sanità

facebook technorati okno segnalo
Share

di Paolo Giardini

Un comune cittadino non avrebbe mai potuto sapere, neppure chiedendolo al Comune in carta bollata, che l’esproprio del secolare ospedale cittadino, parallelo all’esodo forzato disposto dalle autorità d’okkupazione sanitaria straniere verso lo sperduto ospedale contumaciale di Kona, è stato deciso a partire dal giorno 27 c.m. Decisione in spregio alla millenaria regola prevista dagli statuti comunali di concedere l’autorizzazione all’agibilità di nuove costruzioni prima che siano abitate, risultando che il Comune non ne ha ricevuto la richiesta. E se anche la ricevesse, l’eventuale assenso non potrebbe avvenire prima del 27. Se la stampa non ne avesse diffusamente riportato la notizia il giorno 8 c.m., contenenti pure le interviste ai deportati angosciati, il giorno stesso i cittadini-lettori di giornali non avrebbero conservato il loro status, declassandosi automaticamente a cittadini-sudditi non informati del pericolo d’essere confinati in luogo non agibile come edificio oltre che come ubicazione.

 Ora invece sanno che nei prossimi giorni la grave necessità di una richiesta al 118 somiglierà al chiedere un passaggio sul carro dei monatti, quindi non è da trascurare l’ipotesi migliorativa di farsi portare in taxi al pronto soccorso di Bologna o Modena. I sindaci di quelle due città, infatti, hanno fermamente preteso che i loro ospedali non degradino ad ospedali contumaciali da campo sotto tiro agli attacchi talebani.

Non si corre neppure il pericolo d’infrangere in taxi la regola moralmente tassativa del consumo a “km 0” che vale solo per il consumo di frutta e verdura. Se mangi pomodori siciliani sei un ecocriminale che produce un’infinità di kg di CO2 per scaldare il pianeta. Invece il consumo di sanità a km 0 è una baggianata che non c’entra niente con la produzione di CO2, dato che i miliardi di km percorsi da/a Kona si faranno con salti nell’iperspazio. Il teletrasporto, è noto, è uno dei traguardi della medicina più a portata di mano. Purtroppo non è così per il problema dell’eliminazione genetica dell’usta tramite manipolazione delle staminali, la cui soluzione sembra ancor più lontana dell’eliminazione della forfora.

Paolo Giardini

  • valeria

    Hai voluto la bicicletta? PEDALA (ma almeno indignati).
    Ferrara, patrimonio dell’umanità (perduta?) è la “città italiana delle biciclette”, dove “l’utilizzo di questo mezzo da parte dei cittadini è tra i più alti in Europa La città storica viene infatti considerata come un’unità urbanistica che privilegia l’integrazione della componente ciclistica.La consapevolezza di essere non soltanto la città italiana con il maggior numero di ciclisti ma di attestarsi anche a livelli europei, ha portato l’Amministrazione a dedicare in questi anni numerosi progetti ed iniziative alla bicicletta”.
    Ecco, questa profonda CONSAPEVOLEZZA dell’Amministrazione ha portato a far si che venga trasferito l”unico ospedale pubblico (attualmente in centro) a 7-8 km dal centro della città. Buona Biciclettata a tutti!

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese