Cambia la prospettiva Home Raccomandata

25 Mag, 2011

Tengo famiglia? No, tengo e basta

Inserito da: PpF In: Politica

facebook technorati okno segnalo
Share

di Paolo Giardini

Leo Longanesi riteneva che il temperamento nazionale meritasse di comparire sulla bandiera tricolore col motto “Tengo Famiglia”. L’idea piacque, ma non prese piede. La Patria marciava in un tripudio di bandiere verso alti destini e l’ora solenne non consentiva pause ai vessilli sventolanti. Poi gli alti destini presero una brutta piega e le gatte da pelare estinsero gli ardori. Se oggi le bandiere tornassero in auge, l’apporvi il motto longanesiano sarebbe incomprensibile per l’evoluzione linguistica. E non tanto per la diversa stampigliatura (evitando vezzi vernacolari, va scritto “I hold family”), quanto per la perdita d’importanza della famiglia, mandata a ramengo assieme all’univoco significato a cui Longanesi si riferiva. Ciò non significa che una propensione nazionale sparisca nel nulla, infatti il verbo tenere è ancora apprezzato.

Lo dimostra la nomenklatura, che aderendo alle inclinazioni venera il verbo tenere/to hold come e forse più che in passato, per cui constatiamo che sta “tenendo”. Cioè, in italiano moderno, “the nomenclature is holding”. E cosa “tiene”? Domanda inutile. Per la potenza adattativa del linguaggio, il termine “holding” è ampio, in autonoma dignità di frase, trattandosi sia del gerundio del verbo che di un sostantivo. Come molti sapranno, Holding identifica le società finanziarie che controllano altre società finanziarie mediante quote di partecipazione. Pochi ferraresi invece sanno che la nomenklatura locale ha costituito la sua brava Holding con relativa Sede, Presidenza, Consiglio d’Amministrazione, Uffici, impiegati, ecc. che controlla le altre società create dalla stessa nomenclatura (sempre con Sede, Presidenza, Consiglio d’amministrazione, ecc. ecc.). E’ roba pubblica, presa dal patrimonio comunale per la gestione monopolistica di risorse e potenzialità del territorio, facendo sì che vari compiti del Comune passino alle nuove società togliendoli dai dipendenti comunali senza rischi di cassa integrazione e dalla tutela del Consiglio Comunale. La nomenklatura s’è prodigata intensamente mettendoci il concetto di base e ricoprendo i ruoli per presidenze, direzioni, consiglieri d’amministrazione, impiegati, ecc. ecc.  Il concetto di base non è proprio nuovo. I Longobardi con l’editto di Rotari stabilirono che il diritto romano si applicava solo ai Romanici (i cittadini odierni) e ai soli Longobardi (la nomenklatura) il diritto longobardo, lasciando inalterato il sistema produttivo di lavoro semiservile da cui trarre risorse. E come bastava essere longobardi per fruire di risorse altrui, oggi basta far parte della nomenklatura per entrare in un consiglio di amministrazione. Si veda il caso del sindaco uscente di Vigarano Mainarda (7.500 abitanti), Palombo, che a fine mandato è immediatamente diventato consigliere della Holding. Perché non è andato a lavorare come tutti?

Oh bella! Perché era sindaco di Vigarano Mainarda! Mica un iscritto all’ufficio di collocamento.

Paolo Giardini

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese