Cambia la prospettiva Home Raccomandata

13 Nov, 2009

Ultima replica all’aspirante portavoce Portaluppi

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo

Pubblicata da Estense.com

di Valentino Tavolazzi

il-portaborseLa sterile pervicacia del consigliere medico Portaluppi del PD, che in rete si autodefinisce “leader scientifico internazionale nel campo della cronobiologia e cronoterapia dell’ipertensione arteriosa”, denota la sua marcata adeguatezza al ruolo di portavoce di Hera, ma non a quello di consigliere comunale eletto per difendere gli interessi dei cittadini.  Nemmeno come bagnino se la cava bene, visto che la piscina da lui sfoderata con funzioni mascherate di puntello logico per i suoi sproloqui, per intrinseche caratteristiche strutturali non viene sottoposta a svuotamento invernale ed i suoi livelli, pertanto, non mutano con le stagioni.

 Forse, preso dal ruolo di aspirante portavoce di Hera, egli la confonde con quella del suo (di Hera) amministratore delegato Maurizio Chiarini del PD, alla cui robusta costruzione hanno partecipato, di certo legittimamente, aziende di fiducia della multiutility.

 Nel merito il duo Hera-Portaluppi non smentisce i dati ufficiali dell’AIA dell’inceneritore di Cassana “misurati nel 2004 ed attesi da progetto per gli anni successivi (testuale AIA 11.03.08)”, dichiarati da Hera e relativi alle emissioni specifiche ed al regime di funzionamento delle sette mega caldaie, impiegate per riscaldare l’acqua del teleriscaldamento. Il consigliere medico del PD Portaluppi però sostiene, in base ai dati di Hera, aggiungo io controllati da lui, che oggi le emissioni effettive sono assai inferiori a quelle dichiarate. E noi naturalmente ci fidiamo di loro!

 Devo confessare a questo punto il dubbio che il consigliere medico Portaluppi del PD copiasse i compiti anche a scuola, e non lo facesse bene, visto che mi attribuisce improbabili calcoli, mai effettuati né dichiarati, sulla potenza delle caldaie al servizio del teleriscaldamento. Mi riferisco ai suoi viaggi sul regime di lavoro delle stesse, fattore, ribadisco, incluso nelle “ore di contemporaneità di esercizio delle Centrali di Canal Bianco oggetto della presente domanda di AIA (pag. 55 AIA 11.03.08)” e nei “valori medi misurati per le centrali termiche, anno di riferimento 2004, di concentrazioni attese e cautelative di progetto per la nuova configurazione (testuale pag. 56 AIA 11.3.08)”. Se quelle definizioni sono errate, Hera  può sempre chiedere alla Provincia di correggerle. Pertanto la semplice moltiplicazione tra le ore di contemporaneità ed i valori medi attesi delle emissioni specifiche (dati ufficiali dichiarati da Hera, che, come ricordato, tengono conto delle effettive condizioni di lavoro delle caldaie) fornisce la quantificazione corretta delle emissioni attese dalla centrale potenziata, al servizio del teleriscaldamento.

Al contrario il duo Hera – consigliere medico Portaluppi del PD (a questo punto non mi è chiaro se il “noi” usato nella sua prosa sia riferito al duo, o sia piuttosto il pluralis maiestatis derivante dalla condizione di “leader scientifico internazionale” di cui si fregia), dovrebbe spiegare ai cittadini come mai sarebbe stata realizzata una mega centrale termica, di potenza, come sostiene, cinque volte superiore a quella necessaria ed equivalente ad oltre tremila caldaie domestiche. Assumendo per buona la bufala del duo, la risposta sarebbe comunque facile: quelle caldaie, grandi o piccole che siano, le pagano in ogni caso i ferraresi!

 Sulla disponibilità del PD “a discutere sulle prospettive dell’utilizzo di energia rinnovabile” ricordo il pacco dono fatto ai ferraresi dellaTurbogas da 800 MWe, con il suo micidiale carico inquinante eruttato a meno di un chilometro dalle finestre di Barco, Ponte, Est Doro, e per ultimo il voto contrario del PD agli incentivi alle nuove attività imprenditoriali nella green economy, proposti da Ppf nel consiglio comunale straordinario del 9.11.09.

 Dichiaro a questo punto chiusa, per quanto mi riguarda, la improduttiva discussione con il consigliere medico, leader scientifico internazionale, aspirante portavoce di Hera, aspirante bagnino, Portaluppi del PD.

 Valentino Tavolazzi, Consigliere comunale Ppf.

Cambia la Prospettiva

  • Paolo

    Mi dispiace quest’ultima posizione di Tavolazzi. E’ troppo egoistica.
    Basterebbe un po’ di carità cristiana per continuare a dare un significato all’esistenza dell’Ice Free Climbing a mani nude. Il vecchio Will in fin dei conti non chiede molto: gli basta una lettera firmata Tavolazzi contro le prevaricazioni di Hera, e la stimolazione gli è sufficiente per qualche giorno ad assicurargli il passatempo con qualcosa di simile alla libidine, arrampicando a mani nude sulle ghiacciate pareti verticali della sua insipienza totale.
    Dispiacerà non poter leggere più le sue esilaranti lettere, ognuna equivalente ad un’immagine alla Hanna e Barbera di una parete di ghiaccio segnata dalle frenetiche strisciate lasciate cercando di frenare la caduta.
    Quel casuale 7 al posto del 5 dell’ultima lettera poi, aveva aperto scenari grandiosi: indicava che si poteva introdurre deliberatamente un piccolo errore in ogni lettera progettato ad hoc per farlo inerpicare su percorsi di VII – VIII grado.
    Spero che Tavolazzi ci ripensi.

  • valentino tavolazzi

    hai ragione paolo,
    la mia ultima replica comunque si riferisce solo a questo tema…non mancherò di darti altre occasioni di amene letture……..ghiacciate.
    valentino

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Fausto Cellini: i ( passi a raso o varchi a raso) senza taglio di marciapiede non è dovuto il contributo o Tassa Comunale. Sig. Si faccia seguire da una associazion
  • Comitato via Prinella: gentile Diabolik, avrei bisogno URGENTEMENTE di mettermi in contatto con Lei, è possibile? scriva a comitatoviaprinella@gmail.com grazie!
  • Giorgio Montolli: Segnalo questa intervista con il prof. Franco Berrino: http://www.verona-in.it/2015/03/27/franco-berrino-per-il-cibo-la-spesa-fatela-con-la-bisnonna-

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese