Cambia la prospettiva Home Raccomandata

13 Ott, 2009

Via libera della giunta la vendita di Agea reti

Inserito da: PpF In: Servizi pubblici

facebook technorati okno segnalo
Share

Notizia pubblicata da estense.com

3406247745_2b17ee5392Agea reti: passa al vaglio del Consiglio il conferimento ad Hera delle partecipazioni comunali. E’ passata al vaglio della giunta per essere ora sottoposta all’attenzione del Consiglio la delibera relativa al “conferimento ad Hera spa delle partecipazioni in Agea Reti possedute dal Comune, mediante sottoscrizione dell’aumento del capitale sociale che verrà deliberato dalla medesima Hera spa, per un importo pari al valore di 245.404,46 euro”. Il provvedimento prevede inoltre l’affidamento del “mandato al sindaco, quale rappresentate del socio unico Comune di Ferrara nella holding Ferrara Servizi srl, di approvare in sede di assemblea della holding medesima, analogo conferimento ad Hera spa della partecipazione dalla stessa posseduta, mediante sottoscrizione dell’aumento di capitale sociale che verrà deliberato dalla medesima Hera spa per un importo di 14.547.576,47 euro”.

I contenuti della delibera saranno successivamente riprodotti in un atto di conferimento, nel quale si sancirà che sui beni (reti, impianti, dotazioni) oggetto del conferimento “sarà riconosciuto il diritto di uso perpetuo e inalienabile a favore del Comune di Ferrara”.

  • Leonardo

    Nel manifesto andava scritto ” HERA PRIMA DI TUTTO ” per chi non l’avesse ancora capito Hera ha infiltrato un suo uomo nel Comune.

  • matteo

    Ma se la vendita fosse sottostimata, non si potrebbe impugnare la delibera? Inoltre, chiedo per ignoranza, Agea reti, non è “dei cittadini”? Se si, non bisognerebbe, per vendere, indire tipo un referendum?

  • Paolo

    Non dimentichiamo che il perfido Tagliani in campagna elettorale è stato onesto: l’ha sempre detto che voleva vendere le reti a prezzo di favore. Se gli elettori non hanno capito che li voleva infinocchiare perchè sono astuti come cervi, che ci possiamo fare?
    Del resto chi aveva preparato da vicesindaco l’atto di vendita di Agea che ha consegnato ad Hera gli impianti senza clausole a tutela del perfetto mantenimento del servizio dato da Agea? L’unica differenza sta nei 18 milioni diventi 14,5. Ma è un peccato appena veniale passare da uno sconto del 94% al 95%.
    Per Matteo, quindi (rif. 2) il referendum c’è stato, eccome, mediante le elezioni che hanno premiato Tagliani e il suo programma di collaborazione-sudditanza ad Hera.

  • Francesco

    Io credo, che quando atti pubblici riguardano tutta la comunità questi devono essere presi con votazione unanime di tutto il consiglio comunale, se non possibile, si deve ricorrere al referendum. Teniamo presente che la legge per l’elezione del Sindaco da un premio di maggioranza in termini di n° consiglieri, nel ns. caso il Sindaco è stato eletto con un terzo degli aventi diritto al voto e , se pur legittimato nella sostanza moralmente rappresenta la minoranza degli elettori. Vendere dei beni che sono di proprietà di tutti i cittadini come nel caso delle reti gas, è una di quelle decisioni che deve essere presa dalla maggioranza reale e non virtuale dei cittadini coinvolti.

  • matteo

    Grazie per la risposta.
    Sono certo però che il Sindaco, nonostante sia forte del risultato politico, non possa esercitare nei confronti della cosa pubblica la propria discrezionalità amministrativa a cuor leggero. Infatti, la mera vendita di una rete importante per far cassa, si contrappone, a mio avviso, all’interesse pubblico di godere di tale rete. Di fatto si pensi al caso in cui la rete divenuta bene privato debba maturare profitto. Ecco che tra le voci in bolletta potrebbe comparire il canone d’uso come per Telecom.

  • matteo

    http://www.progettoperferrara.org/reti-gas-rinviate-9-11-consglio-straordinario-sul-lavoro-1014.html

    Sensato il rinvio, nonstante ciò il verbo è sempre quello: vendere. Constato inoltre che la mia ignoranza non ha proprio limite, quindi chiedo, Hera darà 14mln di euri in contante al Sindaco, oppure no?
    In ogni caso sia moneta sonante, sia riconversione della cifra di 14mln in azioni con ricapitalizzazione, Agea reti deve restare pubblica.
    Tagliani penso non verrebbe contestato da molti se decidesse di matenere pubblica la rete Agea. Soprattutto da chi il programma non l’ha nemmeno letto…

  • Carla

    Ho letto che Imola ha venduto le reti ad Hera per 70 milioni di euro: Imola è comparabile con Ferrara?

  • matteo

    http://www.romagnaoggi.it/forli/2009/10/12/139035/

    Da questo link che auspico venga letto riporto:

    Una decisione diversa da quelle prese a Ferrara (le reti saranno cedute ad Hera per 14,8 milioni), Ravenna (56 milioni) e Imola-Faenza (71 milioni).

    Carla, rif. 7, non so risponderti, ma evidenzio alcuni dati:

    se a Fe ci sono 63.946 famiglie (fonte: http://servizi.comune.fe.it/index.phtml?id=3653) e si ha una superficie territoriale di 404 kmq (fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/ferrara)

    mentre

    Imola ci sono 25500 nuclei famigliari (fonte: http://emiliaromagna.indettaglio.it/ita/comuni/bo/imola/imola.html) e si ha superficie territoriale di 204 (fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/imola)

    Faenza ha una densità per abitante su kmq di 263, con una superficie di 215 kmq (fonte: wikipedia/faenza).

    Faenza Imola incassano 71mln di euri, mentre a Fe 14mln di euri. Ci sono 57mln di euro di differenza.
    Se includiamo Ravenna, essa incassa 56mln di euri, differenza con Ferrara 42.
    La superficie di ravenna è oltre i 600 kmq, con una densità di 239 su kmq. Ferrara ha una densità di 333.

    Comparati questi dati, a me viene da dire che c’è possibilità di relazionale le diverse città.

  • matteo

    Dal link: http://www.romagnaoggi.it/forli/2009/10/12/139035/

    Una decisione diversa da quelle prese a Ferrara (le reti saranno cedute ad Hera per 14,8 milioni), Ravenna (56 milioni) e Imola-Faenza (71 milioni).

  • matteo

    Carla, rif. 7, non so risponderti, ma evidenzio alcuni dati:
    se a Fe ci sono 63.946 famiglie (fonte: http://servizi.comune.fe.it/index.phtml?id=3653) e si ha una superficie territoriale di 404 kmq (fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/ferrara)
    mentre
    Imola ci sono 25500 nuclei famigliari (fonte: http://emiliaromagna.indettaglio.it/ita/comuni/bo/imola/imola.html) e si ha superficie territoriale di 204 (fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/imola)
    Faenza ha una densità per abitante su kmq di 263, con una superficie di 215 kmq (fonte: wikipedia/faenza).
    Faenza Imola incassano 71mln di euri, mentre a Fe 14mln di euri. Ci sono 57mln di euro di differenza.
    Se includiamo Ravenna, essa incassa 56mln di euri, differenza con Ferrara 42.
    La superficie di ravenna è oltre i 600 kmq, con una densità di 239 su kmq. Ferrara ha una densità di 333.
    Comparati questi dati, a me viene da dire che c’è possibilità di relazionale le diverse città.

  • matteo

    Carla rif. 7
    Per fare delle comparazioni ho usato alcune informazioni accessibili a tutti, come estensione territoriale densità degli abitanti per kmq.
    Questo metodo di comparazione non è certo il più adeguato, però emerge che Ferrara è la città a cui sono destinati 42mln di euri in meno rispetto a Ravenna e, 57 mln di euri rispetto a Imola Faenza.
    Le informazioni le ho ricavate dai seguenti link:
    http://servizi.comune.fe.it/index.phtml?id=3653
    http://emiliaromagna.indettaglio.it/ita/comuni/bo/imola/imola.htm
    http://it.wikipedia.org/wiki/ferrara
    http://it.wikipedia.org/wiki/Imola
    http://it.wikipedia.org/wiki/Faenza
    http://it.wikipedia.org/wiki/Ravenna

  • matteo

    NOTA PER L’AMMINISTRATORE DEL SITO:

    Ci sono delle limitazioni al numero di righe, di link inseribili nel testo o altro?
    Ho ridotto l’intervento numero 8 proprio perchè non riesco a postare il seguito. Il seguito è composto da 20 righe con 6 link nel testo.

  • rif matteo 6
    hera non scuse neanche un becco di quattrino, fa appunto degli aumenti di capitale, ovvero carta
    tra l’altro queste azioni non sono cedibili per la metà e comunque cedibili solo al patto sindacale

  • Valerio

    Ottima analisi ragazzi!

    Ce la stanno rubando la rete? O gliela regaliamo?

    Fra poco usciremo con i prezzi al km comparati per le tre diverse città e altre chicche… C’è da ridere (per non piangere).

    Per Matteo #12.
    Non c’è un vero limite, ma se metti tanti link il software ti etichetta come spam. Ci pensiamo noi a pubblicarti.

    Ciao

  • valentino Tavolazzi

    Sto preparando la risoluzione da mettere ai voti in consiglio comunale il 26.10. Essa contiene molte risposte ai quesiti da voi posti. Sarà disponibile sul sito verso la fine della prossima settimana.

    Le reti sono ampiamente sottostimate.
    A Ravenna e Imola hanno portato a casa molto di più che a ferrara.
    La stima della partecipazione del Comune in Agea Reti è effettuata con il metodo patrimoniale semplice e trascura i positivi cash flow (metodo DCF) della società.
    I cespiti sono valutati in base al dato contabile, al netto degli ammortamenti effettuati E NON AL VALORE STORICO O DI RIMPIAZZO.
    Il Comune dovrà pagare tasse elevate per la plusvalenza emergente.
    Ecc..ecc..ecc…

    RAGAZZI, CI STANNO FREGANDO!!!!!!!!!!

    Tagliani si è girato dall’altra parte quando Hera ha smantellato il laboratorio di Ponte, adesso regala le reti del gas, non parla delle conseguenze dello smantellamento delle Sot…..
    E’ IL SINDACO DEI FERRARESI O DI HERA?
    valentino

  • matteo

    La stima è discrezionale, indubbio. Se però all’evidenza si hanno due stime simili per i parametri noti ai pochi e, una difforme verrebbe da chiedersi, perchè? Mi chiedo inoltre, se noi cittadini, volessimo acquistare la rete, magari pagando cash, potremmo? Soprattutto, ci verrebbe applicato lo stesso prezzo? Infondo, se fossero 14000000 mln di euri, divisi per le circa 63000 famiglie del territorio, sarebbero 230 euri a testa… Ah.. ma le reti non sono già nostre?

Tags:

Abbiamo fatto molta strada

PpF su Facebook

Salviamo il S. Anna

Operazione “fiato sul collo” – i nostri video

Guarda i nostri video. Fiato sul collo

Quorum Zero – Più Democrazia

http://www.quorumzeropiudemocrazia.it/wp-content/uploads/2012/02/logo_QUORUM-ZERO.jpg

Democracy Day – 27 Novembre 2011 – Ferrara

http://www.paolomichelotto.it/blog/tag/democracy-day/

15 Ottobre

http://15october.net/it/

Linee programmatiche consiglio comunale

Consiglio comunale 09.07.09: Elezione del Presidente e Vicepresidente.

Scaricate e leggete le Linee programmatiche presentate dalla maggioranza.

Consigliere comunale

Il consigliere comunale della nostra lista civica è Valentino Tavolazzi.

Scaricate il curriculum ed il certificato penale.

Vai alla pagina riservata dal Comune di Ferrara.

Scaricate il contratto Tavolazzi - Comune di Ferrara.

Scaricate il reddito Tavolazzi prima di accettare l'incarico del comune.

Leggi la relazione che l'allora City Manager Valentino Tavolazzi ha scritto al Sindaco, nel 2002.
Scaricala.
Relazione del 2002 sulla piazza "sbrisulona": leggila.


  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • Valentino Tavolazzi: Ing. Savini, come le ho scritto sei anni fa, saremmo ben lieti di pubblicare un intero suo articolo nel nostro sito, con la sua completa versione dei
  • vittorio savini: ,,,aggiungo inoltre che vi è stata un' ORDINANZA del tribunale di Ferrara (artt. 676 C.P.P.) n. 250/2016 del 2 novembre 2016 a firma del giudice Pier

In sintesi

'Progetto per Ferrara' e' una iniziativa politica aperta, rivolta a tutti i ferraresi, elaborata e promossa insieme a compagni di viaggio, che in questi anni hanno condiviso con me intense battaglie in difesa della salute, dell'ambiente e per il cambiamento della politica.
Valentino Tavolazzi

Twitter

Cento: espulsi per aver chiesto spiegazioni

Categorie

Progetto per Ferrara, gruppo consiliare

Vieni a trovarci sul sito del comune di Ferrara.

Giorno specifico per il ricevimento al pubblico: mercoledì (mattino 9-13, pomeriggio 16-19)

Commenti

Il primo commento di un utente è moderato per evitare offese personali e/o altre parole che possano essere perseguite penalmente, a tutela del blog e degli utenti stessi. In seguito all'approvazione del primo commento di un utente, i successivi non saranno moderati, ma potranno essere rimossi, nei casi di cui sopra.

Contribuisci





Progetto per Ferrara

Via dei Calzolai 184, 44100 Francolino (FE) C.F. : 93074960381

info@progettoperferrara.org

Attività mese per mese