Cambia la prospettiva Home Raccomandata

12 Set, 2013

Tagliani svende anche le azioni Hera

Inserito da: PpF In: Bilancio comunale|Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

mercati_finanza_borsa_crisi_bond_indici-300x199Il Pd a Roma, insieme al Pdl, strangola i Comuni e taglia le risorse per i servizi ai cittadini. A Ferrara invece il partitone protesta in sordina, e, per tirare a campare, svende i beni comuni. A pagare è sempre pantalone. Tagliani, a corto di quattrini per il 2014, è costretto a tagliare i debiti per ridurne l’impatto (le rate) sulle uscite correnti, superiori alle entrate previste per milioni di euro. Ha perciò deciso di svendere le azioni Hera (cinque milioni) ad un prezzo inferiore al costo di acquisto (1,68 euro per azione). Arriva a proporre al Consiglio l’annullamento del limite al prezzo di vendita (1,556 euro), già deliberato. Vuole dunque carta bianca per svendere un pezzo di patrimonio collettivo non nell’interesse dei normali cittadini, ma di chi potrà comprare (si spera non Hera!) e di chi incasserà la mediazione (Carife).

La perdita patrimoniale derivante dalla vendita è di circa mezzo milione di euro ogni dieci centesimi di minusvalenza tra prezzo e costo di acquisto delle azioni da parte del Comune. Poco importa che la contabilità pubblica non la registri. Si tratta di soldi persi dalla collettività. Siamo spaventati dai ritardi, dalla superficialità con cui si affrontano questi problemi e dalla delega in bianco chiesta dal Pd, di poter agire al ribasso in questa operazione, dopo i danni causati ai ferraresi con le svendite di Agea, delle reti del gas e con lo scandaloso immobilismo sul derivato Dexia. Vicende che, oltre ad aver determinato lo spreco di milioni di euro in danno ai cittadini, hanno dimostrato la subalternità politica del partitone all’azienda monopolistica, che di fatto governa la città.

Nel febbraio 2010 Ppf aveva proposto un emendamento al bilancio per la vendita delle azioni Hera, allo scopo di abbattere il debito e destinare i vantaggi a famiglie, imprese ed estinzione anticipata del derivato. Il titolo Hera superava 1,7 euro (tra marzo e aprile) e gli scambi erano di milioni di pezzi al giorno. Oggi vale meno di 1,5 euro, dunque per 5 milioni di azioni il Comune incassa un milione di euro in meno. Invece di approvare quell’emendamento, nell’interesse dei cittadini, il capogruppo Simone Merli, a nome del Pd, sventolò in aula il patetico dossier di presunti insulti Ppf, dissertò sul “Bignamino”, mentre Portaluppi si dilungò sulle mansioni dei bagnini. E tutti udirono in aula gli strilli in falsetto del sindaco che mi accusava di ritenerlo un “utile idiota” e/o un “disonesto”, vocaboli da me mai proferiti, né scritti. Reazioni, quelle del Pd, di alto profilo politico e amministrativo. Si leggano al riguardo i verbali http://www.progettoperferrara.org/wp-content/uploads/2011/07/23-03-2011.pdf

Nel marzo 2011 Ppf ripropose la vendita delle azioni Hera per abbattere il debito, ma ancora una volta il Pd fece muro, buttando dalla finestra i soldi dei cittadini.  L’assessore allo sbilancio Marattin dichiarò “ La nostra linea è: 1) non conviene vendere le azioni HERA per estinguere il debito; 2) non conviene in generale destinare i proventi di qualsiasi vendita …ad abbattere il debito..”. Sorge allora spontanea una domanda: se non conveniva vendere quando il titolo valeva 1,7 euro (fino al giugno 2011) e gli interessi sul debito erano più alti di oggi, come può convenire ora, con un incasso previsto di un milione di euro in meno? Il pallottoliere di Marattin fornirà di certo una risposta convincente! Dal giugno 2011 il titolo Hera ha poi iniziato una discesa, durata fino ai primi mesi del 2013 e da allora Ppf ha smesso di sollecitare il sindaco a vendere le azioni Hera, ritenendo più conveniente attenderne la risalita.

Tagliani invece, da maggio 2013, ha cominciato a sentire l’impellente bisogno di liberarsi di quel peso, anche a fronte di una pesante perdita patrimoniale. Perché questa svolta? Perché non ha venduto quando lo chiedeva Ppf e conveniva alla città? Chi vuole ora quelle azioni, acquistabili a basso prezzo, da un Comune obbligato a fare cassa a qualunque costo? Perché il Pd a Roma strozza i Comuni e a Ferrara, per rimediare, svende il patrimonio collettivo?

 

Valentino Tavolazzi, Consigliere comunale Ppf

Cambia la Prospettiva

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese