Cambia la prospettiva Home Raccomandata

17 Ago, 2009

Salviamo le pinete dei lidi di Spina e Estensi

Inserito da: PpF In: Ambiente e salute

facebook technorati okno segnalo
Share

Raccolta firme per petizione

foto1_86900La Parrocchia del Lido egli Estensi (S. Paolo), come riportato dal Resto del
Carlino di sabato 15 agosto, sta raccogliendo firme per impedire l’urbanizzazione delle aree su cui insistono tre storiche pinete nei centri del Lido di Spina e del Lido degli Estensi. Le firma vengono raccolte ad un tavolo antistante la chiesa fino al 23 agosto..
Le pinete sono insediate su residui degli antichi cordoni litoranei.

 Si tratta di contrastare una decisione già approvata come variante del PTCP.
Invito PpF a divulgare la possibilità di sottoscrivere la petizione, semplicemente recandosi al banco firme davanti alla chiesa. Io e mio marito abbiamo già firmato.

Carla Corazza

  • giova

    La Provincia, per bocca della sua Presidente Zappaterra, volto nuovo, si propone di esercitare una sorta di ” tutela” nei confronti dei palazzinari comacchiesi e dei loro eletti di tutte le DEMOCRAZIE …Invece la viscida anguilla della cementificazione si insinua e scrive delibere , che la Provincia asseconda e sottoscrive – non si capisce se da incoscenti o da conniventi-.
    Dovremo incatenarci ai pini, come la giovane degli USA che andò a vivere su una sequoia?

  • Carla

    Per completezza, riporto il testo della petizione.

    Dal 15 agosto un gruppo di parrocchiani del Lido degli Estensi ha promosso una petizione per salvaguardare la pineta circostante la chiesa di San Paolo. Si intende evitare il recepimento dell’ultima variante al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) da parte del Comune di Comacchio che rende possibile l’utilizzo edificatorio di quest’area e di altre pinete di Lido di Spina, non più riconosciute e tutelate come aree boscose. Nei primi giorni della petizione sono state raccolte quasi 1700 firme tra i residenti e gli ospiti turistici dei Lidi di Comacchio. È possibile aderire all’iniziativa presentandosi alla chiesa di San Paolo dalle ore 18 alle 20.30 fino al 22 agosto. Questo il testo della petizione:

    Raccolta di firme-petizione di residenti ed ospiti turistici dei Lidi di Comacchio

    I sottoscritti parrocchiani e cittadini, residenti e ospiti turistici del Comune di Comacchio, intendono richiamare l’attenzione degli organi istituzionali competenti per riconsiderare la variante al Piano territoriale di coordinamento provinciale (PTCP) che di fatto esenta dal vincolo idrogeologico diverse aree di pineta al Lido di Spina e la zona boscata limitrofa alla chiesa parrocchiale di S. Paolo al Lido degli Estensi. Tali aree saranno quindi potenzialmente destinate a edificazione con il conseguente abbattimento delle alberature presenti.

    A questo proposito si ritiene che:

    – l’eventuale edificazione dell’area verde circostante la chiesa del Lido degli Estensi non garantirebbe un’adeguata zona di rispetto del luogo sacro, nel quale si svolgono celebrazioni che richiedono raccoglimento e silenzio, e dove parrocchiani e turisti si recano per la preghiera, soprattutto nel periodo estivo;

    – la costruzione di strutture abitative adiacenti finirebbe per alterare il contesto paesaggistico ed intaccare la bellezza architettonica della chiesa di San Paolo, nata come tenda sospesa nella vegetazione della pineta;

    – la suddetta zona boscata potrebbe avere, piuttosto, una funzione pubblica, se adeguatamente mantenuta e dotata di un accesso più agibile, dato che possiede le caratteristiche per la definizione di un centro di aggregazione per la comunità del Lido degli Estensi.

    Si ritiene infine doveroso, allo scopo di rispettare i valori paesaggistici dell’ambiente, limitare il più possibile il consumo di suolo, bene comune, e porre un freno alla cementificazione in zone costiere che, peraltro, appaiono già fin troppo sfruttate.

    Con la presente raccolta di firme si desidera sensibilizzare il Consiglio Provinciale di Ferrara, nonché il Sindaco, la Giunta e il Consiglio Comunale di Comacchio perché rivedano la destinazione urbanistica delle zone pinetate dei Lidi di Comacchio ed, in special modo, la zona boscata limitrofa alla chiesa di San Paolo al Lido degli Estensi.

  • Carla

    E’ uno splendido esempio della multifuzionalità dei servizi forniti dagli ecosistemi.

  • Paolo Giardini

    Carla, bisogna venire necessariamente al mare per firmare?
    Non è possibile scaricare un modulo da internet o riceverlo per posta?

  • giova

    …Ed Errani, Giunta Regionale, Governo Democratico e Illuminato dell’ esemplare Emilia Romagna non riescono a prendere per le orecchie la Cicognani che, bella addormentata nel bosco, lascia che i noti Palazzinari acquisiscano i “diritti” a devastare ancor più l’ambiente??
    Sui quotidiani da poche settimane vengono pubblicizzate le nuove lottizzazioni di Lido Estensi e Lido Spina, le solite robe da popolano metropolitano che crede che la villeggiatura al mare sia spiaggia e condominio orizzontale, tutti assolati , afflitti da ozono, traffico auto del week end, gente sbronza e famiglie nevrotiche . La soluzione finale è il condizionatore… e bolletta che vale la tariffa alberghiera .

  • Carla

    Io sto raccogliendo firme da portare al Lido il 22, ma come faccio a dirvi dove firmare? Il mio indirizzo di casa qui non lo metto, quello di lavoro non è il caso, le vostre e-mail personali non le ho…mando la scheda di petizione alla mail di PpF, magari metto anche l’indirizzo di casa mia ma GUAI se viene pubblicato sul sito!!!!

  • luca

    sono un turista del Lido estensi da quando avevo tre mesi di vita. amo la nostra pineta, i suoi profumi in primavera, la sua ombra d’estate, il suo verde intenso.
    non stanchiamoci di scrivere e denunciare le follie speculative di questa amministrazione. scriviamo al Gabibbo, alla stampa nazionale a chiunque ci venga in mente e facciamo sentire che siamo in tanti, che hanno a cuore i nostri pini.
    sperano nel silenzio autunnale per attuare il loro disastro ambientale, facciamo sì che tale silenzio non scenda.

  • cristian

    Salve a tutti! Sono un parrocchiano di San Paolo di Estensi, volevo ringraziare a nome dei parrocchiani coinvolti in questa iniziativa per averla segnalata (e commentata) nel vostro sito. Vi informo che abbiamo aperto un blog dove sono inserite tutte le informazioni a riguardo, nonché l’iter della petizione e dei provvedimenti in corso. Per chi desidera parteciparvi e/o informarsi il link è: http://pinetasanpaoloestensi.blogspot.com
    Grazie mille di nuovo!

  • Valerio

    E’ stato un piacere Cristian. Speriamo che serva a qualcosa. A presto.

  • Carla

    Devo dire che mi ha sorpresa apprendere che la decisione di togliere tutela alle pinete sia stata adottata nell’ambito della progettazione della rete ecologica provinciale. Immagino che sia stato il frutto di una qualche contrattazione con qualche soggetto: immagino che si sia ottenuto di includere nella rete ecologica certe zone ma, in cambio, si sia dovuto concedere un abbassamento della tutela sulle pinete. Immagino, ma non so. Devo rileggere alcuni dei documenti preliminari al progetto di rete, in cui si accenna alle pinete come elementi residuali sulla costa, prima di continuare a scrivere.

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese