Cambia la prospettiva Home Raccomandata

02 Apr, 2011

Referendum Sant’Anna al via

Inserito da: PpF In: Iniziative e organizzazione|Sanità

facebook technorati okno segnalo
Share

Tutto è pronto per il Referendum sull’ospedale Sant’Anna ed il Pronto Soccorso, fissato per sabato 16 e domenica 17 aprile dalle ore 9 alle 19. Progetto per Ferrara (Movimento 5 stelle) ha definito ogni dettaglio per l’allestimento dei 33 seggi sparsi in tutta la città, gestiti da 80 volontari provenienti dalla città, dalla provincia e dalla regione.  La consultazione popolare autogestita e autofinanziata, grazie anche alla rinuncia di gran parte dello stipendio da parte dei consiglieri regionali Favia e De Franceschi, stranamente si intreccia con il percorso di urbanistica partecipata, pilotato e pagato dal Comune (pranzi compresi), ed affidato ad un Comitato “spintaneo”. Questo infatti ha organizzato, a cavallo del Referendum, due incontri pubblici (il 14 aprile ed il 28), sostenuti dalla gran cassa degli uffici stampa di Comune ed Aziende sanitarie, per tenere conto, ci auguriamo, del risultato del referendum e non solo per scegliere il colore dei serramenti delle villette, della clinica privata, dell’hotel e dei negozi già decisi da altri. Lo diciamo con il massimo rispetto di chi vi partecipa in buona fede.

 

 

E’ ancora possibile mantenere l’ospedale ed il pronto soccorso in città, come è accaduto a Modena: si tratta esclusivamente di volontà politica.

 

Passerà molto tempo prima che apra Cona ed inizi il trasloco del Sant’Anna. Pd e maggioranza, che governano Comune, Provincia e Regione, oltre a nominare i direttori delle Aziende sanitarie, possono decidere e fare tutto ciò che serve per mettere al centro delle loro scelte la volontà dei cittadini, per la prima volta richiesta ed espressa su questo tema. Da vent’anni la Casta regnante a Ferrara fa e disfa senza chiedere parere ad alcuno, combinandone di tutti colori: la scelta del sito paludoso, il raddoppio di Cona, la chiusura del Sant’Anna, la clinica privata e le villette in Giovecca.

 

Non abbiamo notizia che i consiglieri ferraresi del Pd in Regione, a 10 mila euro netti al mese, abbiano mai consultato la popolazione, organizzato referendum o si siano battuti per mantenere l’ospedale in città, come hanno fatto i modenesi. Sappiamo che ad Argenta, paese natale di Roberto Montanari, consigliere regionale del Pd, è arrivato un pacco di milioni di euro dalla Regione per ampliare l’ospedale, e ne siamo felici. Ma non risulta che egli abbia tutelato anche il capoluogo che lo ha eletto. Sappiamo che Tiziano Tagliani ha presieduto per anni la Commissione sanità in Regione, ma non che si sia incatenato alle torri di Kenzo Tange, per difendere l’ospedale della città e gli anziani che lo hanno votato.

 

Ora è giunto il momento della verità. Ppf/M5S fa ciò che nessuno ha mai fatto in vent’anni: ascoltare i cittadini in piena trasparenza e democrazia. Ci appelliamo a loro affinché partecipino numerosi al voto, assicurando che ci atterremo rigorosamente al loro responso, qualunque esso sia. E se il segnale lanciato dalla popolazione sarà chiaro e forte nella direzione di mantenere l’ospedale ed il pronto soccorso, Progetto per Ferrara ed il Movimento 5 Stelle si impegnano a dispiegare tutti i mezzi democratici a disposizione per proseguire la battaglia in corso da anni e per ottenere il risultato negato dal Palazzo.

 

Valentino Tavolazzi

Consigliere comunale Progetto per Ferrara

Movimento 5 Stelle.

  • lanfranco viola

    In modo fortuito,navigando nel sito di Telestense per rileggere la notizia mandata in onda sul problema dell’ Ex Bazzi coloniali che vogliamo riaprire e restituire alla città,sono entrato in un’altra notizia che mi ha molto colpito.
    “Attività del pronto soccorso” notizia relativa ai giorni di merc.e.giov. 16 e17 marzo u.s.
    Codici rossi n° 9 (pericolo di vita )
    Codici gialli n°42 (urgenza )
    Codici verdi n° 384 (non pericolo per funzioni vitali)
    Codici bianchi n°89 ( da ambulatorio )
    di questi 435 (escluso i bianchi) n° 18 sono stati ricoverati in ospedale
    Questi sono numeri che colpiscono un normale cittadino che si rende conto di quanto sia illogico spostare il pronto soccorso a Cona.
    Suggerisco quindi ai redattori di questo sito di linkare ogni tanto la notizia “Attività del pronto soccorso ” quando appaiono i suoi aggiornamenti su Telestense

  • Luigi

    Scusate L’ignoranza ma a Cona non si era trovata acqua alle fondamenta? Adesso è stato ripristinato il luogo a norma? C’è l’agibilità? Vi ripeto, mi dispiace di non esserne del tutto a conoscenza ma, se la problematica persiste, come si potrà fare un’ospedale lì?

  • paolo giardini

    signor Luigi, in tutto il territorio ferrarese c’è acqua scavando due metri sotto terra. I costruttori lo sanno e agiscono di conseguenza, senza rischi per l’abitabilità. Nel caso dei prati di Palmirano dove hanno costruito l’ospedale, che sono qualche metro più bassi di Ferrara, il problema è un po’ maggiore e l’hanno risolto mettendo delle grosse pompe per allontanare l’acqua sotterranea nel vicino canale S. Antonino. L’unico inconveniente è che consumano tanta energia inutilmente, bastava costruire l’ospedale in zona meno infelice. Ma non è un gran problema per i politici: le spese in più le fanno pagare a noi tutti, come le spese in più per i milioni di chilometri ogni anno richiesti dai trasporti.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese