Cambia la prospettiva Home Raccomandata

19 Set, 2010

No al Sant’Anna privato

Inserito da: PpF In: Sanità

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

La strategia comunicativa del sindaco Tagliani e del Pd, riguardo alla speculazione edilizia nell’area del Sant’Anna, mantiene un profilo basso. Ufficialmente niente è stato deciso, al contrario il Palazzo enfatizza la nascita di un comitato di partecipazione urbanistica, che sarà, magari inconsapevolmente, usato per dare una parvenza democratica a scelte già compiute all’insaputa dei cittadini. Nessun comunicato ufficiale del Comune o dell’Azienda ospedaliera ha commentato la notizia che una clinica privata, forse del gruppo Mantovani, dovrebbe subentrare all’ospedale pubblico chiuso, proprio dentro alle cliniche universitarie. Eppure le trattative saranno in corso da tempo, così come le verifiche di fattibilità ed economiche da parte degli imprenditori della sanità, delle costruzioni e dei vertici delle aziende sanitarie, dell’università e delle istituzioni.

 Ma si preferisce tacere e far filtrare la notizia nei canali giornalistici, affinché la popolazione possa abituarsi poco alla volta all’idea che, al posto del Sant’Anna ci sarà una clinica privata, magari convenzionata, che fornirà ai cittadini tutte le prestazioni oggi erogate dall’ospedale che si vuole chiudere. 

Prima il danno, poi la beffa. Evidentemente il Pd sa che perderà migliaia di voti in città se chiuderà il Sant’Anna ed il pronto soccorso. Dunque ritiene di poter metter una pezza al buco, consentendo alla sanità privata di subentrare a quella pubblica, colmando il vuoto creato ad arte con la chiusura del Sant’Anna. Il Palazzo, esattamente come ha fatto con la svendita di Agea ad Hera, anch’essa marcata Tagliani,  pensa di servire al privato, su un piatto d’argento, l’area, i fabbricati idonei (le cliniche universitarie) e soprattutto il bacino d’utenza, garantito proprio dallo scippo alla città del proprio ospedale. Così i ferraresi saranno costretti a scegliere se andare a Cona per cure ed accertamenti immediati o fruibili in giornata, con i disagi più volte evidenziati soprattutto di notte, oppure servirsi del “Sant’Anna privato” in Giovecca, magari a pagamento. 

Se ciò accadesse, si tratterebbe dell’epilogo vergognoso che in molti temiamo. La prova che la scandalosa vicenda di Cona e la chiusura del Sant’Anna sarebbero state concepite nel chiuso delle stanze del Palazzo, in accordo con l’imprenditoria privata delle costruzioni e della sanità, in danno ai cittadini e nella loro più completa disinformazione. Il tema è all’attenzione della popolazione solo da quando Ppf/M5S ha denunciato l’intenzione di Tagliani di sostituire l’ospedale Sant’Anna con villette, hotel e una clinica privata. Progetto per Ferrara si batterà con specifiche iniziative politiche e tecniche, anche mobilitando la popolazione con un referendum, in assenza di evidenti cambiamenti di rotta, affinché questa serie sciagurata di effetti negativi non ricada sui ferraresi. 

Abbiamo già proposto formalmente in consiglio comunale (http://www.progettoperferrara.org/ risoluzione-conasant%e2%80%99anna-0302.html), insieme alle altre forze di opposizione (escluso Prc/Pdci), la nostra soluzione al problema. In città deve rimanere l’ospedale Sant’Anna, ridimensionato (un centinaio di posti letto) e specializzato nella cura d’eccellenza e nella ricerca scientifica (Università) destinate ai pazienti anziani, proprio dentro alle cliniche universitarie. Sarà dotato di reparti di ortopedia, urologia e cardiologia, pilastri per il mantenimento in centro anche di un pronto soccorso efficace. Una variazione sul “tema Cona”, che non mina alla base, bensì rafforza, il ruolo di Hub prospettato per il nuovo ospedale. Non vogliamo in Giovecca le villette e tanto meno la clinica privata. L’area del Sant’Anna e l’ospedale sono un patrimonio pubblico, eticamente inalienabile, un bene comune non cedibile ai privati. Nessuna città emiliana è mai stata privata dell’ospedale pubblico in centro. Non siamo in Lombardia. Se ci sono i soldi per pagare le prestazioni alla clinica privata, ci sono anche per mantenere l’ospedale pubblico proposto da Ppf.

Valentino Tavolazzi
Consigliere comunale Ppf/M5S     

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese