Cambia la prospettiva Home Raccomandata

19 Set, 2009

Si può costruire anche sopra al CVM

Inserito da: PpF In: Consiglio comunale

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi

lettera pubblicata da estense.com

q_est_1Il consiglio comunale del 18.9 09 ha autorizzato gli ampliamenti previsti dal piano casa e dalla legge regionale 6/09, anche nei siti inquinati come il Quadrante est.  Con i soli voti contrari di Ppf e Pdci-Prc, maggioranza e centro destra insieme hanno dato via libera a nuove costruzioni in ampliamento, in aree colpevolmente urbanizzate a ridosso di discariche note di rifiuti urbani ed industriali, dove è stato accertato l’inquinamento da CVM di origine industriale nelle falde e nel suolo, con valori migliaia di volte superiori ai limiti di legge.

Il fatto più grave è che tale decisione sia stata adottata dopo che l’Asl ha inibito l’utilizzo dell’asilo di via del Salice appena ultimato, opera che il Comune non avrebbe mai dovuto realizzare in quel sito, sprecando 3 milioni di euro pagati dai cittadini, senza dare alcuna risposta alle centinaia di famiglie ferraresi che sono in attesa di un posto per i loro figli.

Che la lezione sia stata inutile per il Pdl che non governa, passi, ma che non sia servita nemmeno al Pd ed ai suoi alleati, che oltretutto hanno ripetuto in fotocopia l’errore del Quadrante est nell’area di via del Lavoro, è davvero sconcertante!

Valentino Tavolazzi

Progetto per Ferrara

estense.com


  • Luca

    Questo ampiliamento è una VERGOGNA per i cittadini, spero finiti i lavori di ampliamento, ci vadano le persone che hanno deliberato a viverci, poi ci diranno come si stà.

  • Carla

    Attenzione, che non facciano un asilo-nido anche in via del Lavoro…

  • Carla

    Ho una mia idea, sui piani regolatori.
    Li giudico perversi.
    Supponiamo che, a 7-8 anni dall’approvazione di un piano regolatore, un Comune qualsiasi si renda conto che decisioni prese 7-8 anni prima, sulla base di studi conoscitivi che possono risalire anche ad ulteriori dieci anni prima (si pensi al tempo che intercorre fra il momento in cui si comincia a dibattere di un nuovo piano regolatore ed il momento in cui il piano stesso viene approvato), non sono più adeguate alle condizioni reali: cosa succede nella pratica?
    Succede che il Comune non corregge la rotta perchè i soggetti privati che, in base al piano, avevano acquisito dei “diritti edificatori” farebbero causa chiedendo un cospicuo risarcimento.
    Così, il Comune sbaglia sapendo di sbagliare e non modifica i piani, per una banale questione di soldi, per di più a vantaggio di pochi e non della collettività.
    Qualcuno può trovare il modo di dare ai Comuni la possibilità di difendersi da tale perversione?

  • Carla

    Anche perchè si parla sempre di diritto “costruendi”, mai di diritto “coltivandi” o “passeggiandi”…

  • giova

    Io lavoro in area “Via del Lavoro” , ho sentito dire che quell’area – inquinata- è stata bonificata ” pro forma”, intanto centinaia di persone trascorrono lì le loro giornate, per fortuna solo le 6- 7 ore del pubblico impiegato.
    Più che di ampliamenti, in questa area si stanno costruendo ex novo una quindicina di condomini, l’uno stretto all’altro, altro che Commissione per la qualità….A me pare vadano molto a rilento, o perchè i potenziali acquirenti degli appartamenti hanno sospetti o perchè gli imprenditori non hanno soldi per continuare con la parte più costosa , costituita dagli impianti tecnologici, o tutti e due i motivi . Comunque verifico che non cresce vegetazione se non erbacce /graminacee sparute ; percepisco una qualità dell’aria molto sgradevole ( al contrario di quella della costa dei Lidi, che pure è molto meno salubre che 5 anni fa). L’Az. USL e ARPA non si sentono chiamate in causa, aspettano forse di fare la prevenzione quando è accertato il fattaccio? In caso di perfetta salubrità, le Istituzioni proclamino in modo univoco, subito, il loro verdetto….e smetteremo di dubitare e suggerire delibere condizionate da presupposti nefasti.

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese