Cambia la prospettiva Home Raccomandata

31 Ago, 2010

Traffico per eludere l’inceneritore

Inserito da: PpF In: Ambiente e salute

facebook technorati okno segnalo

di Valentino Tavolazzi

Mi domando se il signor Galletti si sia documentato prima di proporre le proprie considerazioni sull’inquinamento dell’inceneritore di Hera e sui criteri alla base della sua corretta valutazione. Egli ripropone la litania, più volte sciorinata dagli amministratori Pd ed Hera, che le emissioni effettive del nuovo impianto andrebbero comparate con quelle della vecchia linea L1, più quelle di Conchetta e dell’inceneritore tossici e nocivi del petrolchimico, chiusi da anni, prima dell’avvio della triplicazione.

Vorrei segnalare al signor Galletti che tale impostazione è stata esclusa persino dall’autorizzazione integrata ambientale per il nuovo impianto, rilasciata dalla Provincia ad Hera nel 2007-08. AIA che per noi resta tuttavia illegittima e contro la quale abbiamo depositato ricorso, prima innanzi al TAR, poi al Consiglio di Stato. Attendiamo sentenza.

Il criterio guida, adottato allora dall’Ente, per validare la sostenibilità ambientale delle due nuove linee L2 ed L3, fu appunto che il nuovo impianto inquinasse meno del vecchio (L1). Le emissioni di Conchetta (chiuso nel 2005 a seguito di un esposto alla Procura depositato dal sottoscritto e da Medicina Democratica), e men che meno quelle del vecchio inceneritore tossici-nocivi del petrolchimico, già chiuso perché fuori norma, non vanno assolutamente considerate nelle tabelle comparative delle emissioni/immissioni ante e post operam. La Provincia adottò tale criterio dopo alcune audizioni del sottoscritto e del dott. Gasperini, avvenute prima del rilascio dell’AIA. Dunque riproporre oggi la zuppa riscaldata di Conchetta e varie , oltre che fuorviante, appare pretestuoso.

Il vero problema eluso è che tuttora, a quasi tre anni di distanza dall’autorizzazione, le istituzioni non abbiano ancora esibito le tabelle comparative prescritte dall’AIA (immissioni attuali/immissioni L1), per ogni inquinante e matrice (aria, suolo e falda), quando l’impegno assunto in sede elettiva (commissioni e consiglio comunale di Ferrara) era di farlo. La risposta più importante, che ci aspettiamo come cittadini, ma non ancora giunta dalla Provincia, è se l’inceneritore abbia o no peggiorato la qualità dell’aria. L’invarianza delle “immissioni” tra la situazione antecedente la triplicazione dell’inceneritore e quella successiva, era la finalità principale del provvedimento di autorizzazione ad Hera. In altri termini la Provincia aveva detto chiaro e forte che avrebbe autorizzato l’impianto triplicato, solo se non avesse peggiorato la qualità dell’aria.

I dati per controllare la corretta applicazione del prescritto obiettivo suesposto, non sono disponibili perché si sta aspettando, udite udite, che Hera, il controllato, fornisca le opportune simulazioni ai controllori Arpa, Provincia, Asl. Una situazione da repubblica delle banane!

Dunque, sig. Galletti, il traffico è di certo un problema per la città, ma con l’inceneritore c’entra come i cavoli a merenda. E soprattutto non va utilizzato come specchietto per eludere il controllo sull’inceneritore.

Valentino Tavolazzi
Consigliere comunale Ppf/M5S

  • Matteo Benetti

    ….ma hanno davvero tirato in ballo il traffico..??
    Cristo Santo, ma l’inceneritore non sfora di 30.000 tonnellate?
    Alla fine lo sanno tutti che l’incenerimento è fallito, ma nessuno vuole ammetterlo.

    Su un monte di 100Kg di prodotto, 93 vanno in discarica/incenerimento, se per voi è normale, avanti!
    Bruciamo per avere felicità.

  • La natura non incenerisce.
    Prendiamo materie prime, le lavoriamo per poi bruciarle…per poi estrarne ancora di nuove e bruciare pure quelle… buttando ogni volta in più veleno nell’aria che respiriamo…NON HA SENSO!
    O meglio il senso non è quello della qualità della vita ma mera speculazione industriale: il profitto senza etica incenerirà anche il nostro futuro!!!

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese