Cambia la prospettiva Home Raccomandata

04 Dic, 2009

No all’ampliamento delle aperture domenicali

Inserito da: PpF In: Economia, sviluppo, lavoro|Turismo

facebook technorati okno segnalo
Share

Pubblicata da Estense.con

di Angelo Storari

35980-5h5nca5e99yqftkn89b6Progetto per Ferrara, avendo appreso dagli organi di stampa che Coop Estense chiede che venga ampliato il calendario delle aperture domenicali, esprime la propria ferma contrarietà alle richieste degli ipermercati, in linea con quanto espresso dal sindacato (CGIL).
L’offerta di 100.000 euro di aiuti alle famiglie è quanto meno burlesca. 100.000 Euro sono l’equivalente di 5 posti di lavoro.

 

 


Stante la già grave crisi del commercio e del centro storico, congiunturale ma anche strutturale, dovuta alla crisi economica, alla flessione del turismo, alla scarsa accessibilità del centro storico per la viabilità caotica ed un’assenza di parcheggi scambiatori ed altro, un simile provvedimento andrebbe certamente a penalizzare le attività presenti, con il rischio che altri esercizi commerciali chiudano.
Il mercato coperto di Via B. Santo Stefano langue, in attesa dell’agognato spostamento in strutture adeguate nel contesto del progetto di restyling del parcheggio di Via Cortevecchia. Attività commerciali presenti da decenni chiudono, spesso per sempre, sostituiti da garages, i battenti, il degrado ed i contenitori vuoti aumentano, basti per tutti pensare a Piazza verdi o a Piazzetta Saint Etienne. Ci auguriamo che l’amministrazione non dia prova di schizofrenia accogliedo tali richieste in questo momento, visto che a parole si dice che si vuol rilanciare il centro storico. Bisogna inoltre che venga fatto il punto sull’operazione della STU (Società di trasformazione urbana) che sta bloccando beni comunali e demaniali senza aver prodotto nulla, contrariamente a quanto accade in altre città (vedi Parma). Questa società che dovrebbe aprirsi ai privati ma attualmente è pubblica, sino ad ora ha prodotto solo consulenze.
Si rischia di perdere ben altro che cinque posti di lavoro.
Pertanto PPF dice no a queste richieste e si dichiara disponibile ad intraprendere congiuntamente a chi vorrà, le battaglie necessarie a scongiurare l’accoglimento delle pur legittime richieste di Coop estense.
vedi STU http://ferrara.comune.fe.it/index.phtml?id=1153

Angelo Storari, Progetto per Ferrara

Cambia la Prospettiva

  • paolo

    La questione delle aperture domenicali non c’entra nulla con quanto sto per dire, salvo un’affinità complementare.
    Vorrei far notare che quando l’ipercoop apre alla domenica, tutto l’ipermercato gira a regime come negli altri giorni, le casse funzionano tutte, il reintegro degli scaffali vuotati è in tempo reale, il punto d’ascolto emette fatture, ecc. Il servizio è garantito allo stesso livello degli altri giorni.
    Anche l’ospedale è aperto alla domenica. Ma, come al sabato e alla notte, i malati hanno bisogno di meno attenzioni, per cui servono meno medici, meno infermieri, non si fanno visite, non esami diagnostici. Non sei abbandonato, ma devi far colare il sangue dal letto ed inondare la corsia per chiamare il medico di guardia che serve più reparti contigui, ed è per puro caso che sia uno specialista del tuo reparto.
    Arrivato il lunedì mattina, i malati tornano al livello di gravità abbandonato venerdì sera. Delle due l’una: o si esagera in premure in orario diurno dal lunedì al venerdì, o si fa finta che alla notte e nei festivi i malati stiano molto meglio che di giorno.
    Ma c’è pure un altro aspetto sanitario che stride con il concetto di continuità: gli esami di laboratorio. Chi l’ha detto che attrezzature diagnostiche costosissime debbano lavorare solo alcune ore della giornata? Se una fabbrica chimica ha cicli di lavorazione continui sulle 24 ore, per quale motivo radiografie, TAC, risonanze magnetiche, non possano essere eseguite per 16 ore al giorno?
    Per quale motivo non si fanno visite specialistiche serali o notturne? I ritmi di veglia attuali sono diversissimi da quelli di 50 anni fa, eppure gli orari di ricevimento continuano ad essere quelli di una volta. Nella sanità è cambiato radicalmente il rapporto malato-sanitario, per via di una mediazione diagnostica ad alto livello tecnologico che rende obsolete certe regole. E poiché alla fine della corsa, come all’Ipercoop, tutto ruota attorno al giro d’affari, è da stupidi non considerare che la gestione della sanità orientata alla piena soddisfazione del cliente diventa assai più remunerativa di quello che è attualmente.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese