Cambia la prospettiva Home Raccomandata

09 Apr, 2004

Ristrutturiamo il S. Anna

Inserito da: PpF In: Sanità

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

1181211800703_07123ftjA pochi giorni dalle elezioni è arrivato l’ennesimo colpo di teatro da parte di chi ci amministra. Il nuovo proclama annuncia l’apertura di Cona 1 entro il 2005 ed il completamento di Cona 2 entro il 2007. Non serve esperienza nei lavori pubblici per capire quanto quella promessa sia assurda ed ingannevole.

Indigna oltretutto che i ripetuti fallimenti nella tormentata vicenda, non abbiano suggerito alle istituzioni un rapporto con i cittadini più serio e responsabile di quello che ha caratterizzato le sceneggiate precedenti. Il messaggio ai partiti ed ai ferraresi è comunque molto chiaro: tutto procederà come previsto, Cona 1 e 2 saranno realizzati ed il S.Anna verrà chiuso.

Poco importa se i dibattiti di questi giorni o l’esito probabile di un referendum popolare dicono che gran parte della città è contro lo svuotamento del S.Anna, la sua vendita e la sua “riqualificazione” in centro commerciale. L’aspetto diabolico di questa storia sta nel fatto che il mix di bugie e pessime intenzioni annunciate da Sateriale, non ha carburante sufficiente per concretizzarsi in tempi umani. Innanzi tutto non tornano i conti.

Il verbale firmato dall’Inail, primo passo di un lungo iter di acquisto del fabbricato da parte dell’istituto, metterebbe a disposizione del nuovo ospedale 120 miliardi di lire già noti. L’azienda ospedaliera dovrà forse pagare per questo un congruo canone d’affitto annuo, facendo lievitare i costi della sanità ferrarese. Considerati i 135 miliardi già spesi, la parte coperta da finanziamento certo ammonterebbe dunque a 255 miliardi. Ammesso che il costo totale del nuovo ospedale sia davvero 514 miliardi (stime più affidabili lo collocano oltre i 700 miliardi), mancano all’appello 259 miliardi. Verrebbero reperiti, ci viene detto, con la vendita del S.Anna (20 miliardi dall’Asl e 60 dal mercato immobiliare) e con mutui e leasing per 120 miliardi.

Resta comunque un “buco” di 59 miliardi, inoltre le azioni annunciate, per reperire il denaro necessario al completamento dell’opera, sono incerte e dai tempi lunghissimi. La credibilità dell’Azienda ospedaliera e del Comune è già stata compromessa dal mancato rispetto dei termini più volte annunciati e dall’allegra gestione delle procedure d’appalto. Tuttavia si persevera nel tentativo di illudere i cittadini sul felice epilogo di una vicenda che costituisce una vergogna per la città.

Nessun ospedale nuovo funzionerà entro il 2005 e nemmeno entro il 2007. E quando accadrà sarà un disastro per la sanità ferrarese ed una sciagura per i cittadini Sateriale, se sarà rieletto, ultimerà il suo secondo mandato senza  aver completato un progetto concepito da Soffritti 15 anni prima.

Questo accadrà se non si cambia rotta subito. E’ folle ed irresponsabile non voler prendere atto che la “soluzione” per Cona sta nell’ultimazione del primo lotto e nella ristrutturazione del S.Anna. Cona 2 non lo vuole nessuno, nemmeno la Facoltà di medicina, se escludiamo l’assessore regionale Bissoni, che non ha mai nascosto l’intenzione di chiudere il S.Anna e Sateriale che si è subito adeguato. E’ quella la scelta coraggiosa da fare, in linea con il progetto originario che assumeva Cona come completamento del S.Anna. Nel 1999, quando arrivò Sateriale, si doveva fare quel bando che ancora non è uscito, evitando spreco di tempo e denaro pubblico con leasing illegittimi.

Allora andava contrastata la decisione della Regione di chiudere il S.Anna per abbattere i costi di gestione, decisione che non ha mai sostenuto coerentemente con i fondi necessari alla costruzione del nuovo ospedale. La Regione ed il Comune, altro che il governo, sono mancati all’appello in questa vicenda. Si sono erogati centinaia di milioni di euro per ospedali ovunque, tranne che a Ferrara, dove in dieci anni sono arrivate solo le briciole. La delibera del Consiglio Regionale del 28 maggio 2003 non lascia dubbi al riguardo.
Si tratta del programma di completamento degli interventi avviati con i fondi della legge 67/88, per la ristrutturazione edilizia e l’ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico. Ebbene la Regione ha distribuito ulteriori 166 milioni di euro, riservando a Ferrara 7,6 milioni per il S.Camillo di Comacchio e 2,7 per Argenta. A Piacenza sono andati 26 milioni, 41 a Parma, 28 a Reggio, 33 a Modena e 13 a Rimini. Ferrara è stata esclusa perchè con decreto del Ministero della Sanità 18 aprile 2001 sono stati previsti finanziamenti INAIL finalizzati alla realizzazione del complesso Ospedaliero di Cona e nel Protocollo d’intesa tra INAIL, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ferrara, Azienda Ospedaliera di Ferrara e Università di Ferrara, sottoscritto in data 22 novembre 2001, l’INAIL si impegna a rendere disponibile un finanziamento corrispondente a 61,9 milioni di euro”.

Insomma anche la beffa. Dal 2001 la “soluzione” Inail viene utilizzata dal Comune come specchietto per le allodole per illudere i cittadini, e dalla Regione per giustificare il proprio disimpegno finanziario. Intanto il cantiere di Cona è rimasto come era 5 anni fa, mentre il S.Anna cade a pezzi.

Valentino Tavolazzi

Progetto per Ferrara

  • Lanfranco Viola

    Questo è il grande merito del WEB,di costituire memoria storica delle posizioni sui diversi temi/problemi presi da ciascuno.Spero che tutto ciò,riduca il numero di stupidaggini che molti si sentono autorizzati a dire, sperando proprio nell’OBLIO dei media tradizionali.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese