Cambia la prospettiva Home Raccomandata

12 Gen, 2012

Tagliani vieti la combustione dei rifiuti Orbit nell’inceneritore di Hera

Inserito da: PpF In: Ambiente e salute

facebook technorati okno segnalo
Share

di Valentino Tavolazzi *

L’annosa vicenda dei rifiuti Orbit prodotti da ben due incendi, si sta concludendo in assenza di confronto con i cittadini ed in netto contrasto con il principio di precauzione, che in materia ambientale e sanitaria dovrebbe orientare le scelte dei Comuni. Sorvolando sulle responsabilità politiche e sulla scarsa iniziativa nella gestione del problema ambientale dei rifiuti pericolosi rimasti per anni nel sito e non adeguatamente isolati da aria, suolo e falda, ciò che ci preoccupa oggi è la decisione di smaltirli nell’inceneritore Hera di Cassana.

 

L’indagine sui rifiuti della ditta SGM nell’agosto 2011, harilevato la presenza di frammenti di lastre contenenti amianto (ndr. notoriamente cancerogeno), non escludendo la presenza di lastre di copertura all’interno dei cumuli”, dunque quantità massicce dell’inquinante.

 

Come è noto, data l’alta nocività dell’amianto, lo smaltimento delle lastre va eseguito in apposite discariche autorizzate. Non sono ammessi smaltimenti quali incenerimento, frantumazione, interramento, ed il trasferimento del materiale all’impianto idoneo, deve avvenire in ottemperanza alle di sicurezza negli ambienti di lavoro e per lo smaltimento dei rifiuti. D’altra parte l’eventuale combustione nell’inceneritore Hera di fibrocemento (di cui è sconosciuta l’effettiva quantità nei rifiuti Orbit), libererebbe in atmosfera fibre di amianto estremamente pericolose per la salute.

 

Non vi è inoltre certezza sull’assenza di altri inquinanti pericolosi nei rifiuti. Le modalità di campionamento effettuato per le analisi, non consentono infatti l’estensione all’intera massa di rifiuti dei risultati ottenuti. Né risulta sia stata effettuata la ricerca di tutti i contaminanti potenzialmente presenti, in base alla ricostruzione storica del rifiuto originale oggetto di un lungo incendio durato 14 giorni, come IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici), diossine e furani, oltre a sostanze chimiche presenti negli schiumogeni utilizzati per lo spegnimento. E’ poi tecnicamente impossibile demiscelare tali inquinanti da pulper (sottoprodotto di cartiera) e plastica, classificati rifiuti non pericolosi, prima di avviarli alla combustione nell’inceneritore, che, in quanto non progettato per rifiuti pericolosi, non può dare garanzie di tutela dell’ambiente e della salute.

 

Infine una notazione economica. Il prezzo riconosciuto ad Hera per la combustione dei rifiuti Orbit pare essere di 70 euro a tonnellata. Ci domandiamo come sia possibile che per l’incenerimento dei rifiuti urbani, raccolti e selezionati da Hera in città, venga richiesto ai cittadini un costo di 100 e più euro. Le famiglie dunque pagherebbero all’azienda, per l’operazione di smaltimento del rifiuto domestico, il 50% in più rispetto al prezzo richiesto a Cmv per i rifiuti potenzialmente pericolosi.

 

Il sindaco Tagliani vieti dunque l’incenerimento dei rifiuti Orbit a Cassana, fino a completa rimozione di tutti i rischi per la sicurezza ambientale e sanitaria, connessi alla loro combustione. Inoltre chiarisca l’aspetto economico della vicenda, che solleva pesanti interrogativi circa l’equità della tariffa applicata ai suoi concittadini da Hera per lo smaltimento dei rifiuti urbani.

 

* Consigliere comunale Ppf

Movimento 5 Stelle

 

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese