Cambia la prospettiva Home Raccomandata

02 Feb, 2010

Polastri: Arroganza meno pericolosa dell’incompetenza

Inserito da: PpF In: Consiglio comunale|Economia, sviluppo, lavoro

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

L’assessore Polastri dimostra ancora una volta, con la sua scomposta reazione agli emendamenti di Ppf al bilancio 2010,  l’arroganza di chi non ha argomenti per difendersi, e non essendo disponibile ad ammetterlo, lancia insulti all’interlocutore.  Questa considerazione, peserebbe molto nel giudizio sul politico di professione, se non dovessimo registrare un fatto ancora più grave: l’assessore al bilancio del Comune di Ferrara non sa fare i conti!  In verità lo avevamo capito da tempo, quando nel 2006 mise mano al derivato Dexia, abbassando da 4,24% a 2,85% il limite inferiore del tasso euribor, al di sotto del quale il Comune deve pagare a Dexia cifre da capogiro. Una mossa devastante che nel 2010 costerà ai cittadini 1,1 milioni di euro e 730 mila euro nel 2011.

 Ora l’assessore si esibisce in una analoga performance, sbagliando di nuovo i conti, quando critica l’emendamento Ppf sulla vendita delle azioni Hera. Vediamo perché.

 Ppf propone di vendere 20 milioni di euro di azioni, corrispondenti a circa 12 milioni di azioni ai valori di oggi. Il dividendo di Hera è 8 centesimi di euro ad azione, dunque a 12 milioni di azioni corrispondono 960 mila euro di dividendi nel 2011, non nel 2010 bilancio di cui si discute. Ma questo ci era noto.

 D’altro canto 20 milioni di euro incassati dalla vendita delle azioni andrebbero ad estinguere 17 milioni di debiti e 3 milioni di derivato. 17 milioni di debiti costano  mediamente al Comune 1,6 milioni l’anno per interessi e capitale (spendiamo infatti 16,6 milioni di ammortamenti su 162 milioni di debito, circa il 10,2%). Sappiamo inoltre che il derivato Dexia perderà 1,1 milioni nel 2010 e 730 mila euro, secondo le previsioni di Polastri (?), nel 2011.

 Fatte le somme, la proposta Ppf nel 2010 produrrebbe risparmi per 800 mila euro di minori ammortamenti (sei mesi) e 550 mila euro  di minore perdita Dexia (sei mesi), per un totale di 1 milione e 350 mila euro, a fronte di nessun calo dei dividendi. Nel 2011 il risparmio sarebbe di 1,6 milioni di minori ammortamenti, più 730 mila euro di mancate perdite Dexia (totale 2,3 milioni), a fronte di minori dividendi Hera 2011 pari a 960 mila euro.

 Il Comune risparmierebbe complessivamente 1,35 milioni nel 2010 e 2,3 milioni nel 2011.

Operazione a risultato nullo? Bufala? Il dividendo di Hera si manterrà uguale negli anni o diminuirà?

 Ancora una volta tocchiamo con mano quali danni l’incompetenza possa arrecare ai cittadini e quanto essa abbia contribuito a portare le finanze del Comune a questo disastro!

Valentino Tavolazzi   Consigliere comunale Ppf    

Cambia la Prospettiva

  • Simone

    Mi manca un passaggio… se si vendono le azioni Hera nel 2010, come si fanno ad avere i dividendi nel 2011?

  • Roberto Zambelli

    Infatti: “… Nel 2011 il risparmio sarebbe di 1,6 milioni di minori ammortamenti, più 730 mila euro di mancate perdite Dexia (totale 2,3 milioni), a fronte di minori dividendi Hera 2011 pari a 960 mila euro.”

    Siccome siamo ancora nel 2010 se uno vende, ad esempio, le azioni il 31.12.2010 perché dovrebbe regalare i dividendi del 2010?

    Se poi riuscissimo ad anticipare il tutto, ho come l’impressione che il guadagno sarebbe ancora maggiore, ma io in questo caso sono (mi sembra di capire) più o meno esperto come Polastri 🙂 e penso si dovrebbe rifare il calcolo del tutto.

    Aspettiamo la risposta di Valentino.

  • matteo

    Vorrei rovesciare la prospettiva partendo dal mio ragionamento, magari stupido, ma diverso. Se dovessi investire soldi del contribuente mi dedicherei alla ricerca dell’investimento a minor rischio. Sarebbe interessante il caso in cui un obbligo legale vincolasse il dirigente al rischio assunto per la gestione del denaro pubblico. Forse non avremmo dei derivati.. Anche per le azioni farei un discorso analogo, soprattutto quando si trovano casi tutti italiani di controllo aziendale. Di fatto tutti i conti che vengono proposti “sono inutili” dato per certo che la natura del derivato fa guadagnare in pochissimi casi (Report docet). Sarebbe ora di adottare un’iniziativa simile a questa: http://www.ep-empower.eu/epetitions/it/Home.aspx che mi sembra passata in sordina. La fonte è: http://www.ansa.it/ambiente/notizie/fdg/201001222028366061/201001222028366061.html

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese